Capitano Jack Harkness

Il capitano Jack Harkness è un personaggio immaginario delle serie televisive britanniche Doctor Who e Torchwood. È interpretato dall'attore John Barrowman. È apparso per la prima volta in Doctor Who nell'episodio del 2005 "The Empty Child" ed è presente nello show per tutto il resto della serie del 2005 come compagno del Nono Dottore. Jack diventa in seguito il personaggio principale di Torchwood, uno spin-off a tema adulto di Doctor Who. Torna in Doctor Who nella serie del 2007 e incontra il Decimo Dottore, tornando nuovamente per la serie del 2008.

Jack è un viaggiatore del tempo ed ex truffatore del 51° secolo. Un bisessuale. In contrasto con il più saggio e anziano Dottore, Jack preferisce una soluzione pratica al problema in questione. Come conseguenza della sua morte e dell'essere riportato indietro nell'ultimo episodio della serie 2005 di Doctor Who, il personaggio diventa immortale, cosa che non cambia sia durante Doctor Who che durante Torchwood.



Caratterizzazione

"Volevo che piacesse ai bambini, alle donne, agli uomini, volevo che piacesse a tutti. Ma prima volevo che la gente lo odiasse. Volevo che pensassero che fosse arrogante e prepotente e troppo sicuro di sé. E volevo che seguissero l'arco del cambiamento che ha attraversato negli episodi finali di Doctor Who. "

--John Barrowman

Nel dare il nome al personaggio, il produttore esecutivo e capo scrittore Russell T Davies si è ispirato al personaggio della Marvel Comics Agatha Harkness, le apparizioni originali di Jack in Doctor Who sono state pensate con l'intenzione di formare un arco di personaggi in cui Jack si trasforma da codardo a eroe, e John Barrowman ha consapevolmente tenuto presente questo nella sua rappresentazione del personaggio. Seguendo quell'arco, l'episodio di debutto del personaggio avrebbe lasciato la sua moralità come ambigua, materiali pubblicitari che chiedevano: "È una forza per il bene o per il male?"

Il personaggio è descritto sia come "letalmente affascinante... bello e assolutamente accattivante", sia come "civettuolo, astuto, intelligente e un po' uomo d'azione". All'interno di Doctor Who, la personalità di Jack è spensierata, anche se questo cambia nella prima serie di Torchwood, dove diventa un personaggio più oscuro. Nella prima serie di Torchwood, Jack è stato plasmato dalla sua continua ricerca del Dottore e anche dal suo ruolo di leader, in cui è prevalentemente più distaccato. Durante la seconda serie di Torchwood, Jack è diventato ancora una volta un personaggio molto più leggero, dopo le apparizioni in Doctor Who dove si è riunito con il Dottore.

Da Torchwood in poi, Harkness indossa abiti militari d'epoca della seconda guerra mondiale, comprese le bretelle e un pastrano di lana da ufficiale in ogni apparizione. Il costumista Ray Holman commenta che "Abbiamo sempre voluto mantenere per lui il look da eroe della seconda guerra mondiale, quindi tutti i suoi abiti hanno un sapore anni '40. Sapevamo che avrebbe corso molto, così ho ridisegnato il suo cappotto da capitano di gruppo della RAF di Doctor Who per renderlo più fluido, perché quelli veri sono molto pesanti... Il resto dei costumi di Jack sono vagamente basati sul tempo di guerra, quindi ha grandi pantaloni del tempo di guerra che sono sempre più in stile per adattarsi alla sua figura. Ci sono in realtà cinque cappotti di Captain Jack usati nello show - una versione da eroe che viene usata per la maggior parte delle scene, un cappotto bagnato fatto con un tessuto pre-ristretto, un cappotto da corsa che è leggermente più corto in modo che i tacchi di John non si impiglino quando corre e due cappotti da stunt - che erano 'cappotti da eroe' nella serie 1".

Discutendo se il suo personaggio potrebbe mai trovare un'anima gemella, John Barrowman nega che a Jack "piacciono tutti, e il suo amore per ogni persona è diverso". Crede che Jack nutra sentimenti romantici verso il Dottore, ma "non andrebbe mai oltre l'infatuazione" e "non lo farebbe mai sapere al Dottore". Barrowman descrive l'amore di Jack per Ianto come "lussurioso", e se mai dovesse sistemarsi con lui, "farebbe sapere a Ianto che lui [Jack] deve giocare di nascosto". John Barrowman e Gareth David-Lloyd hanno anche affermato che la relazione di Jack con Ianto ha comunque fatto emergere l'empatia di Jack e lo ha aiutato a mettere radici. Al contrario, se si stabilisse con Gwen, "dovrebbe impegnarsi completamente" con lei; questo è il motivo per cui non agisce sui suoi sentimenti per lei, perché anche se lei gli permetterebbe di flirtare con altre persone, lui non potrebbe "mai permettersi di fare qualcosa di più Eve Myles, che ritrae Gwen, descrive il loro come un "amore palpabile" e opina che "con Jack e Gwen, è la cosa reale e ti faranno aspettare per quello". La seconda serie di Torchwood vede Jack promettere sia a Gwen che a Ianto che loro sono stati la ragione del suo ritorno a Cardiff. Barrowman afferma che Jack ha anche "un debole" per la compagna Martha Jones, ammirando la sua "tenacia" e la sua disponibilità a "sputare con lui", e descrive l'amore di Jack per Toshiko e Owen come "paterno", affermando "Li stava guidando. Ecco perché è stato così devastante per lui perderli". Offrendo ragioni per cui Jack non potrebbe mai trovare "The One", Barrowman tira in ballo l'immortalità del personaggio. "Le perde sempre. Sopravvive a loro. Loro muoiono. Li guarda invecchiare. Questo lo infastidiva nella prima serie [di Torchwood], ma ora è venuto a patti con questo, penso... così ora dorme solo in giro!"

In diversi casi in Torchwood, Jack non mostra alcun problema ad uccidere una persona di qualsiasi specie, il che all'interno di Doctor Who, permette al personaggio di Jack di agire in modi che il protagonista non può. Quando si riunisce con il Dottore nella serie del 2007, viene verbalmente avvertito "non osare" quando punta una pistola. Assistendo all'omicidio del suo collega Owen, Jack spara al suo assassino in fronte, uccidendolo in un atto di rapida vendetta. Mentre il Dottore disprezza Jack per essersi unito all'Istituto Torchwood (un'organizzazione che percepisce come xenofoba e aggressiva), Jack sostiene di aver riformato l'Istituto a immagine del Dottore; Jack stesso era stato inizialmente critico dei fallimenti morali di un Torchwood del XIX secolo.

 


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3