Walter Scott

Sir Walter Scott, 1° Baronetto, FRSE (15 agosto 1771 - 21 settembre 1832) fu un romanziere storico, drammaturgo e poeta scozzese, molto popolare nella prima metà del XIX secolo.

Scott è stato il primo autore di lingua inglese ad avere una carriera veramente internazionale nella sua vita. Come avventure, Ivanhoe e Rob Roy sono molto conosciuti, ed entrambi sono stati trasformati in film. Waverley è importante perché è il primo romanzo storico. Per la maggior parte dei lettori è stato il loro primo incontro con la cultura delle Highland. Scott ha intrecciato storia e finzione. Quello che ha iniziato con Waverley, lo ha continuato con gli altri suoi romanzi.

La produzione di Scott è stata enorme. Anche se molte delle sue opere sono ormai poco lette, ai loro tempi vendevano bene, e pagavano per la sua grande casa, Abbotsford. Della sua poesia The Lady of the Lake è la più apprezzata.

Scott era anche avvocato, giudice e amministratore legale di professione. Nel corso della sua carriera ha combinato il suo lavoro di scrittore e di redattore con la sua occupazione quotidiana come Clerk of Session e Sheriff-Depute of Selkirkshire.

Membro di spicco dell'establishment Tory di Edimburgo, Scott è stato un membro attivo della Highland Society e ha servito a lungo come presidente della Royal Society di Edimburgo (1820-32).

Il monumento a Scott, Edimburgo
Il monumento a Scott, Edimburgo

Educazione e prima infanzia

Scott ha studiato alla Edinburgh High e all'Università di Edimburgo, laureandosi nel 1783. Dopo aver trascorso un po' di tempo nell'ufficio del padre, nel 1792 divenne avvocato. Nel 1797 sposò Charlotte Charpentier e nel 1799 fu nominato vice sceriffo del Selkirkshire. Ora iniziò a scrivere libri sul serio. Nel 1821 fu nominato baronetto. La sua casa è oggi un museo pubblico visitato ogni anno da molti turisti.

Problemi finanziari e morte

Nel 1825 e nel 1826, una crisi bancaria travolse le città di Londra ed Edimburgo. L'attività di stampa Ballantyne, in cui fu fortemente investito, crollò. Scott fu rovinato. Mise la sua casa e il suo reddito in un fondo fiduciario appartenente ai suoi creditori, e si mise a scrivere la sua via d'uscita dai debiti.

Ha mantenuto la sua enorme produzione di narrativa, oltre a produrre una biografia di Napoleone Bonaparte. Nel 1831 la sua salute stava peggiorando. Tuttavia, fece un grande tour in Europa, dove fu accolto ovunque andasse. Ritornò in Scozia e, nel settembre 1832, morì ad Abbotsford, vicino a Melrose nel Roxburghshire. Anche se morì in debito di denaro, i suoi romanzi continuarono a vendere bene. I debiti del suo patrimonio furono alla fine estinti.


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3