2014 crisi degli ostaggi a Sydney

Il 15 e 16 dicembre 2014, c'è stata una crisi di ostaggi a Sydney, New South Wales, Australia. Diciassette persone sono state prese in ostaggio da un uomo armato alle 9:44 in una caffetteria di cioccolato Lindt in Martin Place il 15 dicembre. L'uomo armato è stato identificato come l'immigrato iraniano Man Haron Monis. Aveva precedenti penali e sosteneva il terrorismo islamico. Cinque persone, tre lavoratori e due clienti, sono fuggiti dopo essere stati tenuti da Monis per diverse ore. Monis ha sparato a un ostaggio che è morto. Diciassette ore dopo l'inizio della crisi, la polizia ha fatto irruzione nel caffè alle 2:44 del mattino del 16 dicembre. L'uomo armato è morto quando la polizia gli ha sparato alla testa. Un altro ostaggio è stato ucciso da frammenti di proiettile della polizia. Altre quattro persone sono state ferite. L'attacco è stato condannato in tutto il mondo.

Una folla guarda da dietro le linee della polizia in Martin Place
Una folla guarda da dietro le linee della polizia in Martin Place


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3