7 luglio 2005 attentati di Londra

Gli attentati di Londra del 7 luglio 2005 (chiamati anche 7/7) furono attacchi suicidi mirati al sistema di trasporto pubblico di Londra durante l'ora di punta del mattino. Sono stati eseguiti da estremisti musulmani britannici.

Alle 08:50, tre bombe sono esplose a cinquanta secondi l'una dall'altra su tre treni della metropolitana di Londra. Una quarta esplose un'ora dopo, alle 09:47, su un autobus a Tavistock Square. Le esplosioni sono state causate da bombe fatte in casa. Le bombe erano confezionate in zaini e fatte esplodere dagli stessi attentatori.

Un memoriale è stato fatto in Hyde Park, Londra, il 7 luglio 2009. Questo aveva 52 colonne di acciaio inossidabile, una per ogni vittima di omicidio. Erano disposti in quattro gruppi per i quattro siti della bomba. Nell'attacco morirono 52 persone e più di 700 rimasero ferite.

Dopo questo attacco c'è stata una riforma della polizia nel Regno Unito. Molti poliziotti di Londra sono autorizzati a portare armi da fuoco. Londra è sempre in allerta per il terrorismo. La polizia è supportata dalla Serious Organised Crime Agency e dall'MI6.


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3