Warren Beatty

Henry Warren Beaty (nato il 30 marzo 1937) è un attore, produttore, sceneggiatore e regista statunitense. È stato nominato per 15 premi Oscar. Ha vinto il premio come miglior regista. È stato nominato per 16 Golden Globe e ne ha vinti sei. Beatty è stato nominato a quattro Oscar per Heaven Can Wait e ha vinto un Oscar per Reds.

Prima vita

Beatty è nato a Richmond, in Virginia. Sua madre era l'insegnante canadese Kathlyn Corinne e il medico Ira Owens. È stato cresciuto ad Arlington, in Virginia. Sua sorella maggiore è l'attrice Shirley MacLaine. Ha studiato alla Northwestern University per un anno dal 1954 al 1955.

Beatty si arruolò nella California Air National Guard l'11 febbraio 1960 con il suo nome originale, Henry W. Beaty. Il 1º gennaio 1961, Beatty fu congedato dalla Guardia Nazionale dell'Aria a causa di una disabilità fisica.

Carriera

Beatty iniziò la sua carriera facendo apparizioni in spettacoli televisivi come Studio One (1957), Kraft Television Theatre (1957), e Playhouse 90 (1959). Fu un semi-regolare in The Many Loves of Dobie Gillis durante la sua prima stagione (1959-60). Beatty fece il suo debutto cinematografico in Splendor in the Grass (1961) di Elia Kazan, al fianco di Natalie Wood.

Nel 1967, a 28 anni, produsse e recitò insieme a FayeDunaway e GeneHackman in Bonnie and Clyde. Fu un successo di critica e commerciale, e fu nominato per dieci premiOscar, tra cui migliorfilm e miglior attore, e sette Golden Globe, tra cui miglior film e miglior attore.

Dopo Bonnie and Clyde, Beatty recitò con Elizabeth Taylor in The Only Game in Town (1970), diretto da George Stevens; McCabe & Mrs. Miller (1971), diretto da Robert Altman; Dollars (1971), diretto da Richard Brooks; The Parallax View (1974), diretto da Alan J. Pakula; e The Fortune (1975), diretto da Mike Nichols.

Beatty ha recitato in Reds (1981), un'epopea storica sul giornalista comunista americano John Reed che osserva la rivoluzione russa d'ottobre. Beatty ha vinto il Golden Globe Award come miglior regista.

Dopo Reds, Beatty non apparve in un film per cinque anni fino a Ishtar del 1987, scritto e diretto da Elaine May.

Beatty ha prodotto, diretto e interpretato il ruolo del detective Dick Tracy nel film omonimo del 1990. Il film ha ricevuto il plauso della critica ed è stato uno dei film di maggior incasso dell'anno. Ha ricevuto sette nomination agli Oscar, vincendone tre per la miglior direzione artistica, il miglior trucco e la migliorcanzone originale. Ha anche ricevuto quattro nomination ai Golden Globe Award, incluso quello per il miglior film. Nel 1998, ha scritto, prodotto, diretto e interpretato la satira politica Bulworth, che è stato acclamato dalla critica ed è stato nominato all'Oscar per la migliore sceneggiatura originale.

Dopo la pessima performance al botteghino di Town & Country (2001), in cui Beatty ha recitato, non è apparso né ha diretto un altro film per 15 anni.

Nel 2016, Beatty è tornato a recitare e a dirigere nel film Rules Don't Apply, che riguardava una falsa storia d'amore su Howard Hughes.

Beatty come Dick Tracy in Dick Tracy (1990)
Beatty come Dick Tracy in Dick Tracy (1990)

Vita privata

Beatty è sposato con l'attrice Annette Bening dal 1992. Hanno quattro figli. Il suo figlio maggiore Stephen Ira si è dichiarato transgender nel 2006.

Beatty è un sostenitore di lunga data del Partito Democratico. Nel 1972, Beatty faceva parte del "circolo interno" della campagna presidenziale del senatore George McGovern.


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3