Volo Air Florida 90

Il volo Air Florida Flight 90 era un volo di linea passeggeri nazionali statunitensi dall'aeroporto nazionale di Washington a Fort Lauderdale - Hollywood International Airport. Il 13 gennaio 1982, il Boeing 737-200 registrato come N62AF, si schiantò contro il ponte della 14esima strada sul fiume Potomac.

L'aereo era stato originariamente acquistato dalla United Airlines nel 1969 e volava con il numero di registrazione N9050U. È stato venduto ad Air Florida nel 1980.

L'aereo ha colpito il 14th Street Bridge, che trasporta l'Interstate 395 tra Washington D.C. e la contea di Arlington, Virginia. Ha schiacciato sette veicoli occupati sul ponte e ha distrutto 30 metri di guard rail prima di sprofondare attraverso il ghiaccio nel Potomac River.

L'incidente è avvenuto a meno di 3 km dalla Casa Bianca e in vista sia del Jefferson Memorial che del Pentagono. L'aereo trasportava 74 passeggeri e cinque membri dell'equipaggio. Quattro passeggeri e un assistente di volo sono sopravvissuti e sono stati salvati dallo schianto. Un altro passeggero, Arland D. Williams, Jr., ha assistito al salvataggio dei sopravvissuti ma è annegato prima che potesse essere salvato. Quattro automobilisti sul ponte sono rimasti uccisi. I sopravvissuti sono stati salvati dal fiume ghiacciato da civili e professionisti.

Il presidente Ronald Reagan ha elogiato questi atti durante il suo discorso sullo stato dell'Unione pochi giorni dopo. La causa dell'incidente è stato un errore del pilota.

AlegsaOnline.com - 2020 - Licencia CC3