Veto di linea

Un veto di linea è il potere del presidente (o di qualsiasi leader di un ramo esecutivo) di respingere (veto) alcune singole parti ("voci di linea") di un atto legislativo (un disegno di legge) senza respingere il tutto.

Negli Stati Uniti, quasi tutti i governatori (leader degli Stati Uniti) sono in grado di utilizzare il veto di linea. Attualmente, il Presidente degli Stati Uniti non è in grado di utilizzare il veto di linea. Il Presidente Bill Clinton ha ricevuto il veto di linea dal Congresso degli Stati Uniti per alcuni anni, fino a quando la Corte Suprema non ha dichiarato l'incostituzionalità del veto.

Le persone che amano il veto di linea dicono che è un bene perché permette al Presidente di eliminare i rifiuti non importanti da una legislazione importante. Per esempio, sarebbe troppo pericoloso porre un veto totale su grandi leggi (come il bilancio per l'esercito o il bilancio per altri dipartimenti governativi), ma con il veto di linea, il Presidente potrebbe scegliere di mantenere quelle che pensa siano le parti buone del disegno di legge e respingere le parti cattive del disegno di legge.

Le persone che non amano il veto di linea dicono che è un male perché dà al Presidente troppo potere sul Congresso e credono che vada contro i controlli e gli equilibri creati dalla Costituzione degli Stati Uniti. Altre critiche includono la possibilità che i veti individuali del presidente sulle voci di linea rendano il disegno di legge diverso da quello votato dal Congresso.

Pagine correlate

  • Veto
AlegsaOnline.com - 2020 - Licencia CC3