617 Patroclus [ 617 Patroclo ]

617 Patroclus (pə-troe'-kləs, pronuncia inglese: /pəˈtroʊkləs/) è un pianeta minore binario formato da due oggetti di dimensioni simili che orbitano attorno al loro comune centro di gravità. È un troiano, che condivide l'orbita con Giove. Fu trovato nel 1907 da August Kopff, e fu il secondo asteroide troiano ad essere trovato. Prove recenti suggeriscono che gli oggetti sono comete ghiacciate, piuttosto che asteroidi rocciosi.

Orbita

Patroclo orbita nel punto lagrangiano di Giove, L5, in un'orbita chiamata "nodo troiano" dal nome di una delle parti della leggendaria guerra di Troia (l'altro nodo è chiamato "nodo greco"). Patroclo è l'unico oggetto nel campo troiano ad avere il nome di un personaggio greco; le regole di denominazione degli asteroidi troiani non furono fatte fino a dopo che Patroclo fu nominato (analogamente, l'asteroide Hektor è l'unico personaggio troiano ad apparire nel campo greco).

Binario

Nel 2001 si è scoperto che Patroclus è un oggetto binario, composto da due asteroidi che hanno quasi le stesse dimensioni. Nel febbraio 2006, un team di astronomi guidato da Franck Marchis ha misurato con precisione l'orbita del sistema utilizzando il sistema di ottica adattiva della stella guida del Keck Laser. Hanno pensato[1] che i due asteroidi orbitano intorno al loro centro di massa in 4,283±0,004 d ad una distanza di 680±20 km, descrivendo un'orbita quasi circolare. Mettendo insieme i loro avvistamenti con le misure termiche prese nel novembre 2000, il team ha pensato quali potessero essere le dimensioni degli asteroidi del sistema. L'asteroide leggermente più grande, che misura 122 km di diametro, continua ad avere il nome di Patroclus. L'asteroide più piccolo, che misura 112 km, è ora chiamato Menoetius (nome completo (617) Patroclus I Menoetius), dal nome del leggendario padre di Patroclo. La sua designazione provvisoria era S/2001 (617) 1.

Di cosa sono fatti

A causa della densità degli asteroidi (0,8 g/cm³) è inferiore a quella dell'acqua e circa un terzo di quella della roccia, il team di ricercatori guidato da F. Marchis suggerisce che il sistema Patroclus, precedentemente pensato per essere una coppia di asteroidi rocciosi, è più simile a una cometa nella composizione. Si pensa che molti asteroidi troiani siano in realtà piccoli planetesimi catturati nel punto di Lagrange del sistema Giove-Sole durante la migrazione più lontana dei pianeti giganti, 3,9 miliardi di anni fa. Questo scenario è stato suggerito da A. Morbidelli e colleghi in una serie di articoli pubblicati nel maggio 2005 sulla rivista Nature.


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3