John Adams

John Adams, Jr. (30 ottobre 1735 - 4 luglio 1826) è stato il secondo presidente degli Stati Uniti (1797-1801), e padre del sesto presidente, John Quincy Adams. Fu anche il primo vicepresidente degli Stati Uniti (1789-1797).

Adams era nato a Braintree, nel Massachusetts. Era il figlio del tenente colonnello John Adams, Sr. (1691-1761) e Susanna Boylston (1708-1797). Frequentò l'Harvard College. Sposò Abigail Adams nel 1764.



Rivoluzione anni

Adams voleva che le Tredici Colonie fossero libere dalla Gran Bretagna. Tuttavia, Adams era giusto e pensava che ogni persona dovesse essere trattata equamente. Anche se non voleva i soldati britannici a Boston, fu l'avvocato che difese i soldati britannici coinvolti nel massacro di Boston.

Adams fu un rappresentante del Massachusetts durante il Secondo Congresso Continentale. Aiutò Thomas Jefferson a scrivere la Dichiarazione d'Indipendenza degli Stati Uniti. Durante la guerra rivoluzionaria americana, Adams aiutò a fare la pace con la Gran Bretagna. Servì in Francia, Olanda e Inghilterra come ambasciatore negli anni 1780.



Vicepresidente

Adams fu il primo vicepresidente sotto George Washington. Dopo che Washington scelse di non ricandidarsi, Adams vinse le elezioni del 1796. Si pensa che Adams sia stato il primo presidente ad appartenere ad un partito politico, ma come George Washington, si riteneva al di sopra di ogni particolare partito. Si candidò come presidente con il biglietto federalista. Ha battuto Thomas Jefferson del Partito Democratico-Repubblicano. I candidati alla presidenza e i candidati alla vicepresidenza non correvano insieme come fanno oggi. Poiché Jefferson ottenne il secondo maggior numero di voti, divenne vicepresidente.



Presidente

Durante il suo mandato risolse pacificamente un conflitto contro la Francia. Approvò anche gli Alien and Sedition Acts, che resero illegale dire cose cattive sul governo. A molte persone non piacevano questi atti perché sentivano che toglievano loro la libertà di parola. Adams non fu rieletto presidente e perse contro Thomas Jefferson. Il Partito Federalista non era così popolare come quando Adams fu eletto. Uno dei suoi ultimi atti come presidente fu quello di nominare John Marshall giudice capo degli Stati Uniti. Questo fece in modo che il Partito Federalista fosse ancora importante.

Dei primi cinque presidenti degli Stati Uniti, Adams fu l'unico a non possedere schiavi. Fu anche l'unico ad essere del New England.



Morte

Adams morì il 4 luglio 1826 per insufficienza cardiaca. Questo era lo stesso giorno in cui morì Thomas Jefferson, ed era anche esattamente 50 anni dopo la firma della Dichiarazione d'Indipendenza nel 1776.




AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3