Quercus suber

La quercia da sughero (Quercus suber) è una quercia sempreverde di medie dimensioni. Cresce nell'Europa sudoccidentale e nell'Africa nordoccidentale.

Cresce fino a 20 m, ma nel suo ambiente nativo di solito non è così alto. Le foglie sono lunghe 4-7 cm, di colore verde scuro sopra, verde scuro sotto, più chiare, con i margini delle foglie spesso decurvate. Le ghiande sono lunghe 2-3 cm.

L'albero forma una spessa corteccia di sughero. Nel tempo questa corteccia può sviluppare uno spessore considerevole e viene raccolta ogni 10-12 anni come sughero. La raccolta del sughero non danneggia l'albero e un nuovo strato di sughero ricresce, rendendolo una risorsa rinnovabile. L'albero è ampiamente coltivato in Spagna, Portogallo, Algeria, Marocco, Francia, Italia e Tunisia. I boschi di querce da sughero coprono circa 2,5 milioni di ettari in questi paesi. Il Portogallo rappresenta il 50% del raccolto mondiale di sughero. Le querce da sughero non possono essere abbattute legalmente in Portogallo, ad eccezione dell'abbattimento di alberi vecchi e improduttivi.

Le querce da sughero vivono circa 150-250 anni. Il sughero vergine (o "maschio") è il primo sughero tagliato da alberi generalmente di 25 anni. Per il secondo raccolto sono necessari altri 10-12 anni e un albero può essere raccolto una dozzina di volte nel corso della sua vita. La raccolta del sughero viene effettuata interamente senza macchinari.

L'industria europea del sughero produce 340.000 tonnellate di sughero all'anno, per un valore di 1,5 miliardi di euro. Ci lavorano 30.000 persone. I tappi per il vino rappresentano il 15% del consumo di sughero in peso, ma il 66% delle entrate.

Le querce da sughero sono talvolta piantate come alberi singoli. Quindi forniscono un piccolo reddito ai loro proprietari. L'albero è anche a volte coltivato per ornamento. Gli ibridi con il cerro (Quercus cerris) sono regolari, sia in natura nell'Europa sud-occidentale che in coltivazione; l'ibrido è conosciuto come Lucombe Oak Quercus × hispanica.

Alcuni tipi di sughero sono prodotti anche in Asia orientale dalla quercia da sughero cinese (Quercus variabilis).

Primo piano della caratteristica corteccia di sughero
Primo piano della caratteristica corteccia di sughero

Predazione del seme

In molte specie diverse di alberi la predazione dei semi è considerata un problema per la crescita e la riproduzione continua degli alberi, in questo caso i conigli stanno colpendo la quercia da sughero. Durante lo sviluppo di una specie vegetale lo stadio di sviluppo del seme / ghianda è considerato lo stadio più importante ma più vulnerabile. La quercia da sughero incontra molte sfide durante la sua fase di piantina.

  • Predazione da altre specie
  • Malattie e agenti patogeni
  • Risorse limitate

I semi si trovano spesso sotto forma di ghiande che cadono a terra vicino alla base dell'albero. Queste ghiande diventano l'inizio dello sviluppo di nuovi alberi, che si sviluppano nel tempo. Tuttavia molte specie diverse usano queste ghiande come fonte di cibo. Quando i conigli vivono nella stessa zona della quercia da sughero la rigenerazione dei semi di quercia non viene influenzata in modo negativo.

Una ghianda che ha un danno parziale è classificata come avente solo danni alle parti non vitali della propaggine. Pertanto, quando l'embrione della ghianda è danneggiato, lo sviluppo del seme ne risente negativamente. Lo sviluppo colpito provoca una differenza nella biomassa del germoglio e della radice perché il cotiledone si perde. Il cotiledone è una necessità delle piante e in questo caso diventa la foglia della pianta. In altri casi aiuta gli scienziati a determinare in quale tipo di pianta da fiore si svilupperà in seguito. I cotiledoni sono anche una fonte essenziale di energia per lo sviluppo del seme e della pianta.

Interazione con la comunità

Ci sono due tipi comuni di suolo che vengono utilizzati negli studi scientifici, il suolo ricco di sostanze nutritive e il suolo povero di sostanze nutritive. La predazione dei semi non è importante quanto il livello di nutrienti del suolo. Piante diverse nel tempo si sono adattate a crescere in queste diverse condizioni nel tempo. Le ghiande della quercia da sughero hanno una migliore rigenerazione e sviluppo nel terreno ricco di sostanze nutritive. Le ghiande cotiledoni più piccole che crescono nel terreno ricco di sostanze nutritive si sviluppano.


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3