2019 Bombardamenti di Pasqua nello Sri Lanka

Ci sono stati una serie di attentati suicidi contro i cristiani in Sri Lanka, la domenica di Pasqua del 2019 (21 aprile). Sono state prese di mira tre chiese e tre alberghi di lusso nella zona di Colombo. Oltre 200 persone sono state uccise; almeno 500 sono state ferite. Ci sono stati anche bombardamenti più piccoli in altre località. Una delle chiese era protestante; le altre due erano cattoliche.

I bombardamenti sono avvenuti quasi nello stesso momento. Almeno due degli attentati sembrano essere stati attacchi suicidi.

L'ISIS ha rivendicato la responsabilità degli attacchi, insieme a un gruppo estremista religioso chiamato National Thowheeth Jama'ath i cui membri, tra cui il suo presidente, Zahran Hashim, hanno compiuto l'attacco. Ci sono stati alcuni arresti in relazione agli attentati.

Ci sono molti gruppi etnici e religiosi in Sri Lanka. C'è stata molta violenza tra i diversi gruppi. La maggior parte delle persone in Sri Lanka sono buddiste. Circa il dieci per cento sono musulmani e circa il 7,5 per cento sono cristiani (circa l'80 per cento di loro sono cattolici; il restante 20 per cento è equamente diviso tra anglicani e altri protestanti).

La maggior parte delle vittime sono dello Sri Lanka. Sono stati uccisi tra i 20 e i 30 stranieri.

Secondo i rapporti del governo, tutti e sette gli attentatori suicidi negli attacchi erano cittadini dello Sri Lanka. Il governo ha detto che erano associati al National Thowheeth Jamaath , un gruppo islamista militante locale precedentemente noto per gli attacchi contro i buddisti.




AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3