William Buckland

William Buckland DD FRS (12 marzo 1784 - 14 agosto 1856) fu un teologo inglese che divenne decano di Westminster. Era anche un geologo e paleontologo.

Buckland scrisse il primo resoconto completo di un dinosauro fossile, che chiamò Megalosauro. Egli dimostrò che la Grotta di Kirkdale nello Yorkshire era stata una tana di iene preistorica, per la quale ricevette la Medaglia di Copley della Royal Society. Fu elogiato come esempio di come l'analisi scientifica potesse ricostruire gli eventi del lontano passato. Fu un pioniere nell'uso delle feci fossili (coniò il termine coproliti) per ricostruire gli antichi ecosistemi.

Nel 1818, Buckland fu eletto membro della Royal Society. Divenne lettore di geologia all'Università di Oxford nel 1819. La sua opera Reliquiæ Diluvianæ fu pubblicata nel 1823 e divenne un best seller.

Tuttavia, nel corso del decennio successivo Buckland cambiò idea. Nel suo famoso Trattato di Bridgewater, Geologia e mineralogia, considerato con riferimento alla teologia naturale, disse che il racconto biblico del diluvio di Noè non poteva essere confermato con prove geologiche. Ciò che era stato preso come prova del "Diluvio Universale" due decenni prima era, secondo lui, la prova di una grande glaciazione.

Non solo la casa di Buckland era piena di esemplari - sia animali che minerali, sia vivi che morti - ma sosteneva di aver mangiato gran parte del regno animale, una pratica nota come zoöphagy. Nel 1848 un pezzo del cuore mummificato di Luigi XIV, preso dalla sua tomba, fu conservato in un medaglione d'argento dall'arcivescovo di York. Fu mostrato a Buckland, che lo mangiò.

Silhouette della famiglia Buckland
Silhouette della famiglia Buckland


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3