William Henry Harrison

William Henry Harrison (9 febbraio 1773 - 4 aprile 1841) è stato il nono presidente degli Stati Uniti. Il suo soprannome era "Old Tippecanoe" ed era un veterano di guerra molto rispettato. Harrison ha servito il mandato più breve di qualsiasi altro presidente degli Stati Uniti. Il suo mandato durò esattamente un mese.

Fu eletto presidente nel 1840 e prestò giuramento il 4 marzo 1841. Il suo discorso di inaugurazione durò un'ora e quaranta minuti. William Henry Harrison si ammalò di una grave polmonite e il 4 aprile dello stesso anno morì. Fu il primo presidente a morire in carica. Harrison fu il presidente più anziano ad entrare in carica a 68 anni e 23 giorni, fino al 1981, quando Ronald Reagan aveva un anno in più di Harrison. Fu l'ultimo presidente ad essere nato prima della Dichiarazione d'Indipendenza degli Stati Uniti.

Suo nipote fu il 23° presidente degli Stati Uniti, Benjamin Harrison.



Prima vita

Harrison è nato il 9 febbraio 1773. È il più giovane dei sette figli di Benjamin Harrison V ed Elizabeth Bassett. Vivevano a Berkeley Plantation nella contea di Charles City, in Virginia. Fu l'ultimo presidente ad essere nato come cittadino britannico prima dell'indipendenza americana. Suo padre era un piantatore e un delegato al Congresso Continentale (1774-1777) che firmò la Dichiarazione d'Indipendenza. Fu governatore della Virginia tra il 1781 e il 1784. Suo fratello maggiore Carter Bassett Harrison fu eletto rappresentante della Virginia alla Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti.

Nel 1787, frequentò il presbiteriano Hampden-Sydney College. Frequentò la scuola fino al 1790. Harrison parlava correntemente il latino e il francese.



Matrimonio e famiglia

Nel 1795 incontrò Anna Symmes. Ebbero 10 figli.



Come Presidente

Ha prestato giuramento il 4 marzo 1841, un giorno freddo e umido. Il suo discorso inaugurale fu il più lungo della storia americana.

Il discorso inaugurale di Harrison era una dichiarazione dettagliata dell'agenda Whig, principalmente un'onestà non rivendicata delle politiche di Jackson e Van Buren.

Harrison promise di ristabilire la Banca degli Stati Uniti e di estendere il suo importo massimo di credito emettendo carta moneta (vedi Henry Clay).



Malattia e morte

Il 26 marzo 1841, Harrison si ammalò di raffreddore. Si credeva che la sua malattia fosse stata causata dal cattivo tempo dell'inaugurazione.

Il raffreddore è peggiorato, trasformandosi rapidamente in polmonite e pleurite. Cercò di riposare alla Casa Bianca, ma non riuscì a trovare una stanza tranquilla a causa della folla di persone in cerca di un ufficio. La sua agenda sociale molto fitta rendeva più difficile il tempo per riposare.

I medici di Harrison provarono a curare l'applicazione di oppio, olio di ricino, sanguisughe e Virginia snakeweed. Ma i trattamenti fecero solo peggiorare Harrison, che divenne irrequieto.

Harrison morì il suo 32° giorno come presidente il 4 aprile 1841 alle 12:30 di polmonite, ittero e setticemia. Ha servito il più breve mandato di qualsiasi presidente dal 4 marzo 1841 al 4 aprile 1841, 30 giorni, 12 ore e 30 minuti. Fu il primo presidente degli Stati Uniti a morire in carica.

Il funerale di Harrison ebbe luogo nella Wesley Chapel di Cincinnati, Ohio, il 7 aprile 1841. La sua sepoltura originale fu nel cimitero del Congresso a Washington, D.C.. In seguito fu sepolto a North Bend, Ohio.




AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3