Campi di concentramento di Alderney

I campi di concentramento di Alderney furono costruiti e gestiti dalla Germania nazista durante la sua occupazione delle Isole del Canale durante la seconda guerra mondiale. Le Isole del Canale erano l'unico suolo del Commonwealth britannico occupato dai nazisti. I nazisti costruirono quattro campi di concentramento sull'isola di Alderney, sottocampi del campo di Neuengamme fuori Amburgo. Il loro nome deriva dalle Isole Frisone: Lager Norderney, Lager Borkum, Lager Sylt e Lager Helgoland. L'organizzazione nazista Todt gestiva ogni sottocampo e utilizzava i lavori forzati per costruire bunker, postazioni per le armi, rifugi antiaerei e fortificazioni in cemento. I campi iniziarono a lavorare nel gennaio 1942 e avevano una popolazione totale di detenuti di circa 6.000 persone.

I campi di Borkum e Helgoland erano campi di lavoro "volontari" (Hilfswillige) e gli operai di quei campi erano trattati duramente ma un po' meglio dei detenuti dei campi di Sylt e Norderney. I prigionieri del Lager Sylt e del Lager Norderney erano schiavi lavoratori costretti a costruire le numerose fortificazioni e installazioni militari in tutta Alderney. Nel campo di Sylt erano detenuti i braccianti ebrei. Il campo di Norderney ospitava lavoratori forzati europei (di solito orientali, ma anche spagnoli) e russi. Il Lager Borkum era utilizzato per i tecnici tedeschi e i "volontari" di diversi paesi europei. Il Lager Helgoland era pieno di lavoratori dell'organizzazione russa Todt.

Nel 1942, il Lager Norderney, contenente prigionieri di guerra russi e polacchi, e il Lager Sylt, che deteneva gli ebrei, furono posti sotto il controllo delle SS Hauptsturmführer Max List. Oltre 700 dei detenuti persero la vita prima della chiusura dei campi e i rimanenti furono trasferiti nella Germania nazista nel 1944.

Mappa di Alderney e dei campeggi
Mappa di Alderney e dei campeggi

Processi per crimini di guerra

Dopo la seconda guerra mondiale, è stata preparata una causa alla corte marziale contro l'ex Hauptsturmführer Max List, citando le atrocità commesse ad Alderney. Tuttavia, non è stato processato e si ritiene che abbia vissuto nei pressi di Amburgo fino alla sua morte negli anni Ottanta.


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3