Russia

La Russia (in russo: Россия), chiamata ufficialmente Federazione Russa (in russo: Российская Федерация) è un paese che si trova nell'Europa orientale e nell'Asia settentrionale. È il più grande paese al mondo per area geografica. Secondo il censimento del 2019, in Russia vivono circa 146,7 milioni di persone. La capitale della Russia è Mosca e la lingua ufficiale è il russo.

La Russia condivide i confini terrestri con Norvegia, Finlandia, Estonia, Lettonia, Lituania e Polonia (entrambe via Kaliningrad Oblast), Bielorussia, Ucraina, Georgia, Azerbaigian, Kazakistan, Cina, Mongolia e Corea del Nord. Confina inoltre con il Giappone, attraverso il mare di Okhotsk, e con gli Stati Uniti, attraverso lo stretto di Bering.

La Russia è un paese molto grande e diversificato. Dal 1923 al 1991 è stata la parte principale dell'Unione Sovietica. Era un paese basato sul comunismo, ma oggi il suo governo è una repubblica federale semi-presidenziale. Ha elementi di democrazia. Il presidente viene scelto per elezione diretta, ma i candidati sfidanti non hanno accesso ai mass media, e quindi non hanno quasi nessuna possibilità di vincere. Il suo attuale presidente è Vladimir Putin. Il Presidente governa il Paese, e il Parlamento russo svolge un ruolo secondario.

La Russia ha 85 parlamenti regionali, e i presidenti di queste aree sono molto raramente sfollati durante le elezioni. Come esempio tipico, Kirsan Ilyumzhinov è stato presidente della Repubblica di Kalmykia nella Federazione Russa dal 1993 al 2010. Un mandato così lungo non è inusuale in Russia, e suggerisce che il sistema elettorale è fortemente condizionato a mantenere al potere gli incumbent.

Mappa della Russia  
Mappa della Russia  

Dimensioni e risorse

Con i suoi 17.075.400 kmq (6.592.800 kmq), la Russia è il paese più grande del mondo, coprendo più di un ottavo della superficie terrestre abitata della Terra. La Russia è anche l'ottava nazione più popolosa del mondo, con 143 milioni di abitanti nel 2012. La Russia produce molta energia prodotta dal petrolio e dal gas naturale.

Estendendosi dall'Europa orientale a tutta l'Asia settentrionale, la Russia si estende su nove fusi orari e presenta un'ampia gamma di ambienti e forme di terreno. La Russia possiede le più grandi riserve mondiali di risorse minerarie ed energetiche, ed è il più grande produttore di petrolio e gas naturale del mondo. La Russia ha le più grandi riserve forestali del mondo, e i suoi laghi contengono circa un quarto dell'acqua dolce del mondo.

Costituzione

La Russia è una repubblica federale semi-presidenziale. Ha un presidente e un parlamento. La Russia è composta da 85 soggetti federali (unità territoriali). Tutti i soggetti della federazione sono uguali. Tutti i soggetti sono soggetti alla legge federale uniforme. I soggetti della federazione hanno due rappresentanti in parlamento. I soggetti della Federazione russa non hanno diritto alla secessione da essa. Le questioni importanti sono decise dal presidente della Federazione; poteri minori sono attribuiti alle repubbliche membri.

Alla fine del ventesimo secolo, la Russia ha vissuto molti cambiamenti politici. Alcuni hanno lottato per uscire dalla federazione.

Le elezioni si svolgono a tutti i livelli. Secondo Steve White, l'attuale governo ha chiarito che non aveva intenzione di fare una "seconda edizione" del sistema politico americano o britannico, ma piuttosto un sistema più vicino alle tradizioni russe. Richard Sakwa ha scritto che il governo russo è considerato legittimo dalla maggioranza del popolo russo. Esso cerca di fornire un insieme di beni pubblici senza cercare di adattarsi a logiche extra-democratiche per realizzarli. Se il sistema stia diventando meno autocratico (dittatoriale) è discutibile.

Politica

Ci sono quattro grandi partiti politici in Russia. Russia Unita (Единая Россия) è il più grande partito.

Nome

Ideologia

Leader

Deputati

Russia Unita
Единая Россия

Conservatorismo, Centrismo

Dmitry Medvedev

342

Partito Comunista della Federazione Russa
Partito Comunista della Federazione Russa

Comunismo, marxismo-leninismo

Gennady Zyuganov

42

Partito Liberale Democratico di Russia
Partito Liberale Democratico di Russia

Nazionalismo, conservatorismo autoritario.

Vladimir Zhirinovsky

39

Solo Russia
Solo Russia

Socialdemocrazia sociale, Socialismo democratico

Sergei Mironov

23

Piattaforma Civica

Гражданская платформа

Conservatorismo, Liberismo economico

Conservatorismo liberale

Rifat Shaykhutdinov

1

Rodina

Родина

Nazionalismo russo

Conservatorismo nazionale

Alexey Zhuravlyov

1

Vacante

1

Totale

450

La Russia Unita è il partito al governo, che sostiene il governo. Gli altri partiti della Duma (parlamento russo) non criticano fortemente il governo, per paura di perdere il loro posto nella Duma. Molti partiti dell'opposizione, come il Partito della Libertà del Popolo e l'Altra Russia, non hanno potuto registrarsi a causa delle rigide regole. Negli anni 2000 il governo ha condotto una guerra in Cecenia e, nel processo, le libertà civili e i media indipendenti sono stati limitati. La corruzione è diffusa e i diritti umani, soprattutto nel Caucaso settentrionale, sono spesso violati. Nel 2008 il governo di Putin era in guerra con la Georgia in una disputa su una regione con molti russi di etnia russa.

Storia

Le radici della storia della Russia sono iniziate quando gli Slavi dell'Est formarono un gruppo in Europa tra il III e l'VIII secolo d.C.. I vichinghi e i loro discendenti fondarono il primo stato slavo orientale della Rus' di Kiev nel IX secolo. Adottarono il cristianesimo dall'Impero bizantino nel 988. Questa forma di cristianesimo ha influenzato molto la cultura russa. La "Rus' di Kiev" alla fine si sciolse e le terre furono divise in molti piccoli stati feudali. Il più potente stato successore della Rus' di Kiev fu il Granducato di Mosca. Quest'area servì come forza principale nella successiva unificazione russa e nella lotta contro l'Orda d'Oro dell'Asia. Mosca acquisì lentamente il controllo delle regioni circostanti e si impadronì della vita culturale e politica della Rus' Kievan Rus'.

Nel XVIII secolo, la nazione si era espansa attraverso la conquista, l'annessione e l'esplorazione fino a diventare l'Impero russo, il terzo più grande impero della storia. Si estendeva dal Commonwealth polacco-lituano verso est fino all'Oceano Pacifico e all'Alaska. L'impero era governato da un imperatore chiamato lo Zar.

Pietro il Grande governò la Russia dal 1689 al 1725. Pietro trasferì la capitale da Mosca in una nuova città chiamata San Pietroburgo. Rese la società russa più moderna sotto molti aspetti. Il governo iniziò a costruire navi per la marina russa.

La guerra russo-giapponese è iniziata nel 1904 e si è conclusa nel 1905 con la vittoria del Giappone. La sconfitta russa fu una delle ragioni delle rivoluzioni successive.

Nell'ottobre 1917 i bolscevichi (poi chiamati "comunisti"), influenzati dalle idee di Karl Marx e Vladimir Lenin, si impadronirono del paese e uccisero lo zar e altre persone che si opponevano a loro. Una volta preso il potere, i bolscevichi, sotto la guida di Vladimir Lenin e Leon Trotsky, crearono il primo Stato comunista marxista.

Dagli anni Venti agli anni Cinquanta, Josef Stalin ha governato come dittatore assoluto della Russia sovietica, e ha distrutto tutto e tutti coloro che erano contro il suo dominio, compresa la proprietà dei contadini e dei negozianti. Molti milioni di persone morirono di fame e di carestia. Stalin ha anche rimosso, o "purgato", tutto il personale militare che non gli era fedele, e molti sono stati uccisi o mandati in campi di prigionia, o gulag, per molti anni. Anche nei gulag, molti prigionieri morirono.

La Russia sovietica e la Germania nazista concordarono di non attaccarsi a vicenda nel 1939. Nel giugno 1941 la Germania ruppe l'accordo e attaccò nell'operazione Barbarossa. L'attacco faceva parte della Seconda Guerra Mondiale. La guerra durò in Europa fino al maggio 1945, e la Russia perse più di 20 milioni di persone in quel periodo. Nonostante questa grande perdita, la Russia fu uno dei vincitori della guerra e divenne una superpotenza mondiale.

Dal 1922 al 1991, la Russia è stata la parte più grande dell'Unione Sovietica, o Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche (URSS). La gente a volte usava il nome "Russia" per tutta l'Unione Sovietica, o a volte "Russia Sovietica". La Russia era solo una delle 15 Repubbliche Socialiste Sovietiche. La repubblica era infatti denominata "Repubblica socialista federativa socialista sovietica russa" (RSFSR).

L'Unione Sovietica è crollata all'inizio degli anni Novanta. La Russia ha preso il posto dell'URSS nelle Nazioni Unite (ONU).

Storia dell'attuale Federazione Russa

Boris Eltsin è stato nominato presidente della Russia nel giugno 1991, nella prima elezione presidenziale diretta della storia russa. Sono state realizzate ampie riforme, tra cui la privatizzazione e le leggi sul libero scambio. Cambiamenti radicali "(terapia d'urto) sono stati raccomandati dagli Stati Uniti e dal Fondo monetario internazionale. Seguì una grave crisi economica. Ci fu un calo del 50% del PIL e della produzione industriale tra il 1990 e il 1995.

La privatizzazione ha in gran parte spostato il controllo delle imprese dalle agenzie statali a individui con connessioni interne al sistema di governo. Molti dei nuovi ricchi uomini d'affari hanno preso miliardi in contanti e beni al di fuori del paese. La depressione dello stato e dell'economia ha portato al collasso dei servizi sociali. Milioni di persone sono andate in povertà, dall'1,5% del livello di povertà nella tarda era sovietica, al 39-49% a metà del 1993. Gli anni Novanta hanno visto l'estrema corruzione e l'illegalità, l'aumento delle bande criminali e della criminalità violenta.

Negli anni Novanta ci sono stati molti conflitti armati nel Caucaso settentrionale. Ci sono state sia battaglie etniche locali che insurrezioni separatiste islamiste. Da quando i separatisti ceceni hanno dichiarato l'indipendenza all'inizio degli anni Novanta, è stata combattuta una guerra cecena tra i gruppi ribelli e l'esercito russo. Gli attacchi terroristici contro i civili hanno causato centinaia di morti. I più notevoli sono stati la crisi degli ostaggi del teatro di Mosca e l'assedio della scuola di Beslan.

La Russia si è assunta la responsabilità di saldare il debito estero dell'URSS, anche se la sua popolazione costituiva solo la metà della popolazione dell'URSS al momento della sua dissoluzione. Gli elevati disavanzi di bilancio hanno causato la crisi finanziaria russa del 1998 e hanno determinato un ulteriore calo del PIL.

Il 31 dicembre 1999 il presidente Eltsin si è dimesso o ha lasciato la presidenza. L'incarico di presidente è stato affidato al primo ministro recentemente nominato, Vladimir Putin. Putin ha poi vinto le elezioni presidenziali del 2000. Putin ha fermato rapidamente la ribellione cecena, ma a volte la violenza si verifica ancora nel Caucaso settentrionale.

Gli elevati prezzi del petrolio e la debolezza iniziale della valuta, seguiti da un aumento della domanda interna, dei consumi e degli investimenti, hanno aiutato l'economia a crescere per nove anni consecutivi. Ciò ha migliorato il tenore di vita e ha aumentato l'influenza della Russia sulla scena mondiale. Mentre molte riforme realizzate durante la presidenza di Putin sono state criticate dalle nazioni occidentali come antidemocratiche, la leadership di Putin ha portato alla stabilità e al progresso. Questo gli ha fatto guadagnare un'ampia popolarità in Russia.

Il 2 marzo 2008, Dmitry Medvedev è stato eletto Presidente della Russia, mentre Putin è diventato Primo Ministro. Putin è tornato alla presidenza dopo le elezioni presidenziali del 2012, e Medvedev è stato nominato Primo Ministro.

Pietro il Grande proclamò l'Impero russo nel 1721
Pietro il Grande proclamò l'Impero russo nel 1721

Mosca International Business Center in costruzione
Mosca International Business Center in costruzione

Geografia

La capitale della Russia e la città più grande è Mosca. La seconda città più grande è San Pietroburgo, che fu la capitale della Russia nel 18° e 19° secolo.

Le città della Russia con più di un milione di abitanti sono, nell'ordine:

Il punto più occidentale della Russia è vicino a Kaliningrad, un tempo chiamato Königsberg. Il punto più orientale della Russia è l'isola di Diomid, a 35 km da Chukotka (Russia) e a 35 km (22 miglia) dall'Alaska (USA). Il punto più a sud si trova nel Caucaso, al confine con l'Azerbaigian. Il punto più a nord si trova nell'arcipelago della Terra di Franz Josef nell'Oceano Artico, a 900 chilometri (560 miglia) dal Polo Nord.

Regioni della Federazione Russa
Regioni della Federazione Russa

Demografia

Composizione etnica (2010)

Russi

80.90%

Tatari

3.87%

Ucraini

1.40%

Bashkirs

1.15%

Chuvash

1.05%

Ceceno

1.04%

Armeni

0.86%

Altro/non specificato

9.73%

La Russia ha una popolazione di 142 milioni di cittadini. La maggior parte delle persone (73,7%) vive in città. La popolazione è diminuita di 5 milioni di persone dalla caduta dell'Unione Sovietica. L'attuale crescita demografica è vicina allo zero, e la popolazione è scesa dello 0,085% nel 2008.

La superficie della Russia è di circa 17 milioni di chilometri quadrati (6,5 milioni di chilometri quadrati). È il paese più grande del mondo. La sua densità di popolazione è di circa 8,3 persone per kmq (21,5 per kmq). È tra le più basse densità di popolazione del mondo. La popolazione è la più densa nella parte europea del paese, concentrata intorno a Mosca e San Pietroburgo. La Siberia ha una densità molto bassa.

Popolazione (in milioni) 1950-gennaio 2009.
Popolazione (in milioni) 1950-gennaio 2009.

Cultura e religione

Musica e balletto

Tra i compositori di fama mondiale del XX secolo vi erano Alexander Scriabin, IgorStravinsky, Sergei Rachmaninoff, Sergei Prokofiev e Dmitri Shostakovich. La Russia ha prodotto alcuni dei più grandi pianisti: Anton Rubinstein, Vladimir Horowitz e Vladimir Ashkenazy sono tra i grandi di tutti i tempi.

Il compositore russo Tchaikovsky ha creato famosi balletti come Lo Schiaccianoci. L'impressario Sergei Diaghilev fu responsabile dello sviluppo del balletto all'inizio del XX secolo con i Ballets Russes. Le compagnie di danza del Teatro Mariinsky e del Bolshoi Ballet hanno prodotto molti ballerini famosi.

Letteratura

I russi hanno contribuito con molte opere letterarie famose. Alexander Pushkin è considerato un fondatore della letteratura russa moderna. È stato un poeta del XIX secolo.

Altri famosi poeti e scrittori del XIX secolo furono Anton Cechov, Mikhail Lermontov, Leo Tolstoy, Nikolai Gogol (era nato in quella che oggi è l'Ucraina, ma durante la sua vita l'Ucraina ha fatto parte della Russia), Ivan Turgenev e Fyodor Dostoevskij. Tolstoj e Dostoevskij sono considerati da molti come due dei più grandi romanzieri di sempre. Tre russi hanno vinto il premio Nobel per la letteratura nel XX secolo: Boris Pasternak (1958), Mikhail Sholokhov (1965) e Aleksandr Solzhenitsyn (1980). Anche Il Maestro e Margherita di Mikhail Bulgakov è stato un romanzo di altissima qualità.

Sport

Calcio, hockey su ghiaccio e basket sono tra gli sport più popolari. Anche la boxe, la ginnastica, il sollevamento pesi e il tennis sono sport popolari. Le tute da ginnastica sono articoli di abbigliamento popolari per molti russi. Tra gli sportivi che si sono guadagnati la fama mondiale c'è l'ex numero uno del mondo del tennis, Maria Sharapova, che ha vinto tre titoli del Grande Slam, ed è stata l'atleta femminile più pagata al mondo nel 2008.

Dalle Olimpiadi del 1952, gli atleti sovietici e poi russi sono nelle tre medaglie d'oro raccolte alle Olimpiadi estive. I Giochi Olimpici estivi del 1980 si sono svolti a Mosca, mentre le Olimpiadi invernali del 2014 sono state ospitate a Sochi.

Per le Olimpiadi invernali del 2018 che si sono svolte a Pyeongchang, in Corea del Sud, molti atleti non hanno potuto gareggiare perché il Comitato Olimpico Internazionale ha scoperto che si erano dopati. Coloro che non si sono fatti prendere dal doping hanno potuto giocare alle Olimpiadi del 2018 con il titolo di "atleti olimpici russi", e si sono portati a casa due medaglie d'oro, di cui una nell'hockey su ghiaccio.

Scacchi

Gli scacchi sono il principale sport intellettuale in Russia. Nel XX secolo ci sono stati nove campioni del mondo di scacchi russi, più di tutte le altre nazioni messe insieme.

Religione

La religione principale in Russia è la Chiesa ortodossa russa. È una delle Chiese ortodosse orientali.

Pyotr Ilyich Tchaikovsky (1840-1893), compositore.
Pyotr Ilyich Tchaikovsky (1840-1893), compositore.

Leo Tolstoj ha scritto Guerra e Pace.
Leo Tolstoj ha scritto Guerra e Pace.

La cattedrale di Cristo Salvatore, demolita durante il periodo sovietico, è stata ricostruita tra il 1990 e il 2000.
La cattedrale di Cristo Salvatore, demolita durante il periodo sovietico, è stata ricostruita tra il 1990 e il 2000.

Pagine correlate


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3