Microfono

Un microfono, a volte indicato come microfono o mic (entrambi pronuncia IPA: [maɪk]), converte il suono in un segnale elettrico.

I microfoni sono usati in molte applicazioni come telefoni, registratori a nastro, apparecchi acustici, produzione cinematografica, ingegneria audio dal vivo e registrata, nelle trasmissioni radiofoniche e televisive e nei computer per la registrazione della voce.

Un microfono a condensatore Oktava.
Un microfono a condensatore Oktava.

Un microfono a condensatore Neumann U87.
Un microfono a condensatore Neumann U87.

Capsula microfonica a elettrete.
Capsula microfonica a elettrete.

Tipi di microfoni

Il suono passa attraverso l'aria in onde, e come è stato detto sopra, il microfono trasforma l'onda sonora in un'onda elettrica. Diversi tipi di microfoni trasformano le onde sonore in elettricità in modi diversi.

  • Pulsante di carbonio - Questo è il primo tipo a diventare comune, essendo usato nella maggior parte dei telefoni del 20° secolo. Le onde sonore, comprimendo e decomprimendo un pezzo di carbonio, cambiano la quantità di corrente elettrica che scorre nel filo, creando così onde elettriche. Questo tipo divenne più raro alla fine del secolo, in parte a causa della mancanza di alta fedeltà.
  • Dinamico - Utilizza un disco rotondo di plastica o di gomma collegato a una bobina di filo per trasformare il suono in elettricità. L'onda sonora colpisce il disco che vibra come risultato. Questa vibrazione muove la bobina avanti e indietro vicino a un magnete molto rapidamente per creare una corrente elettrica. Il microfono dinamico è l'esatto opposto di un altoparlante che usa una corrente elettrica per muovere la bobina, che muove il disco. Poi il disco produce il suono.
    • Ribbon - Questo è simile a un microfono dinamico. Un sottile, piccolo foglio di metallo (stagno o alluminio di solito) è appeso tra due magneti. Quando il suono colpisce il sottile pezzo di metallo, il metallo vibra. Quella vibrazione crea un segnale elettrico nel metallo.
  • Condensatore - Questo usa due piccole piastre di metallo per creare una corrente elettrica. Fondamentalmente due piccole piastre metalliche sono poste molto vicine l'una all'altra e l'elettricità passa attraverso le piastre. Questo crea un campo elettrico tra le due piastre. Quando il suono colpisce queste piastre, le piastre vibrano. La vibrazione produce piccoli cambiamenti nel campo elettrico. Questi cambiamenti creano il segnale elettrico.
  • I microfoni di cristallo o di ceramica utilizzano la piezoelettricità.

Equipaggiamento

Un filtro pop (o pop shield) è spesso usato negli studi di registrazione. Si tratta di un filtro elettronico che riduce o elimina i suoni 'popping' causati dall'aria in rapido movimento (come l'aria dalla bocca).

Storia

I primi microfoni furono inventati come trasmettitori telefonici. Comprendevano modelli a liquido e dinamici. I trasmettitori al carbonio furono poi utilizzati in questa e in altre applicazioni.

Pagine correlate

  • Loudspeaker - L'inverso di un microfono dinamico

AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3