Suono

Il suono può anche significare uno specchio d'acqua, come una baia o un canale.

Possiamo definire un'onda sonora come un disturbo che viaggia attraverso un qualche mezzo. Suono è il termine per descrivere ciò che si sente quando le onde sonore passano attraverso un mezzo fino all'orecchio. Tutti i suoni sono prodotti dalle vibrazioni delle molecole attraverso le quali il suono viaggia. Per esempio, quando un tamburo o un piatto viene colpito, l'oggetto vibra. Queste vibrazioni fanno muovere le molecole d'aria. Le onde sonore si allontanano dalla loro sorgente sonora (da dove provengono), viaggiando sulle molecole d'aria. Quando le molecole d'aria vibranti raggiungono le nostre orecchie, anche il timpano vibra. Le ossa dell'orecchio vibrano allo stesso modo dell'oggetto che ha dato inizio all'onda sonora.

Queste vibrazioni permettono di sentire suoni diversi. Anche la musica è una vibrazione. Le vibrazioni irregolari sono rumore. Le persone possono emettere suoni molto complessi. Noi li usiamo per parlare.

Le onde sonore sono onde longitudinali con due parti: compressione e rarefazione. La compressione è la parte delle onde sonore in cui le molecole d'aria vengono spinte (compresse) insieme. La rarefazione è la parte delle onde dove le molecole sono lontane l'una dall'altra. Le onde sonore sono una sequenza di compressione e rarefazione.

La velocità del suono

Le onde sonore possono viaggiare attraverso i solidi, i liquidi e i gas, ma non possono viaggiare attraverso il vuoto (un luogo che non contiene nulla). Per questo motivo gli astronauti non possono parlare tra loro nello spazio: hanno bisogno di una radio per sentirsi. Il suono può viaggiare attraverso l'acqua più velocemente dell'aria; e ancora più velocemente nei solidi come la pietra, il ferro e l'acciaio. Il suono viaggia a 335 metri (1.100 piedi) al secondo nell'aria.

Piazzola e intensità

Il passo è l'altezza o la bassezza del suono. Pitch è il modo in cui gli esseri umani sentono le diverse frequenze. La frequenza è determinata dal numero di vibrazioni al secondo. Il tasto più alto di un pianoforte, per esempio, vibra 4.000 volte al secondo. Ha una frequenza di 4000 hertz (Hz), o 4 kilohertz (kHz). I tasti più bassi hanno frequenze più basse. Una nota un'ottava più alta di un'altra nota ha una frequenza doppia di quella nota.

L'intensità di un suono è la quantità di energia sonora che passa attraverso un metro quadrato in un secondo. Le onde sonore con ampiezza maggiore (vibrazioni più grandi) hanno un'intensità maggiore. L'intensità di un suono è più alta se è più vicina alla sorgente sonora. Più lontano, è meno intenso. La legge dell'inverso del quadrato mostra come l'intensità del suono diventa più piccola, più lontana dalla sorgente. Il "quadrato inverso" dice che quando la distanza viene moltiplicata per un numero, l'intensità sonora viene divisa per quel numero al quadrato (il numero moltiplicato per il numero stesso). Quindi, il doppio della distanza significa un quarto dell'intensità.

Le intensità sonore possono essere molto diverse. Possono variare da 0,0000000000000001, che si sentono appena, a 1 W/m2 (dolorosamente forte). La scala di decibel rende i numeri di intensità sonora più facili da lavorare. Un'intensità di 0,0000000000000001 W/m2 è di 0 dB (decibel). Quando il numero di decibel aumenta di 10, l'intensità è dieci volte maggiore. Quindi, un'intensità di 1 W/m2 è di 120 dB.

La sonorità è il modo in cui le persone percepiscono l'intensità del suono. L'intensità del suono dipende dall'intensità del suono, dalla frequenza del suono e dall'udito della persona.

Sentito e non visto

Il suono udibile ha frequenze comprese tra 20 Hz e 20 kHz. Gli esseri umani possono sentire il suono udibile. Le onde sonore con frequenza superiore a 20 kHz sono dette onde ultrasoniche. Le onde sonore con frequenza inferiore a 20 Hz sono dette onde infrasoniche. Gli esseri umani non possono sentire le onde ultrasoniche e le onde infrasoniche, ma alcuni animali, come i pipistrelli e i delfini, le usano. Gli anziani hanno un campo uditivo ancora più piccolo. Le persone sono più brave a sentire i suoni tra i 1000 Hz e i 6000 Hz.

L'effetto Doppler

Quando una sorgente sonora si muove verso qualcuno, la frequenza sembra aumentare. La stessa cosa accade quando qualcuno si muove verso la sorgente sonora. La frequenza sembra diminuire quando qualcuno si allontana da una sorgente sonora. Sembra anche diminuire quando la sorgente sonora si allontana da qualcuno. Questo si chiama effetto Doppler.


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3