Caedwalla del Wessex

Caedwalla, scritto anche Cædwalla (c. 659-689), fu il re del Wessex dal 685 circa fino alla sua abdicazione nel 688. Il suo nome deriva dal nome britannico Cadwallon. Fu un re potente e un leader di guerra. Fu grazie ai suoi sforzi che il Wessex crebbe fino a diventare il terzo regno, dopo Northumbria e Mercia, in quelli che sarebbero diventati i sette regni anglosassoni dell'eptarchia. Caedwalla era un re pagano che ha combattuto e promosso il cristianesimo.

Inizio carriera

Caedwalla nacque verso il 659. Era il figlio di Cenberht (Coenbryht) e il fratello di Mul. Erano della casa reale dei Gewissae. Caedwalla era un discendente di Cerdic. Suo padre, un sottosegretario del Wessex, fu ucciso nel 661 quando Caedwalla aveva circa due anni. La sua famiglia si rifugiò nella grande foresta del Weald Caedwalla era apparentemente uno di quelli che cercavano di rivendicare un territorio nel Wessex dopo la morte di Cenwalh. Ma fu esiliato dal Wessex nel 680 da Centwine. Durante questo periodo aveva raccolto intorno a sé una banda di guerrieri. Nel 685 Caedwalla "cominciò a lottare per il regno" (o voleva diventare re). Attaccò ripetutamente il Sussex e uccise il re Ethelwalth. Due degli ealdormen del Sussex cacciarono Caedwalla da quel regno. Ancora senza terra, Caedwalla rivolse nuovamente le sue attenzioni verso il Wessex. Questo stesso anno Centwine si ritirò in un monastero e abdicò al trono del Wessex.

Re del Wessex

Nel 686 Caedwalla fu in grado di dichiararsi re. I restanti subalterni del Wessex non si opposero a lui e mantennero i loro territori. Durante i tre anni in cui Caedwalla regnò sul Wessex fu costantemente in guerra. Lui e suo fratello Mul devastarono il Kent nel 686. Dopo aver sottomesso il Kent al suo dominio, lasciò suo fratello Mul in carica come re del Kent. Quell'estate attaccò il Sussex e uccise il re Berhthun. Nel 687 gli uomini del Kent si sollevarono contro Mul ed egli fu bruciato con dodici dei suoi compagni. Ben presto ristabilirono la propria linea reale sul trono. Caedwalla invase una seconda volta e governò lui stesso il Kent. Caedwalla invase poi l'isola di Wight. Il re Arwald fu ucciso. Caewalla permise ai due giovani atelanti di Wight, fratelli di Arwald, di convertirsi al cristianesimo prima di giustiziarli. Poi iniziò ad uccidere tutti gli abitanti e a sostituirli con coloni del Wessex. Sebbene fosse ancora pagano, diede diversi grandi possedimenti sull'isola di Wight al vescovo Wilfrid. Fu durante la sua guerra sull'isola di Wight che Caedwalla fu gravemente ferito. La sua ferita gli sembrò mortale. Ma era riuscito a conquistare la maggior parte del sud-est dell'Inghilterra. Nel 688 abdicò al trono del Wessex. Riuscì a viaggiare a Roma, dove il giorno di Pasqua del 689 fu battezzato da papa Sergio. Circa dieci giorni dopo, il 20 aprile, morì e fu sepolto a Roma. Egli stabilì un precedente per i re sassoni occidentali che lo seguirono per dominare tutto il sud-est dell'Inghilterra.

Caedwalla rimase pagano fino alla fine della sua vita. Era amico del vescovo Wilfrid e a volte si definiva il difensore della chiesa. Egli concesse un terreno per un monastero all'abate Ecgbald a Hoo nel Kent. La sua autorità nel Surrey è dimostrata da una concessione di terra per un monastero a Farnham. Vide i suoi tentativi di rimuovere tutti gli Jutes dall'Isola di Wight come una guerra del cristianesimo contro i pagani. Quando lasciò l'Inghilterra nel suo pellegrinaggio a Roma, si fermò a Calais e donò denaro per costruire una chiesa lì. Fece lo stesso alla corte dei Longobardi prima di andare a Roma. Caedwalla fu succeduto da Ine.


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3