Vladimir Putin

Vladímir Vladímirovich Putin (russo: Влади́мир Влади́мирович Пу́тин, ru-Putin.ogg ) è un politico russo. Attualmente è presidente della Russia. Putin è nato a Leningrado, oggi San Pietroburgo, il 7 ottobre 1952. È stato Primo Ministro della Russia dal 1999 al 2000, poi Presidente della Russia dal marzo 2000 al maggio 2008, e ancora Primo Ministro dal 2008 al 2012. È diventato nuovamente presidente nel 2012. All'inizio si è formato come avvocato.

La prima vita

Putin è nato il 7 ottobre 1952, a Leningrado, Russia SFSR, Unione Sovietica. I suoi genitori erano Vladimir Spiridonovich Putin (1911-1999) e Maria Ivanovna Putina (nata Shelomova; 1911-1998).

Inizio carriera

Dal 1985 al 1990, Putin ha lavorato per il KGB, il servizio segreto di spionaggio dell'Unione Sovietica. Putin ha lavorato a Dresda, che faceva parte della ex Germania dell'Est. Dopo il crollo della Germania dell'Est nel 1989, a Putin fu detto di tornare in Unione Sovietica. Scelse di andare a Leningrado, dove andò all'università. Nel giugno 1990 ha iniziato a lavorare nella sezione Affari internazionali dell'Università statale di Leningrado. Nel giugno 1991 è stato nominato capo del Comitato internazionale dell'ufficio del sindaco di San Pietroburgo. Il suo compito era quello di promuovere le relazioni internazionali e gli investimenti esteri.

Putin rinunciò alla sua posizione nel KGB il 20 agosto 1991, durante il putsch contro il presidente sovietico Mikhail Gorbaciov. Nel 1994 è diventato Primo Vice Presidente della città di San Pietroburgo. Nell'agosto 1996 è venuto a Mosca e ha ricoperto diversi incarichi importanti nel governo di BorisYeltsin. È stato capo dell'FSB (una versione più recente del KGB) dal luglio 1998 all'agosto 1999, ed è stato segretario del Consiglio di sicurezza dal marzo all'agosto 1999.

Presidente della Russia

Putin è diventato presidente della Russia nel maggio 2000.

Putin è il leader del partito Russia Unita al potere. Questo partito ha vinto le elezioni russe sin dalla caduta dell'Unione Sovietica.

I critici di Putin dicono che ha tolto la libertà alle persone, e che non è riuscito a rendere il Paese più sviluppato. La Russia fa un sacco di soldi vendendo petrolio e gas ad altre contee, ma a causa della corruzione, questi soldi non vengono utilizzati per migliorare le condizioni di vita.

Recentemente, l'opposizione russa ha tenuto manifestazioni antigovernative, ha fatto campagna contro Putin su Internet e ha pubblicato rapporti indipendenti per il grande pubblico. A causa della censura dei mass media, è molto difficile ottenere informazioni diverse per il pubblico.

Putin era contrario all'invasione della Libia nel 2011. È anche contro l'invasione della Siria e dell'Iran.

Secondo la Costituzione della Russia, nessuno può essere presidente per tre volte di fila. Per questo motivo Putin non si è presentato alle elezioni del marzo 2008. Tuttavia, si può essere presidente tutte le volte che si vuole, a patto che non sia per più di due volte di fila. Nel marzo 2012, Putin si è presentato alle elezioni e ha vinto il 64% dei voti. Questo significa che sarà presidente della Russia fino al 2018.

Il 6 dicembre 2017 il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato che si candiderà per il quarto mandato alle prossime elezioni, le elezioni presidenziali russe del 2018.

Sospensione G8

Il 24 marzo 2014 Putin e la Russia sono stati sospesi dal G8. Questo perché gli Stati Uniti pensavano che la crisi ucraina fosse colpa di Putin.

Referendum del 2020

Nel luglio 2020, gli elettori russi hanno sostenuto un referendum che avrebbe permesso a Putin di rimanere presidente fino al 2036.

Vita personale

È un membro della Chiesa ortodossa russa ed è divorziato con due figlie.

AlegsaOnline.com - 2020 - License CC3