Anno Domini

Anno Domini (latino: "Nell'anno del (nostro) Signore"), abbreviato in AD o A.D., è usato per riferirsi agli anni dopo la nascita di Gesù. AD è anche un'abbreviazione di Era Cristiana. Allo stesso modo, Before Christ, abbreviato come BC o B.C. , è usato nella lingua inglese per riferirsi a tutti gli anni prima dell'inizio del periodo di tempo Anno Domini. Nei secoli passati, AD veniva prima dell'anno ma viene dopo un secolo o un millennio. Per esempio, una persona scriverebbe AD 2014 ma 21° secolo AD o 3° millennio AD. Non c'è un anno zero in questo sistema. Ciò significa che l'anno A.D. 1 segue l'anno 1 a.C.

Alcune persone interpretano erroneamente "A.D." come sinonimo di "dopo la morte". L'abbreviazione "A.D." era originariamente posta prima del numero dell'anno (es. A.D. 145); poi "B.C." spesso posto dopo il numero dell'anno (es. 145 a.C.). Oggi è più usuale mettere entrambe le abbreviazioni dopo i numeri (es. 145 AD; es. 145 BC).

Questo sistema di datazione aveva lo scopo di segnalare l'anno di nascita di Cristo, ma gli studiosi moderni hanno deciso che Gesù è nato in realtà qualche anno prima.

Termine della preistoria

Il sistema per calcolare gli anni è stato inventato da Dionigi Exiguus verso il 525 d.C. Egli fissò il punto Anno Domini, che è usato per numerare gli anni sia del calendario gregoriano che del calendario giuliano. Lo usò per identificare le varie estati nella sua tavola di Pasqua. Non lo usò per datare alcun evento storico. Quando ideò la sua tabella, gli anni del calendario giuliano venivano identificati nominando i consoli che erano in carica in quell'anno - egli stesso dichiarò che il "presente anno" era "il consolato di Probus Junior [Flavius Probus]", il che significava anche 525 anni "dall'incarnazione [concezione] di nostro Signore Gesù Cristo". Come sia arrivato a questo numero è sconosciuto. Inventò un nuovo sistema di numerazione degli anni per sostituire gli anni di Diocleziano che erano stati usati in una vecchia tavola pasquale, perché non voleva continuare il ricordo di un tiranno che perseguitava i cristiani.

L'era del calendario Anno Domini divenne dominante in Europa occidentale solo dopo che fu usato dal Venerabile Beda per datare gli eventi nella sua Storia Ecclesiastica del Popolo Inglese, completata nel 731. L'imperatore francese Carlo Magno lo rese popolare nell'Europa continentale. Alcune parti d'Europa non usarono il sistema dell'Anno Domini fino al XV secolo. Per esempio, il Portogallo usò un sistema diverso chiamato era spagnola fino al 1422.


AlegsaOnline.com - 2020 / 2021 - License CC3