William Whewell

William Whewell (24 maggio 1794 - 6 marzo 1866) fu un poliglotta inglese, sacerdote anglicano, filosofo, teologo e storico della scienza. Influenzò i grandi scienziati del suo tempo: John Herschel, Charles Darwin, Charles Lyell e Michael Faraday. Ha inventato molti termini che usiamo oggi, come "scienziato" (nel 1837).

Il figlio di un falegname, Whewell è salito in cima. Per 28 anni è stato professore, e per 25 anni è stato maestro del Trinity College di Cambridge. È stato uno dei membri fondatori e presidente della British Association for the Advancement of Science, un Fellow della Royal Society e presidente della Geological Society. Fu lo stesso Primo Ministro, Robert Peel, a raccomandare la sua nomina a Master of Trinity.

Whewell aveva ampi interessi. Faceva ricerche sulle maree oceaniche (per le quali vinse la Medaglia Reale). Pubblicò lavori di meccanica, fisica, geologia, astronomia ed economia. Compose poesie, scrisse libri, tradusse le opere di Goethe e scrisse sermoni e trattati teologici.

William Whewell
William Whewell

Storia e filosofia della scienza

Si può dire che Whewell è stato il primo, o uno dei primi, a mettere insieme una filosofia della scienza. Il suo unico rivale in questo senso fu John Herschel, il cui A discorso preliminare sullo studio della filosofia naturale copriva in parte lo stesso terreno.

I cinque volumi di Whewell di Storia e Filosofia delle Scienze Induttive sono la sua opera principale. La scienza era allora ancora un'attività inedita. Gli stessi scienziati avevano opinioni diverse su come svolgere al meglio il loro lavoro. Whewell ha fornito un quadro teorico, e il quadro ha suscitato un grande dibattito. Ci fu anche una lunga discussione con John Stuart Mill sulla filosofia sociale ed economica.

Parole che ha coniato

  • Scienziato
  • Fisico
  • Anodo
  • Catodo
  • Uniformitarismo: le stesse leggi e gli stessi processi che operano oggi hanno sempre operato in passato e si applicano ovunque. Spesso si dice che "il presente è la chiave del passato". Simile al gradualismo, l'idea che piccoli continui cambiamenti si sommano a effetti enormi.
  • Catastrofismo: l'idea che la Terra abbia avuto eventi improvvisi, di breve durata, violenti, forse di portata mondiale.
  • Consilienza: l'unità della conoscenza, letteralmente un "salto insieme" di conoscenza.

Libri

  • Storia delle scienze induttive. 3 volt. Edizioni: 1837; 1847; 1857.
  • Filosofia delle scienze induttive, fondata sulla loro storia. 2 vol. Edizioni: 1840; 1847; 1858–1860

AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3