Spazio esterno

Lo spazio, noto anche come spazio esterno, è il quasi-vuoto tra i corpi celesti. È dove si trova tutto (tutti i pianeti, le stelle, le galassie e gli altri oggetti).

Sulla Terra, lo spazio inizia alla linea di Kármán (100 km sopra il livello del mare). Questo è il punto in cui si dice che l'atmosfera terrestre si ferma e inizia lo spazio esterno. Questo non è un confine naturale, ma è una convenzione usata da scienziati e diplomatici.

Tuttavia, lo spazio vicino alla Terra è abbastanza affollato per gli standard astronomici. Una lista di spazi va così:

Una regione di formazione stellare nella Grande Nube di Magellano, forse la galassia più vicina alla Via Lattea terrestre
Una regione di formazione stellare nella Grande Nube di Magellano, forse la galassia più vicina alla Via Lattea terrestre

I confini tra la superficie terrestre e lo spazio esterno, alla linea di Kármán, 100 km (62 miglia) ed esosfera a 690 km (430 miglia). Non in scala.
I confini tra la superficie terrestre e lo spazio esterno, alla linea di Kármán, 100 km (62 miglia) ed esosfera a 690 km (430 miglia). Non in scala.

Esplorazione

Esplorare lo spazio è molto difficile perché non contiene aria ed è così grande che anche le navi più veloci possono esplorarne solo una minima parte. Ci vogliono 3 giorni di viaggio per raggiungere la Luna e, a seconda della velocità, ci vorrebbe molto tempo per raggiungere la stella più vicina Proxima Centauri.

Le navicelle spaziali con equipaggio sono progettate per mantenere aria buona al loro interno e per proteggere gli astronauti da temperature estreme.

Otteniamo la maggior parte delle nostre informazioni sugli oggetti nello spazio da diversi tipi di telescopi. Alcuni di essi sono telescopi spaziali, messi nello spazio esterno per una visione migliore. Le sonde spaziali esplorano anche pianeti, comete e altri oggetti spaziali che non sono troppo lontani.

Pagine correlate


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3