Larva

Molti animali si sviluppano in stadi separati. Una larva (plurale: larve) si sviluppa dall'uovo in questi animali. È uno stadio di vita separato dallo stadio riproduttivo adulto. Una larva non assomiglia all'animale adulto, e cambia forma (conosciuta come metamorfosi) mentre cresce. Ci possono essere diversi stadi larvali prima della forma adulta. Girini, larve e bruchi sono larve.

Gli organismi marini con uno stadio larvale spesso rilasciano un gran numero di uova e spermatozoi nella colonna d'acqua. Dopo la fecondazione, le uova si sviluppano in piccole larve. Le larve si sviluppano e crescono per qualche tempo prima di metamorfosare in adulti. La maggior parte degli invertebrati marini e molti pesci hanno uno stadio larvale pelagico o uova pelagiche. Queste vivono nel plancton e possono essere trasportate per lunghe distanze.



Bruchi
Bruchi

Una larva di echinoderma pluteo
Una larva di echinoderma pluteo

Una larva di trocoforo
Una larva di trocoforo

Teoria evolutiva

Probabilmente la teoria più ampiamente accettata che spiega l'evoluzione degli stadi larvali è la necessità di dispersione. Organismi sessili come i cirripedi e i tunicati, e gruppi del fondo del mare come cozze e granchi, hanno bisogno di un modo per spostare i loro piccoli in un nuovo territorio, dal momento che non possono muoversi per lunghe distanze da adulti. Molte specie hanno stadi larvali pelagici relativamente lunghi (quanto tempo una larva rimane nella colonna d'acqua). Durante questo periodo, le larve si nutrono e crescono, e molte specie passano attraverso diversi stadi di sviluppo. Per esempio, la maggior parte dei cirripedi fa la muta attraverso sei stadi di larva nauplius prima della muta a cipris, quando cercano di stabilirsi. Le larve mangiano cibo diverso dagli adulti e si disperdono.

L'altra considerazione è la piccola dimensione delle uova. Se gli animali depongono molte uova piccole (e la maggior parte lo fa), allora i giovani stadi non possono vivere la vita che conducono gli adulti. Devono vivere una vita separata finché non hanno la dimensione e la capacità di vivere come un adulto. Questo è ciò che fanno le larve.

Origine dei vertebrati

Una teoria di lunga data è che nelle larve trasformate dei moscerini di mare (tunicati) si trova l'origine dei vertebrati. I tunicati sono sessili, ma le loro larve sono mobili, e hanno alcune caratteristiche che si trovano nei primi vertebrati. Il processo di paedomorfosi, dove le caratteristiche giovanili sono conservate nell'adulto, è il meccanismo proposto. L'analisi del genoma mostra che i tunicati sono i parenti viventi più vicini ai vertebrati.




AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3