Animalia

Gli animali sono organismi eucarioti con molte cellule. Non usano la luce per ottenere energia come fanno le piante. Gli animali usano diversi modi per ottenere energia da altri esseri viventi. Possono mangiare altri esseri viventi, anche se alcuni sono parassiti o hanno protisti fotosintetici come simbionti.

La maggior parte degli animali sono mobili, cioè possono muoversi. Gli animali assumono ossigeno ed emettono anidride carbonica. Questa respirazione cellulare fa parte del loro metabolismo (lavoro chimico). In entrambi questi modi sono diversi dalle piante. Inoltre, le cellule degli animali hanno membrane cellulari diverse da quelle di altri eucarioti come le piante e i funghi. Lo studio degli animali si chiama zoologia.

Anche le piante sono organismi eucarioti multicellulari, ma vivono utilizzando la luce, l'acqua e gli elementi di base per creare i loro tessuti.

Raggruppamento di animali

Ci sono molti tipi diversi di animali. Gli animali comuni che la maggior parte delle persone conosce sono solo il 3% circa del regno animale. Quando i biologi osservano gli animali, trovano cose che certi animali hanno in comune. Usano questo per raggruppare gli animali in una classificazione biologica. Pensano che esistano diversi milioni di specie, ma ne hanno identificate solo un milione.

Gli animali possono essere divisi principalmente in due gruppi principali: gli invertebrati e i vertebrati. I vertebrati hanno una spina dorsale; gli invertebrati no.

I vertebrati sono:

Alcuni invertebrati sono:

Nell'uso scientifico, gli uomini sono considerati animali, nell'uso quotidiano non scientifico, gli uomini spesso non sono considerati animali.

Stili di vita

Il modo di nutrirsi degli animali è detto eterotrofo perché si nutrono di altri organismi viventi. Alcuni animali mangiano solo piante; sono chiamati erbivori. Altri animali mangiano solo carne e sono chiamati carnivori. Gli animali che mangiano sia piante che carne sono chiamati onnivori.

Gli ambienti in cui vivono gli animali sono molto diversi. Attraverso il processo di evoluzione, gli animali si adattano agli habitat in cui vivono. Un pesce si è adattato alla sua vita in acqua e un ragno si è adattato a una vita in cui cattura e mangia insetti. Un mammifero che vive nelle savane dell'Africa orientale vive una vita molto diversa da quella di un delfino o di una focena che cattura pesci nel mare.

La documentazione fossile degli animali risale a circa 600 milioni di anni fa, al periodo Ediacarano, o un po' prima. Durante tutto questo lungo periodo, gli animali si sono evoluti costantemente, cosicché gli animali che vivono oggi sulla Terra sono molto diversi da quelli che si trovavano sui bordi del fondo del mare nell'Ediacarano. Lo studio della vita antica si chiama paleontologia.

Pagine correlate


AlegsaOnline.com - 2020 / 2021 - License CC3