Cannabis sintetica

La cannabis sintetica (marijuana sintetica) è un tipo di droga sintetica fatta da sostanze chimiche spruzzate sulle erbe. La cannabis sintetica è spesso chiamata K2, Spice, o erba finta. "Sintetico" significa "fatto dall'uomo"; Cannabis è la pianta da cui si ricava la marijuana.

La cannabis sintetica non è realmente la marijuana prodotta dall'uomo. Non contiene marijuana, né sostanze chimiche della pianta di Cannabis. Invece, viene spruzzata con sostanze chimiche prodotte dall'uomo chiamate cannabinoidi. Nel cervello, agiscono come le sostanze chimiche della vera marijuana (come il THC). Per questo motivo, possono far sentire una persona "fatta" allo stesso modo della vera marijuana.

Un sacchetto di cannabis sintetica di marca Spice
Un sacchetto di cannabis sintetica di marca Spice

Sicurezza

La ricerca medica ha dimostrato che la cannabis sintetica è molto più pericolosa della marijuana normale. Per esempio, una ricerca ha scoperto che le persone che usavano cannabis sintetica avevano 30 volte più probabilità di ricevere un trattamento medico d'emergenza rispetto alle persone che usavano marijuana regolare.

I cannabinoidi sintetici possono anche causare sintomi e problemi di salute molto più gravi della marijuana normale. Questi problemi possono includere:

La ricerca, e le esperienze di persone che cercano di smettere di prendere la cannabis sintetica, mostrano che essa causa dipendenza e sintomi di astinenza in alcune persone.

Il professor John W. Huffman, che per primo ha creato molte delle sostanze chimiche usate nella cannabis sintetica, ha detto: "La gente che la usa è idiota. Non sapete cosa vi farà. "

Questioni legali

La cannabis sintetica ha avuto una storia legale complicata. I suoi produttori hanno usato molte strategie diverse per evitare che i loro prodotti fossero illegali.

Per esempio, la cannabis sintetica è spesso venduta in confezioni che la chiamano "incenso alle erbe". La maggior parte delle confezioni hanno anche un'etichetta di avvertimento che dice "Not for human consumption" (non da mettere nel corpo umano). Facendo queste cose, le aziende che producono cannabis sintetica possono dire che non stanno vendendo droghe, e non è colpa loro se la gente ignora l'etichetta di avvertimento.

È stato anche difficile per gli stati e i paesi rendere illegale la cannabis sintetica perché ci sono così tanti cannabinoidi diversi. Per esempio, nel 2009, il Regno Unito ha reso illegali tutti i cannabinoidi esistenti. Tuttavia, gli scienziati hanno rapidamente creato nuove versioni di cannabinoidi, che non erano elencate come illegali nelle leggi del Regno Unito. Come molti altri paesi, il Regno Unito ha cercato di vietare ogni nuovo cannabinoide non appena viene creato, ma ne vengono creati sempre di nuovi.

La maggior parte dei paesi in Europa, e alcuni paesi in Asia, hanno reso illegali alcuni o tutti i cannabinoidi sintetici.

Stati Uniti

Prima del 2010, la United States Drug Enforcement Administration (DEA) aveva reso illegali negli USA alcuni dei cannabinoidi usati nella marijuana sintetica. Alcuni stati hanno approvato leggi per conto proprio, per rendere illegale la cannabis sintetica nei loro stati. Tuttavia, prima del 2010, non tutti i cannabinoidi erano illegali negli Stati Uniti.

Il 6 giugno 2010, un adolescente dell'Iowa di nome David Mitchell Rozga si è ucciso. I suoi amici hanno detto che loro e Rozga avevano fumato cannabis sintetica circa un'ora prima che lui si sparasse. Il suicidio di Rozga, e l'idea che potesse essere stato causato dalla cannabis sintetica, è stato riportato da giornali e media di tutto il mondo.

Dopo il suicidio di Rozga, la DEA ha usato "poteri di emergenza" per rendere illegali cinque cannabinoidi che si trovano spesso nella marijuana sintetica. Inoltre, dopo il suicidio, il senatore degli Stati Uniti Chuck Grassley ha proposto una legge chiamata "David Mitchell Rozga Act". Questa legge avrebbe reso illegale l'uso o la vendita di cannabis sintetica. La legge è stata approvata dal Congresso degli Stati Uniti nel giugno 2011.

Il 10 luglio 2012, il presidente Barack Obama ha firmato il Synthetic Drug Abuse Prevention Act del 2012 in legge. Ha reso illegali le sostanze chimiche più comuni usate nella marijuana sintetica.

Pagine correlate

  • Marijuana
  • Droghe d'autore
  • THC (la sostanza chimica che i cannabinoidi sintetici cercano di imitare)

AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3