Umano

L'uomo è un membro della specie Homo sapiens, che in latino significa "uomo saggio". Carolus Linnaeus ha messo gli umani nell'ordine dei primati mammiferi. Gli umani sono un tipo di ominidi e gli scimpanzé, i gorilla e gli oranghi sono i loro parenti viventi più prossimi.

Gli esseri umani sono mammiferi. Sono anche animali sociali. Di solito vivono in gruppo. Si aiutano e si proteggono a vicenda. Si prendono cura dei loro figli. Gli esseri umani sono bipedi, il che significa che camminano su due gambe.

Gli esseri umani hanno un cervello molto complesso, molto più grande di quello delle altre scimmie viventi. Usano il linguaggio, creano idee e provano emozioni. Questo cervello, e il fatto che le braccia non sono necessarie per camminare, permette agli umani di usare gli strumenti. Gli esseri umani usano gli strumenti molto più di qualsiasi altra specie.

Ci sono esseri umani che vivono in ogni continente. Nel 2017, sulla Terra vivevano oltre 7,3 miliardi di persone.

Caratteristiche importanti

Gli esseri umani hanno un lungo periodo di sviluppo dopo la nascita. La loro vita dipende meno dall'istinto rispetto agli altri animali e più dall'apprendimento. Gli esseri umani nascono anche con un cervello non così sviluppato come quello degli altri mammiferi. Questo rende l'infanzia insolitamente lunga e rende importante la vita familiare. Se il loro cervello fosse meglio sviluppato alla nascita, sarebbe più grande, e questo renderebbe la nascita più difficile. Alla nascita, la testa del bambino deve passare attraverso il "canale del parto", un passaggio attraverso il bacino della madre.

Molti animali usano segni e suoni per comunicare tra loro. Ma gli esseri umani hanno un sistema complesso chiamato linguaggio. Esso permette loro di esprimere idee usando le parole. Gli esseri umani sono capaci di fare idee astratte e di comunicarle agli altri. Il linguaggio umano può esprimere cose che non sono presenti, o parlare di eventi che non stanno accadendo in quel momento. Le cose potrebbero essere altrove, e gli eventi potrebbero anche essere accaduti in un altro luogo o in un altro momento.

Nessun animale conosciuto ha un sistema di comunicazione così elaborato come il linguaggio umano. Usando le parole per comunicare tra loro, gli esseri umani creano comunità complesse con leggi, tradizioni e costumi. Agli umani piace capire il mondo che li circonda. Cercano di spiegare le cose attraverso il mito, la scienza e la filosofia. Il desiderio di capire le cose ha aiutato gli umani a fare importanti scoperte.

Gli esseri umani sono l'unica specie vivente oggi conosciuta per accendere il fuoco, cucinare il cibo e vestirsi. Gli esseri umani usano più tecnologia di qualsiasi altro animale sulla Terra. Agli esseri umani piacciono le cose belle e amano fare arte, letteratura e musica. Gli umani usano l'istruzione e l'insegnamento per trasmettere competenze, idee e costumi alle generazioni future.

Origini

Gli esseri umani fanno parte del regno animale. Sono mammiferi, il che significa che partoriscono i loro piccoli, e le femmine nutrono i loro bambini con il latte materno. Gli umani appartengono all'ordine dei primati. Anche le scimmie come i gorilla e gli oranghi sono primati. I parenti viventi più stretti degli esseri umani sono le due specie di scimpanzé: lo scimpanzé comune e il bonobo. Gli scienziati hanno esaminato i geni dell'uomo e degli scimpanzé e hanno confrontato il loro DNA. Gli studi hanno dimostrato che dal 95% al 99% del DNA di esseri umani e scimpanzé è lo stesso.

I biologi spiegano la somiglianza tra gli esseri umani e gli altri ominidi con la loro discendenza da un antenato comune. Nel 2001, un cranio di ominide è stato scoperto in Ciad. Il cranio ha circa 7 milioni di anni ed è stato classificato come Sahelanthropus tchadensis. Questo cranio può mostrare che la data in cui gli esseri umani hanno iniziato ad evolversi (svilupparsi in modo diverso) rispetto agli altri primati è di 2 milioni di anni prima di quanto gli scienziati avevano pensato in precedenza.

Gli umani fanno parte di una sottofamiglia chiamata Hominininae (o o ominidi), all'interno degli ominidi o grandi scimmie.

Molto tempo fa, sulla Terra esistevano altri tipi di ominidi. Erano come gli umani moderni, ma non gli stessi. Gli homo sapiens sono l'unico tipo di ominidi che sono vivi oggi. I primi fossili conosciuti del genere Homo sono stati chiamati Homo habilis (uomo a portata di mano). I primi fossili di Homo habilis sono stati trovati in Tanzania. Si pensa che l'homo hablilis sia vissuto circa 2,2-1,7 milioni di anni fa. Un'altra specie umana che si pensa sia un antenato dell'uomo moderno è l'Homo erectus. Ci sono altre specie estinte di Homo conosciute oggi. Molti di loro erano probabilmente nostri "cugini", poiché si sono sviluppati in modo diverso dai nostri antenati. Una teoria chiamata teoria della pompa del Sahara è stata usata per raccontare come diverse specie di piante e animali si sono spostate dall'Africa al Medio Oriente e poi altrove. I primi esseri umani potrebbero essersi trasferiti dall'Africa ad altre parti del mondo nello stesso modo.

Fuori dall'Africa

I primi esseri umani veramente moderni sembrano essere apparsi tra 300.000 e 200.000 anni fa. Questi primi esseri umani si sono poi trasferiti dall'Africa. Circa 90.000 anni fa si erano trasferiti in Eurasia e in Medio Oriente. Questa era l'area dove i Neanderthal, Homo neanderthalensis, vivevano da molto tempo (almeno 350.000 anni).

Circa 42-44.000 anni fa l'Homo sapiens aveva raggiunto l'Europa occidentale, compresa la Gran Bretagna. In Europa e in Asia occidentale, l'homo sapiens ha sostituito i neanderthal circa 35.000 anni fa. I dettagli di questo evento non sono noti.

Più o meno nello stesso periodo in cui l'Homo sapiens è arrivato in Australia. Il loro arrivo nelle Americhe è avvenuto molto più tardi, circa 15.000 anni fa. Tutti questi primi gruppi di uomini moderni erano cacciatori-raccoglitori.




Civiltà

La storia umana antica è comunemente suddivisa in tre epoche. I periodi di tempo sono etichettati con il materiale utilizzato per gli utensili.

L'"età della pietra" è comunemente suddivisa in Paleolitico, Mesolitico e Neolitico.

Fino a circa 10 mila anni fa la maggior parte degli esseri umani erano cacciatori-raccoglitori. Non vivevano in un solo luogo, ma si spostavano al cambiare delle stagioni. L'inizio della semina di colture per il cibo, chiamata agricoltura, ha fatto la rivoluzione neolitica. Alcune persone scelsero di vivere negli insediamenti. Questo portò anche all'invenzione di utensili metallici e all'addestramento degli animali. Circa 6000 anni fa iniziarono le prime vere e proprie civiltà in luoghi come l'Egitto, l'India e la Siria. Il popolo formò governi ed eserciti per la protezione. Facevano a gara per avere una zona in cui vivere e risorse e a volte combattevano tra loro. Circa 4000 anni fa alcuni stati si sono impadroniti o hanno conquistato altri stati e hanno creato imperi. Ne sono un esempio l'antica Grecia e l'Impero Romano.

In questo periodo sono iniziate anche alcune religioni moderne, come l'ebraismo e l'induismo. Dal Medioevo e oltre l'umanità ha visto un'esplosione di nuove tecnologie e invenzioni. La macchina da stampa, l'automobile, il treno e l'elettricità sono tutti esempi di questo tipo di invenzione. Grazie agli sviluppi della tecnologia, l'uomo moderno vive in un mondo in cui tutti sono collegati, ad esempio per telefono o Internet. Le persone ora controllano e cambiano l'ambiente che le circonda in molti modi diversi.

Stonehenge in Inghilterra è stata costruita circa 4500-4000 anni fa. Questa volta era il periodo neolitico dell'età della pietra.
Stonehenge in Inghilterra è stata costruita circa 4500-4000 anni fa. Questa volta era il periodo neolitico dell'età della pietra.

Habitat, insediamenti e popolazione

Nei primi tempi, gli esseri umani di solito si stabilirono vicino all'acqua e ad altre risorse naturali. In tempi moderni, se le persone hanno bisogno di cose, possono trasportarle da qualche altra parte. Quindi basare un insediamento vicino alle risorse non è più importante come una volta. Dal 1800 il numero di esseri umani, o popolazione, è aumentato di sei miliardi. La maggior parte degli esseri umani (61%) vive in Asia. Il resto vive nelle Americhe (14%), in Africa (14%), in Europa (11%) e in Oceania (0,5%).

La maggior parte delle persone vive in città. Questo numero dovrebbe aumentare. Nel 2005 le Nazioni Unite hanno detto che entro la fine di quell'anno più della metà del mondo vivrà in città. Si tratta di un importante cambiamento nei modelli di insediamento umano: un secolo prima, nel 1900, solo il 14% delle persone viveva in città, nel 2000 il 47% della popolazione mondiale viveva in città. Nei paesi sviluppati, come gli Stati Uniti, l'80% della popolazione vive in città.

Gli esseri umani hanno un grande effetto sul mondo. Gli esseri umani sono in cima alla catena alimentare e generalmente non vengono mangiati da nessun animale. Gli esseri umani sono stati descritti come super predatori per questo motivo. A causa dell'industria e di altre ragioni, si dice che gli esseri umani siano una grande causa del cambiamento climatico globale.

Gli esseri umani possono ora cambiare il loro ambiente per risolvere i problemi. I molti edifici alti di Hong Kong sono un esempio di persone che risolvono il problema di troppe persone in un unico luogo.
Gli esseri umani possono ora cambiare il loro ambiente per risolvere i problemi. I molti edifici alti di Hong Kong sono un esempio di persone che risolvono il problema di troppe persone in un unico luogo.

Biologia

Aspetto fisico

Le misure del corpo umano sono diverse. L'altezza media mondiale per un maschio umano adulto è di circa 172 cm (5 ft 7 1⁄2 in), e l'altezza media mondiale per le femmine umane adulte è di circa 158 cm (5 ft 2 in). Il peso medio di un essere umano adulto è di 54-64 kg (119-141 lb) per le femmine e 70-83 kg (154-183 lb) per i maschi. Il peso corporeo e il tipo di corpo è influenzato dalla genetica e dall'ambiente. Esso varia notevolmente tra gli individui.

I peli umani crescono sulle ascelle, sui genitali, sulle gambe, sulle braccia e sulla parte superiore della testa negli adulti di entrambi i sessi. I peli crescono di solito sul viso della maggior parte dei maschi adulti, e sul petto e sulla schiena di molti maschi adulti. Nei bambini umani di entrambi i sessi, i capelli lunghi crescono solo sulla parte superiore della testa. Anche se potrebbe sembrare che gli esseri umani abbiano meno peli della maggior parte dei primati, in realtà non è così. L'essere umano medio ha più follicoli piliferi, da dove crescono i peli, di quanti ne abbia la maggior parte degli scimpanzé. I capelli umani possono essere neri, castani, rossi o biondi. Quando gli esseri umani invecchiano i capelli possono diventare grigi o bianchi.

I colori della pelle umana variano molto. Possono essere di un rosa molto pallido fino al marrone scuro. C'è una ragione per cui le persone nelle aree tropicali hanno la pelle scura. Il pigmento scuro (melanina) della pelle li protegge dai raggi ultravioletti del sole. I danni causati dai raggi UV possono causare e causano il cancro della pelle in alcune persone. Pertanto, nelle zone più soleggiate, la selezione naturale favorisce il colore della pelle più scuro. L'abbronzatura solare non ha nulla a che fare con questo problema, perché è solo un processo temporaneo che non viene ereditato. Nei climi più freddi il vantaggio della pelle chiara è che irradia meno calore. Pertanto, nelle zone meno soleggiate, la selezione naturale favorisce il colore della pelle più chiaro.

Gli esseri umani non sono forti come gli altri primati delle stesse dimensioni. Un orangotango femmina media è almeno tre volte più forte di un umano medio.

Il maschio umano medio ha bisogno di 7-8 ore di sonno al giorno. Le persone che dormono meno di così non sono generalmente così sane. Un bambino ha bisogno di dormire di più, in media dalle 9 alle 10 ore.

Ciclo di vita

Il ciclo vitale umano è simile a quello della maggior parte degli altri mammiferi. I piccoli crescono dentro la madre femmina per nove mesi. Dopo questo periodo il bambino viene spinto fuori dalla vagina della donna.

Tuttavia, a differenza della maggior parte degli altri mammiferi, il parto umano è in qualche modo pericoloso. La testa dei neonati è grande e le ossa del bacino della madre non sono molto larghe. Poiché le persone camminano su due gambe, i loro fianchi sono abbastanza stretti. Ciò significa che il parto può essere difficile. Raramente la madre o il bambino possono morire di parto. Il numero di madri che muoiono di parto è inferiore nel 21° secolo. Ciò è dovuto al miglioramento dei farmaci e delle cure. In molti paesi poveri il numero di madri che muoiono è più alto. A volte è fino a 10 volte superiore a quello dei paesi più ricchi.

Il bambino umano medio pesa 3-4 kg alla nascita ed è alto 50-60 cm. I neonati sono spesso più piccoli nei paesi più poveri. I neonati nei paesi poveri possono morire presto a causa di questo.

Gli esseri umani hanno quattro fasi nella loro vita: l'infanzia, l'adolescenza, l'età adulta e la vecchiaia.

L'aspettativa di vita è la durata della vita che ci si aspetta da te. Questo dipende da molte cose, compreso il luogo in cui si vive. L'aspettativa di vita più alta è per i monegaschi, 89,52 anni. La più bassa è per i ciadiani, dove l'aspettativa di vita è di soli 49,81 anni.

L'anatomia dell'uomo e della donna. Questi modelli avevano peli del corpo e peli del viso rimossi e capelli testa tagliati
L'anatomia dell'uomo e della donna. Questi modelli avevano peli del corpo e peli del viso rimossi e capelli testa tagliati

Un feto umano a 7 settimane
Un feto umano a 7 settimane

Psicologia e neurologia

La psicologia è lo studio del funzionamento della mente umana. Il cervello umano è il principale controllore di ciò che una persona fa. Tutto, dal movimento e dalla respirazione al pensiero, è fatto dal cervello. La neocorteccia umana è enorme rispetto agli altri mammiferi, e ci dà la nostra capacità di pensare, e la capacità di parlare e capire il linguaggio.

La neurologia è lo studio di come funziona il cervello, la psicologia è lo studio di come e perché le persone pensano e si sentono. Molti aspetti della vita sono anche influenzati dal sistema ormonale, tra cui la crescita e lo sviluppo sessuale. Il sistema ormonale (in particolare l'ipofisi) è in parte controllato dal cervello.

Il comportamento umano è difficile da capire, quindi a volte gli psicologi studiano gli animali perché possono essere più semplici e facili da conoscere. La psicologia si sovrappone a molte altre scienze, tra cui la medicina, la biologia, l'informatica e la linguistica.

Un disegno di una parte del cervello umano
Un disegno di una parte del cervello umano

Cultura

Lingua

Il linguaggio più elementare è parlare, leggere e scrivere. Lo studio della lingua si chiama linguistica. Gli esseri umani hanno le lingue più complicate della Terra. Anche se quasi tutti gli animali comunicano, il linguaggio umano è unico. Il suo uso della sintassi e il suo enorme vocabolario appreso sono le sue caratteristiche principali. Ci sono oltre 7.300 lingue parlate in tutto il mondo. La prima lingua più parlata al mondo è il cinese mandarino, e la lingua più parlata è l'inglese. Questo include chi parla inglese come seconda lingua.

Arte, musica e letteratura

L'arte esiste da quasi quanto l'uomo. La gente ha fatto alcuni tipi di arte per migliaia di anni, come dimostra l'immagine sulla destra. L'arte rappresenta come qualcuno si sente sotto forma di un dipinto, una scultura o una fotografia.

Anche la musica esiste da migliaia di anni. La musica può essere fatta solo con la voce, ma la maggior parte delle volte la gente usa gli strumenti. La musica può essere fatta usando solo strumenti semplici come semplici tamburi fino alle chitarre elettriche, tastiere e violini. La musica può essere forte, veloce, silenziosa, lenta o di diversi stili. La musica rappresenta il modo in cui le persone che la suonano si sentono.

La letteratura è qualsiasi cosa fatta o scritta con il linguaggio. Questo include libri, poesie, leggende, miti e fiabe. La letteratura è importante perché senza di essa molte delle cose che usiamo oggi, come Wikipedia, non esisterebbero.

Razza ed etnia

Gli esseri umani spesso si classificano in base alla razza o all'etnia. Le razze umane sono discutibili come categorie biologiche valide. Le categorie razziali umane si basano sia sull'ascendenza che sui tratti visibili, come il colore della pelle e i tratti del viso. Queste categorie possono anche portare alcune informazioni sui tratti biologici non visibili, come il rischio di sviluppare particolari malattie come la falcemia. Le attuali prove genetiche e archeologiche sostengono in genere una "recente singola origine" dell'uomo moderno in Africa orientale. Gli attuali studi genetici dimostrano che gli esseri umani provenienti dall'Africa sono i più diversificati dal punto di vista genetico. Ma le sequenze genetiche umane sono molto simili a quelle di molti altri animali.

I gruppi etnici sono spesso legati da legami linguistici, culturali, ancestrali e nazionali o regionali. Razza ed etnia possono portare a un diverso trattamento sociale chiamato razzismo.

Religione e spiritualità

La religione è una credenza di fede in un essere superiore, spirito o qualsiasi sistema di idee in cui un gruppo di persone crede. Avere fede in una fede è avere la fede senza la prova che sia vera. La fede può unire le persone perché credono tutte nella stessa cosa. Alcune delle cose di cui parlano le religioni sono ciò che accade dopo la morte, perché gli esseri umani esistono, come gli esseri umani sono arrivati ad esistere (creazione), e cosa è bene fare e cosa non fare (moralità). Alcune persone sono molto religiose. Molte persone credono in un unico dio onnipotente; alcune persone credono in più di un dio; alcune persone sono atei, che non credono in un dio; e alcune persone sono agnostiche, che non sono sicure che esista un dio. Le persone che credono in uno o più dei, ma non appartengono a una religione, sono chiamati deisti.

Scienza e tecnologia

La tecnologia sono le cose e i metodi che gli esseri umani usano per facilitare i compiti. La scienza è capire come funzionano l'universo e le cose in esso contenute. Una volta la tecnologia era abbastanza semplice. È stata trasmessa da persone che lo dicevano agli altri, fino a quando non è stata inventata la scrittura. Questo ha permesso alla tecnologia di svilupparsi molto più rapidamente. Ora le persone capiscono sempre di più il mondo e l'universo. L'uso del telescopio da parte di Galileo, la teoria della relatività di Einstein, i laser e l'informatica sono tutte scoperte scientifiche. La tecnologia è di grande importanza per la scienza, la medicina e la vita quotidiana.

Guerra

Una guerra è una lotta letale tra grandi gruppi di persone, di solito paesi o stati. Una guerra comporta l'uso di armi letali mentre entrambe le parti cercano di uccidere l'altra. Si stima che nel corso del XX secolo, tra i 167 e i 188 milioni di esseri umani siano morti a causa della guerra. Le persone che combattono per uno Stato in guerra sono chiamate soldati. Le persone che combattono in guerra, ma non per uno Stato, sono di solito chiamate "combattenti".

Le guerre moderne sono molto diverse da quelle di mille o addirittura cento anni fa. La guerra moderna comporta sabotaggio, terrorismo, propaganda e guerriglia. Nelle guerre moderne, i civili (persone che non sono soldati) sono spesso bersagli. Ne è un esempio la bomba nucleare sganciata su Hiroshima e Nagasaki alla fine della seconda guerra mondiale. Le bombe uccisero 140.000 persone a Hiroshima e 80.000 a Nagasaki alla fine del 1945, circa la metà nei giorni dei bombardamenti. Da allora, altre migliaia di persone sono morte per ferite o malattie a causa dell'esposizione alle radiazioni emesse dalle bombe. In entrambe le città, la stragrande maggioranza dei morti erano civili. In Germania, Austria e Gran Bretagna sono state usate bombe convenzionali. Circa 60.595 inglesi e 550.000 tedeschi sono stati uccisi da aerei che hanno bombardato città.

Dipinti rupestri paleolitici di oltre 15.000 anni fa su una parete di una grotta in Russia
Dipinti rupestri paleolitici di oltre 15.000 anni fa su una parete di una grotta in Russia

Nel XX secolo la tecnologia si è evoluta a tal punto da permettere l'atterraggio sulla Luna.
Nel XX secolo la tecnologia si è evoluta a tal punto da permettere l'atterraggio sulla Luna.

La "nuvola a fungo" della bomba atomica di Nagasaki
La "nuvola a fungo" della bomba atomica di Nagasaki


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3