Musica

La musica è una forma d'arte che usa il suono organizzato nel tempo. La musica è anche una forma di intrattenimento che mette insieme i suoni in un modo che piace alla gente, che trova interessante o che balla. La maggior parte della musica include persone che cantano con le loro voci o che suonano strumenti musicali, come il pianoforte, la chitarra, la batteria o il violino.

La parola musica deriva dal greco (mousike), che significa "(arte) delle Muse". Nell'antica Grecia le Muse comprendevano le dee della musica, della poesia, dell'arte e della danza. Qualcuno che fa musica è conosciuto come musicista.

Un dipinto su un vaso greco antico mostra una lezione di musica (circa 510 a.C.)
Un dipinto su un vaso greco antico mostra una lezione di musica (circa 510 a.C.)

L'orchestra sinfonica estone a Stoccolma, 2008
L'orchestra sinfonica estone a Stoccolma, 2008

Paco de Lucena, chitarrista spagnolo di flamenco gitano del 19° secolo
Paco de Lucena, chitarrista spagnolo di flamenco gitano del 19° secolo

Musica per corno
Musica per corno

Definizione di musica

La musica è un suono che è stato organizzato usando il ritmo, la melodia o l'armonia. Se qualcuno sbatte le pentole mentre cucina, fa rumore. Se una persona batte pentole o padelle in modo ritmico, sta facendo un semplice tipo di musica.

Ci sono quattro cose che la musica ha la maggior parte delle volte:

  • La musica ha spesso un'altezza. Questo significa note alte e basse. Le melodie sono fatte di note che salgono o scendono o rimangono sulla stessa altezza.
  • La musica ha spesso un ritmo. Il ritmo è il modo in cui i suoni e i silenzi musicali sono messi insieme in una sequenza. Ogni melodia ha un ritmo che può essere battuto. La musica di solito ha un ritmo regolare.
  • La musica ha spesso una dinamica. Questo significa che se è tranquilla o forte o da qualche parte nel mezzo.
  • La musica ha spesso un timbro. Questa è una parola francese (pronunciata alla francese: "TAM-br"). Il "timbro" di un suono è il modo in cui un suono è interessante. Il tipo di suono potrebbe essere aspro, gentile, secco, caldo, o qualcos'altro. Il timbro è ciò che rende un clarinetto diverso da un oboe, e ciò che rende la voce di una persona diversa da un'altra.

Definizioni

Non esiste una definizione semplice di musica che copra tutti i casi. È una forma d'arte, e le opinioni entrano in gioco. La musica è qualsiasi cosa la gente pensi sia musica. Un approccio diverso è quello di elencare le qualità che la musica deve avere, come il suono che ha ritmo, melodia, altezza, timbro, ecc.

Questi e altri tentativi non colgono tutti gli aspetti della musica, o tralasciano esempi che sono sicuramente musica. Secondo Thomas Clifton, la musica è "una certa relazione reciproca che si stabilisce tra una persona, il suo comportamento e un oggetto sonoro". p10 L'esperienza musicale e la musica, insieme, si chiamano fenomeni, e l'attività di descrizione dei fenomeni si chiama fenomenologia.

Storia

Anche nell'età della pietra la gente faceva musica. La prima musica fu probabilmente fatta cercando di imitare suoni e ritmi che si presentavano in natura. La musica umana può riecheggiare questi fenomeni usando modelli, ripetizioni e tonalità. Questo tipo di musica esiste ancora oggi. Gli sciamani a volte imitano i suoni che si sentono in natura. Può anche servire come intrattenimento (giochi), o avere usi pratici, come attirare gli animali durante la caccia.

Anche alcuni animali possono usare la musica. Gli uccelli canori usano il canto per proteggere il loro territorio o per attirare un compagno. Le scimmie sono state viste battere tronchi cavi. Questo può, naturalmente, servire anche per difendere il territorio.

Il primo strumento musicale usato dall'uomo fu probabilmente la voce. La voce umana può emettere molti tipi diversi di suoni. La laringe (cassa armonica) è come uno strumento a fiato.

Il più antico osso ioide di Neanderthal conosciuto con la forma umana moderna è stato trovato nel 1983, indicando che i Neanderthal avevano il linguaggio, perché lo ioide sostiene la scatola della voce nella gola umana.

Molto probabilmente i primi strumenti ritmici o strumenti a percussione coinvolgevano il battito delle mani, pietre colpite insieme, o altre cose utili per mantenere un ritmo. Ci sono reperti di questo tipo che risalgono al paleolitico. Alcuni di questi sono ambigui, in quanto possono essere usati sia come utensili che come strumenti musicali.

I primi flauti

Il più antico flauto mai scoperto potrebbe essere il cosiddetto flauto Divje Babe, trovato nella grotta slovena Divje Babe I nel 1995. Non è certo che l'oggetto sia veramente un flauto. L'oggetto in questione è un frammento del femore di un giovane orso delle caverne, ed è stato datato a circa 43.000 anni fa. Tuttavia, se si tratta veramente di uno strumento musicale o semplicemente di un osso masticato da un carnivoro è una questione di dibattito in corso.

Nel 2008, gli archeologi hanno scoperto un flauto d'osso nella grotta Hohle Fels vicino a Ulm, in Germania. Il flauto a cinque fori ha un'imboccatura a forma di V ed è fatto da un osso d'ala di avvoltoio. I ricercatori coinvolti nella scoperta hanno pubblicato ufficialmente i loro risultati sulla rivista Nature, nel giugno 2009. La scoperta è anche il più antico ritrovamento confermato di uno strumento musicale nella storia. Altri flauti sono stati trovati nella grotta. Questo flauto è stato trovato accanto alla Venere di Hohle Fels e a poca distanza dalla più antica scultura umana conosciuta. Quando hanno annunciato la loro scoperta, gli scienziati hanno suggerito che i "reperti dimostrano la presenza di una tradizione musicale ben consolidata al tempo in cui gli esseri umani moderni hanno colonizzato l'Europa".

Le più antiche pipe di legno conosciute sono state scoperte vicino a Greystones, in Irlanda, nel 2004. Una fossa foderata di legno conteneva un gruppo di sei flauti in legno di tasso, lunghi tra i 30 e i 50 cm, affusolati ad un'estremità, ma senza fori per le dita. Una volta potrebbero essere stati legati insieme.

Nel 1986 diversi flauti d'osso sono stati trovati a Jiahu nella provincia di Henan, in Cina. Risalgono a circa 6.000 a.C. Hanno da 5 a 8 fori ciascuno e sono stati fatti con le ossa cave di un uccello, la gru dalla corona rossa. Al momento della scoperta, uno è stato trovato ancora suonabile. Il flauto d'osso suona sia la scala a cinque o sette note di Xia Zhi che quella a sei note di Qing Shang dell'antico sistema musicale cinese.

Periodi della storia della musica

Date

Musica preistorica
Musica antica
Musica medievale
Musica rinascimentale
Musica barocca
Periodo classico (musica)
Musica romantica

Periodo moderno

(prima della scrittura)
(prima del 350)
Circa 350-14001400-16001600-1750


1740-18201820-19001900-today

Tempi antichi

Non si sa come fosse la prima musica degli uomini delle caverne. Alcune architetture, anche alcuni dipinti, sono vecchi di migliaia di anni, ma la musica antica non poteva sopravvivere finché la gente non ha imparato a scriverla. L'unico modo in cui possiamo indovinare la musica antica è guardando dipinti molto antichi che mostrano persone che suonano strumenti musicali, o trovandoli in scavi archeologici (scavare sottoterra per trovare cose antiche). Il primo pezzo di musica che sia mai stato scritto e che non sia andato perduto è stato scoperto su una tavoletta scritta in hurriano, una lingua parlata nella Mesopotamia settentrionale e dintorni (dove si trova oggi l'Iraq), del 1500 a.C. circa. The Oxfords Companion to Music, ed. Percy Scholes, Londra 1970

Medioevo

Un altro primo pezzo di musica scritta che è sopravvissuto è un giro chiamato Sumer Is Icumen In. Fu scritto da un monaco intorno all'anno 1250. Gran parte della musica nel Medioevo (circa 450-1420) era musica popolare suonata da gente che lavorava e che voleva cantare o ballare. Quando le persone suonavano strumenti, di solito suonavano per i ballerini. Tuttavia, la maggior parte della musica scritta era per la chiesa cattolica. Questa musica era scritta per i monaci per cantare in chiesa. Si chiama Canto (o canto gregoriano).

Rinascimento

Nel Rinascimento (circa 1400-1550) c'era molta musica, e molti compositori hanno scritto musica che è sopravvissuta in modo da poter essere eseguita, suonata o cantata oggi. Il nome di questo periodo (Rinascimento) è una parola francese che significa "rinascita". Questo periodo fu chiamato "rinascita" perché molti nuovi tipi di arte e musica rinacquero in questo periodo.

Alcune musiche molto belle sono state scritte per le funzioni religiose (musica sacra) dal compositore italiano Giovanni da Palestrina (1525-1594). Nella musica di Palestrina, molti cantanti cantano insieme (questo è chiamato un coro). C'era anche molta musica non scritta per la chiesa, come musica da ballo felice e canzoni d'amore romantiche. Gli strumenti popolari durante il Rinascimento includevano le viole (uno strumento a corda suonato con un arco), i liuti (uno strumento a corde pizzicate che è un po' come una chitarra), e il virginale, un piccolo e tranquillo strumento a tastiera.

Barocco

Nelle arti, il barocco fu un'epoca culturale occidentale, che iniziò verso la fine del XVII secolo a Roma. Fu esemplificato dal dramma e dalla grandezza nella scultura, nella pittura, nella letteratura, nella danza e nella musica. In musica, il termine 'barocco' si applica al periodo finale di predominio del contrappunto imitativo, dove voci e strumenti diversi fanno eco l'un l'altro ma a diverse altezze, a volte invertendo l'eco, e anche invertendo il materiale tematico.

La popolarità e il successo dello stile barocco furono incoraggiati dalla Chiesa Cattolica Romana che aveva deciso al tempo del Concilio di Trento che le arti dovevano comunicare temi religiosi con un coinvolgimento diretto ed emotivo. Anche la classe superiore vide lo stile drammatico dell'architettura e dell'arte barocca come un mezzo per impressionare i visitatori ed esprimere potere e controllo trionfanti. I palazzi barocchi sono costruiti intorno a un ingresso di corti, grandi scalinate e sale di ricevimento di opulenza crescente in sequenza. In simili profusioni di dettagli, l'arte, la musica, l'architettura e la letteratura si ispirarono a vicenda nel movimento culturale barocco, mentre gli artisti esploravano ciò che potevano creare da modelli ripetuti e variati. Alcuni tratti e aspetti dei dipinti barocchi che differenziano questo stile dagli altri sono l'abbondante quantità di dettagli, la policromia spesso brillante, i volti meno realistici dei soggetti e un senso generale di stupore, che era uno degli obiettivi dell'arte barocca.

La parola barocco deriva probabilmente dall'antico sostantivo portoghese "barroco" che è una perla che non è rotonda ma di forma imprevedibile ed elaborata. Quindi, nell'uso informale, la parola barocco può semplicemente significare che qualcosa è "elaborato", con molti dettagli, senza riferimento agli stili barocchi del XVII e XVIII secolo.

Periodo classico

Nella musica occidentale, il periodo classico indica la musica dal 1750 al 1825 circa. Fu l'epoca di compositori come Joseph Haydn, Wolfgang Amadeus Mozart e Ludwig van Beethoven. Le orchestre divennero più grandi e i compositori spesso scrivevano pezzi di musica più lunghi chiamati sinfonie che avevano diverse sezioni (chiamate movimenti). Alcuni movimenti di una sinfonia erano forti e veloci; altri movimenti erano tranquilli e tristi. La forma di un pezzo di musica era molto importante in questo periodo. La musica doveva avere una bella "forma". Usavano spesso una struttura che era chiamata forma sonata.

Un altro importante tipo di musica era il quartetto d'archi, che è un pezzo di musica scritto per due violini, una viola e un violoncello. Come le sinfonie, la musica per quartetto d'archi aveva diverse sezioni. Haydn, Mozart e Beethoven scrissero ciascuno molti famosi quartetti d'archi.

Il pianoforte fu inventato in questo periodo. Ai compositori piaceva il pianoforte, perché poteva essere usato per suonare la dinamica (diventare più forte o più dolce). Altri strumenti popolari erano il violino, il violoncello, il flauto, il clarinetto e l'oboe.

Periodo romantico

Il 19° secolo è chiamato il periodo romantico. I compositori erano particolarmente interessati a trasmettere le loro emozioni attraverso la musica. Uno strumento importante del periodo romantico era il pianoforte. Alcuni compositori, come Frederic Chopin, scrissero pezzi per pianoforte sommessi, espressivi e tranquillamente emotivi. Spesso la musica descriveva un sentimento o raccontava una storia usando i suoni. Altri compositori, come Franz Schubert, scrivevano canzoni per un cantante e un pianista chiamate Lied (la parola tedesca per "canzone"). Questi Lieder (plurale di Lied) raccontavano storie usando il testo (parole) della canzone e i fantasiosi accompagnamenti di pianoforte. Altri compositori, come Richard Strauss, e Franz Liszt crearono narrazioni e raccontarono storie usando solo la musica, il che è chiamato un poema musicale. Compositori come Franz Liszt e Johannes Brahms hanno usato il pianoforte per suonare musica forte, drammatica e fortemente emotiva.

Molti compositori iniziarono a scrivere musica per orchestre più grandi, con fino a 100 strumenti. Era il periodo del "Nazionalismo" (il sentimento di essere orgogliosi del proprio paese) quando molti compositori facevano musica usando canti popolari o melodie del loro paese. Molti compositori famosi vissero in questo periodo come Franz Schubert, Felix Mendelssohn, Frederic Chopin, Johannes Brahms, Pyotr Tchaikovsky e Richard Wagner.

Tempi moderni

Dal 1900 circa in poi è chiamato il "periodo moderno". Molti compositori del XX secolo volevano comporre musica che avesse un suono diverso dalla musica classica e romantica. I compositori moderni cercavano nuove idee, come usare nuovi strumenti, forme diverse, suoni diversi o armonie diverse.

Il compositore Arnold Schoenberg (1874-1951) scrisse pezzi che erano atonali (nel senso che non suonavano come se fossero in una chiave musicale chiara). Più tardi, Schoenberg inventò un nuovo sistema per scrivere musica chiamato sistema dodecafonico. La musica scritta con il sistema dodecafonico suona strano per alcuni, ma è di natura matematica, e spesso ha senso solo dopo un attento studio. La musica dodecafonica pura era popolare tra gli accademici negli anni cinquanta e sessanta, ma alcuni compositori come Benjamin Britten la usano oggi, quando è necessario ottenere una certa sensazione.

Uno dei più importanti compositori del 20° secolo, Igor Stravinsky (1882-1971), ha scritto musica con accordi (gruppi di note suonate insieme) e ritmi molto complicati (difficili). Alcuni compositori pensavano che la musica stesse diventando troppo complicata e così scrissero pezzi minimalisti che usano idee molto semplici. Negli anni '50 e '60, compositori come Karlheinz Stockhausen sperimentarono la musica elettronica, usando circuiti elettronici, amplificatori e altoparlanti. Negli anni '70, i compositori iniziarono a usare sintetizzatori elettronici e strumenti musicali della musica rock and roll, come la chitarra elettrica. Usarono questi nuovi strumenti per creare nuovi suoni.

I compositori che scrivono negli anni 1990 e 2000, come John Adams (nato nel 1947) e James MacMillan (nato nel 1959) usano spesso un misto di tutte queste idee, ma a loro piace scrivere anche musica tonale con melodie facili.

Musica elettronica

La musica può essere prodotta elettronicamente. Questo è più comunemente fatto da computer, tastiere, chitarre elettriche e tavoli da disco. Possono imitare gli strumenti tradizionali e anche produrre suoni molto diversi. La musica elettronica del XXI secolo è comunemente fatta con programmi per computer e mixer hardware.

Jazz

Il jazz è un tipo di musica che fu inventato intorno al 1900 a New Orleans, nel sud degli Stati Uniti. Lì vivevano molti musicisti neri che suonavano uno stile di musica chiamato musica blues. La musica blues era influenzata dalla musica africana (perché i neri negli Stati Uniti erano arrivati negli Stati Uniti come schiavi. Erano stati presi dall'Africa con la forza). La musica blues era una musica che veniva suonata cantando, usando l'armonica o la chitarra acustica. Molte canzoni blues avevano testi tristi che parlavano di emozioni tristi (sentimenti) o di esperienze tristi, come la perdita del lavoro, la morte di un membro della famiglia o il dover andare in prigione.

La musica jazz mescolava la musica blues con la musica europea. Alcuni compositori neri come Scott Joplin scrivevano musica chiamata ragtime, che aveva un ritmo molto diverso dalla musica standard europea, ma usava note che erano simili a quelle della musica europea. Il ragtime fu una grande influenza sul primo jazz, chiamato Dixieland jazz. I musicisti jazz utilizzavano strumenti come la tromba, il sassofono e il clarinetto per le melodie (melodie), la batteria per le percussioni e il contrabbasso pizzicato, il pianoforte, il banjo e la chitarra per il ritmo di sottofondo (sezione ritmica). Il jazz è di solito improvvisato: i musicisti compongono (inventano) la musica mentre suonano. Anche se i musicisti jazz inventano la musica, la musica jazz ha ancora delle regole; i musicisti suonano una serie di accordi (gruppi di note) in ordine.

La musica jazz ha un ritmo swing. La parola "swing" è difficile da spiegare. Perché un ritmo sia un "ritmo swing" deve essere naturale e rilassato. Il ritmo swing non è nemmeno come una marcia. C'è un sentimento lungo-corto invece di un sentimento uguale a se stesso. Un "ritmo swing" eccita anche le persone che lo ascoltano, perché gli piace il suo suono. Alcuni dicono che un "ritmo oscillante" avviene quando tutti i musicisti jazz iniziano a sentire lo stesso impulso e la stessa energia dalla canzone. Se una jazz band suona molto bene insieme, la gente dirà "quella è una swinging jazz band" o "quella band suona davvero bene".

Il jazz ha influenzato altri tipi di musica come la musica d'arte occidentale degli anni '20 e '30. Compositori di musica d'arte come George Gershwin scrissero musica influenzata dal jazz. La musica jazz influenzò le canzoni della musica pop. Negli anni '30 e '40, molte canzoni di musica pop iniziarono ad usare accordi o melodie di canzoni jazz. Uno dei musicisti jazz più noti fu Louis Armstrong (1900-1971).

Musica pop

La musica "pop" è un tipo di musica popolare che molte persone amano ascoltare. Il termine "musica pop" può essere usato per tutti i tipi di musica che è stata scritta per essere popolare. La parola "musica pop" è stata usata a partire dal 1880 circa, quando un tipo di musica chiamata musica era popolare.

La musica pop moderna si è sviluppata dal rock and roll degli anni 1950 (per esempio Chuck Berry, Bo Diddley e Little Richard) e dal rockabilly (per esempio Elvis Presley e Buddy Holly). Negli anni '60, i Beatles divennero un famoso gruppo di musica pop. Negli anni '70, altri stili di musica sono stati mescolati alla musica pop, come il funk e la musica soul. La musica pop ha generalmente un ritmo pesante (forte), in modo che sia buona per ballare. I cantanti pop normalmente cantano con microfoni che sono collegati a un amplificatore e a un altoparlante.

Musicisti di Amon, tomba di Nakht, XVIII dinastia, Tebe occidentale
Musicisti di Amon, tomba di Nakht, XVIII dinastia, Tebe occidentale

Il flauto Divje Babe
Il flauto Divje Babe

Come godersi la musica

Ascoltando

La gente può godersi la musica ascoltandola. Possono andare ai concerti per ascoltare i musicisti. La musica classica viene di solito eseguita in sale da concerto, ma a volte vengono organizzati grandi festival in cui viene eseguita fuori, in un campo o in uno stadio, come i festival pop. La gente può ascoltare la musica su CD, computer, iPod, televisione, radio, lettori di cassette e persino telefoni cellulari.

C'è così tanta musica oggi, negli ascensori, nei centri commerciali e nei negozi, che spesso diventa un suono di sottofondo che non sentiamo veramente.

Suonando o cantando

La gente può imparare a suonare uno strumento. Probabilmente il più comune per i principianti completi è il pianoforte o la tastiera, la chitarra, o il flauto dolce (che è certamente il più economico da acquistare). Dopo che hanno imparato a suonare le scale, a suonare semplici melodie e a leggere la più semplice notazione musicale, allora possono pensare a quale strumento sviluppare ulteriormente. Dovrebbero scegliere uno strumento che sia pratico per la loro taglia. Per esempio, un bambino molto basso non può suonare un contrabbasso a grandezza naturale, perché il contrabbasso è alto più di un metro e mezzo. Le persone dovrebbero scegliere uno strumento che amano suonare, perché suonare regolarmente è l'unico modo per migliorare. Infine, aiuta avere un buon insegnante.

Componendo

Chiunque può comporre i propri brani musicali. Non è difficile comporre semplici canzoni o melodie (melodie). È più facile per chi sa suonare uno strumento. Basta sperimentare i suoni che produce uno strumento. Qualcuno può comporre un pezzo che racconti una storia, o semplicemente trovare una bella melodia e pensare a come può essere cambiata ogni volta che viene ripetuta. Lo strumento potrebbe essere la voce di qualcuno.

Pagine correlate


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3