Campagna di Francia

Nella seconda guerra mondiale, la Battaglia di Francia, detta anche Caduta della Francia, fu l'invasione tedesca della Francia e dei Paesi Bassi, dal 10 maggio 1940, e pose fine alla guerra fasulla. La battaglia era composta da due parti. Nella prima, chiamata Caduta Gelb in tedesco (chiamata Caso Giallo in inglese), unità di carri armati tedeschi si spingevano attraverso le Ardenne, per circondare le unità alleate che si spostavano in Belgio. La maggior parte delle forze di spedizione britanniche e molti soldati francesi fuggirono in Inghilterra da Dunkerque nell'operazione Dynamo.

Nella seconda parte della battaglia, chiamata Fall Rot in tedesco (Case Red in inglese), dal 5 giugno le forze armate tedesche hanno circondato la Linea Maginot per attaccare il resto della Francia. L'Italia ha iniziato la propria invasione della Francia sudorientale il 10 giugno. Il governo francese lasciò Parigi per Bordeaux, e i tedeschi presero Parigi il 14 giugno. Dopo la resa del secondo gruppo della Seconda Armata francese il 22 giugno, la Francia si arrese come Paese il 25 giugno. Per l'Asse, la battaglia di Francia fu una grande vittoria.

La Francia era divisa in una parte occupata dai tedeschi a nord e a ovest, una piccola parte occupata dagli italiani a sud-est e una parte di stato satellite a sud, chiamata Vichy France. La Francia meridionale fu rilevata il 10 novembre 1942 e la Francia fu gestita dalla Germania fino a dopo il ritorno degli Alleati nel 1944; i Paesi Bassi furono liberati nel 1944 e nel 1945.



Pagine correlate



Altre letture

  • Alexander, Martin. Repubblica in pericolo, il generale Maurice Gamelin e la politica di difesa francese, 1933-1940, Cambridge: Cambridge University Press, 1992. Un esame della carriera di Gamelin e dei preparativi militari francesi negli anni '30. Un lavoro altamente gratuito che sottolinea i preparativi razionali francesi per la guerra.
  • Blaxland, Gregory (1973). Destinazione Dunkerque. Società del libro militare. pp. 436pp. Questo è stato il primo resoconto dettagliato della B.E.F. in Francia. La lotta per la sopravvivenza si è conclusa con il ritorno dalla Francia nelle piccole navi
  • Bloch, Marc. Strana sconfitta, una dichiarazione di prove scritta nel 1940, Hopkins, New York: W.W. Norton & Co., 1968. Scritto nel 1940 da un veterano della campagna. Considerato uno dei primi lavori chiave per capire come i francesi hanno visto questa sconfitta. Scrittore ucciso nel 1943 dalla Gestapo a causa di un lavoro di resistenza.
  • Cornwell, Peter D. (2008). La battaglia di Francia allora e adesso. Battaglia di Gran Bretagna International Ltd. Sei nazioni chiuse in un combattimento aereo - dal settembre 1939 al giugno 1940.
  • Doughty, Robert Allan. I semi del disastro: Lo sviluppo della dottrina dell'esercito francese, 1919-1939, Archon, 1986. Esame degli errori che i francesi hanno commesso nella dottrina militare durante gli anni tra le due guerre e di come questo, non il disfattismo o la mancanza di attrezzature di qualità, abbia portato alla sconfitta del 1940.
  • Doughty, Robert Allan. Il Punto di rottura: Sedan e la caduta della Francia, 1940. Archon, 1990. Studio classico sugli eventi del 13 e 14 maggio.
  • Gerard, Tenente Robert M. Tank-Fighter Team, 1943
  • Horne, Alistair. Perdere una battaglia, 1940, Boston: Little Brown and Co., 1969. Racconto della caduta della Francia nel 1940. Molto leggibile, ma anche datato in termini di accettazione non critica dell'argomento del disfattismo.
  • Keisling, Eugenia C. Armando contro Hitler: La Francia e i limiti della pianificazione militare. UP del Kansas, 1996. Studio che sottolinea le debolezze della riserva francese, della mobilitazione e del sistema di addestramento. Rifiuta l'interpretazione del disfattismo.
  • Maier, Klaus A. La Germania e la Seconda Guerra Mondiale: le prime conquiste della Germania in Europa. Oxford UP, 1991. Traduzione in inglese di un approfondito studio accademico collettivo tedesco, che fornisce un resoconto dettagliato di tutti gli eventi.
  • Maggio, Ernest R. Strange Victory: La conquista della Francia da parte di Hitler. Hill & Wang, 2001. Un racconto moderno per il grande pubblico incentrato sulla politica, la strategia e l'intelligenza.
  • Mosier, John. Il mito del Blitzkrieg: come Hitler e gli alleati hanno mal interpretato le realtà strategiche della Seconda Guerra Mondiale. HarperCollins, 2003. Interpretazione fortemente revisionista, negando che il concetto di Blitzkrieg possa essere applicato anche a questa campagna.
  • Shepperd, Alan. Francia 1940, Blitzkrieg in the West; Osprey Campaign Series #3, Osprey Publishing, 1990.
  • Shirer, William L.. Diario di Berlino: Il diario di un corrispondente straniero, 1934-1941. Johns Hopkins UP, 2002. Nel periodo immediatamente precedente la resa, Shirer ha lavorato per la CBS News sotto la direzione di Edward R. Murrow, spostandosi in giro per l'Europa secondo i dettami degli eventi. Questo è il suo resoconto scritto del periodo.
  • Giovane, Robert J. Al comando della Francia: Politica estera e pianificazione militare francese, 1933-1940, Cambridge: Harvard University Press, 1978.




AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3