Calluna

Calluna vulgaris (erica) è l'unica specie del genere Calluna nella famiglia delle Ericaceae.

È un arbusto perenne a crescita bassa che cresce da 20 a 50 centimetri di altezza, o raramente fino a 1 metro. Si trova ampiamente in Europa e Asia Minore su terreni acidi in situazioni di sole aperto e in ombra moderata.

L'erica è la pianta dominante nella maggior parte delle brughiere e delle brughiere in Europa, e in alcune vegetazioni palustri e nei boschi acidi di pini e querce. È tollerante al pascolo e si rigenera in seguito a bruciature occasionali. È spesso gestita nelle riserve naturali e nelle brughiere da pecore o bovini al pascolo, e anche da bruciature leggere.

I fiori emergono alla fine dell'estate; nelle piante selvatiche questi sono normalmente malva, ma occasionalmente ci sono anche piante con fiori bianchi.

Fioritura Calluna vulgaris
Fioritura Calluna vulgaris

Usa

L'erica è un'importante fonte di cibo per varie pecore e cervi che possono brucare le punte delle piante quando la neve copre la vegetazione a bassa crescita. Willow Grouse e Red Grouse si nutrono dei giovani germogli e dei semi di questa pianta. Sia gli adulti che le larve del coleottero dell'erica Lochmaea suturalis se ne nutrono e possono causare danni. Anche le larve di diverse specie di lepidotteri si nutrono di questa pianta.

Il miele di erica è un prodotto molto apprezzato nelle zone di brughiera, dove molti alveari vengono trasferiti alla fine dell'estate. Ha un sapore forte e una consistenza insolita. È tissotropico, essendo una gelatina fino a quando non viene mescolato, quando diventa uno sciroppo (come l'altro miele), ma poi torna ad essere una gelatina. Questo rende difficile l'estrazione del miele dal favo, e quindi viene spesso venduto come miele di favo.

Riferimenti culturali

L'erica è vista come un'icona della Scozia, dove la pianta cresce ampiamente. Quando poesie come Bonnie Auld Scotland parlano di "fragranti colline di erica viola", quando l'eroe di Kidnapped fugge attraverso l'erica, quando erica e Scozia sono collegate nella stessa frase, l'erica di cui si parla è Calluna vulgaris.


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3