Mantide

Una mantide (ordine Mantodea) è un tipo di insetto. Di solito sono conosciute come mantidi religiose a causa della loro posizione di preghiera.

Il gruppo contiene circa 2.300 specie. Si trovano in habitat temperati e tropicali. La maggior parte sono nella famiglia Mantidae, e sono chiamate Mantidi.

In Europa, il nome "mantide religiosa" si riferisce a una sola specie, la Mantis religiosa. A volte vengono confuse con i fasmidi (insetti stecco).

I parenti più prossimi delle mantidi sono l'ordine Blattodea (scarafaggi e termiti), e questi due gruppi insieme sono classificati come il Superordine Dictyoptera.

Il genere Choeradodis ha toraci espansi lateralmente: mimetizzazione tramite mimetismo delle foglie.
Il genere Choeradodis ha toraci espansi lateralmente: mimetizzazione tramite mimetismo delle foglie.

Immagine ravvicinata della faccia di una mantide (Archimantis latistyla) che mostra i suoi occhi composti e l'apparato boccale. La struttura dell'occhio composto crea l'illusione di una piccola pupilla.
Immagine ravvicinata della faccia di una mantide (Archimantis latistyla) che mostra i suoi occhi composti e l'apparato boccale. La struttura dell'occhio composto crea l'illusione di una piccola pupilla.

Abitudine di vita

Le mantidi sono notevoli per le loro capacità di caccia. Sono predatori, e la loro dieta di solito consiste in insetti vivi, tra cui mosche e afidi. Le specie più grandi sono note per predare piccole lucertole, rane, uccelli, serpenti e persino roditori.

La maggior parte delle mantidi sono predatori all'agguato e aspettano che la preda si avvicini troppo. La mantide si scaglia poi con una velocità notevole. Alcune specie di terra e di corteccia, tuttavia, inseguono la loro preda piuttosto rapidamente.

Le prede vengono catturate e tenute saldamente con le zampe anteriori a punta (zampe "raptoriali"); il primo segmento toracico, il protorace, è comunemente allungato e articolato in modo flessibile, consentendo una maggiore gamma di movimenti degli arti anteriori mentre il resto del corpo rimane più o meno immobile.

Anche il movimento della testa è notevolmente flessibile. In alcune specie ha quasi 300 gradi di movimento. Questo permette una grande gamma di visione (i loro occhi composti hanno un grande campo visivo binoculare) senza dover muovere il resto del corpo. Poiché la loro caccia si basa molto sulla visione, sono principalmente diurni, ma molte specie volano di notte, quando ci sono meno possibilità di essere presi dagli uccelli.

Le mantidi sono maestre del mimetismo e la maggior parte delle specie fa uso di una colorazione protettiva per confondersi con il fogliame o il substrato. Questo aiuta ad evitare i predatori e a catturare meglio le loro vittime. Non solo si confondono con il fogliame, ma lo imitano, apparendo come foglie vive o appassite, bastoni, corteccia d'albero, fili d'erba, fiori o anche pietre. Alcune specie in Africa e in Australia sono in grado di diventare nere dopo una muta a seguito di un incendio nella regione per fondersi con il paesaggio devastato dal fuoco (melanismo da fuoco).

Le mantidi mordono, ma non hanno veleno e non sono pericolose per l'uomo. Non sono protette chimicamente; quasi ogni grande animale predatore mangerà una mantide se è in grado di individuarla. Le mantidi sono generalmente molto aggressive l'una verso l'altra, infatti, e la maggior parte delle specie sono prontamente cannibali quando ne hanno l'opportunità.

Le modifiche alle gambe anteriori
Le modifiche alle gambe anteriori


AlegsaOnline.com - 2020 / 2021 - License CC3