Cannone ferroviario

Un cannone ferroviario, chiamato anche cannone ferroviario, è una grande arma di artiglieria, costruita su, trasportata da e sparata da un vagone ferroviario appositamente progettato. Molti paesi hanno costruito cannoni ferroviari, ma i più noti sono stati fatti da Krupp e utilizzati dalla Germania nella prima e nella seconda guerra mondiale. I cannoni più piccoli erano spesso parte di un treno blindato.

I cannoni ferroviari non sono più utilizzati. Le loro grandi dimensioni e il loro movimento limitato li rendevano facili bersagli. Sono stati sostituiti da aerei, razzi e missili.

Obice ferroviario francese da 370 mm della prima guerra mondiale
Obice ferroviario francese da 370 mm della prima guerra mondiale

Storia

L'idea dei cannoni ferroviari fu suggerita per la prima volta negli anni 1860 da un certo signor Anderson. Egli pubblicò un pamphlet nel Regno Unito intitolato National Defence in cui proponeva un piano di carrozze ferroviarie blindate. Un russo, Lebedew, sostenne di aver inventato per primo l'idea nel 1860 quando si dice che abbia montato un mortaio su un vagone ferroviario. []

Il primo cannone ferroviario usato in battaglia fu un fucile navale Brooke da 32 libbre. Nella guerra civile americana fu montato su un vagone ferroviario piatto e protetto con lastre di ferro. Il 29 giugno 1862, Robert E. Lee fece spingere il cannone da una locomotiva sulla linea di Richmond e York River (poi parte della Southern Railway) e lo usò nella battaglia di Savage's Station. C'è anche una foto di un mortaio d'assedio da 13 pollici dell'Unione montato su un vagone ferroviario durante l'assedio di Petersburg, Virginia. Era soprannominato il Dittatore o il Petersburg Express.

I cannoni ferroviari furono usati dalla Francia durante l'assedio di Parigi nel 1870, e dagli inglesi durante l'assedio di Ladysmith nella seconda guerra boera.

La prima guerra mondiale

La Germania aveva già alcuni cannoni Big Bertha all'inizio della prima guerra mondiale, ma i francesi avevano una carenza di artiglieria pesante da campo. Grandi cannoni di difesa costiera e cannoni navali furono spostati al fronte. Questi erano di solito inadatti all'uso sul campo e avevano bisogno di qualche tipo di montaggio. Il cannone ferroviario era una soluzione ovvia. Nel 1916, entrambe le parti usavano cannoni ferroviari.

Baldwin Locomotive Works costruì cinque cannoni ferroviari calibro 14"/50 su treni per la Marina degli Stati Uniti durante l'aprile e il maggio 1918. Ogni treno trasportava un cannone Mk 4 calibro 14"/50. Si trattava di un fucile navale da 14 pollici (360 mm) usato sulle corazzate classe New Mexico e Tennessee, montato su un carrello ferroviario con quattro carrelli a 6 ruote. Uno di questi cannoni è esposto fuori dal museo al Washington Navy Yard.

Seconda Guerra Mondiale

La seconda guerra mondiale vide l'uso finale dei cannoni ferroviari. I tedeschi usarono il massiccio cannone Schwerer Gustav da 80 cm, il più grande pezzo di artiglieria usato in battaglia. L'ascesa dell'aeroplano pose effettivamente fine all'uso dei cannoni ferroviari. Come le corazzate, erano grandi, costosi e facilmente distrutti dall'aria.

Boche Buster , visto dall'interno del Bourne Park Tunnel, a Bishopsbourne nel Kent, 21 marzo 1941
Boche Buster , visto dall'interno del Bourne Park Tunnel, a Bishopsbourne nel Kent, 21 marzo 1941

Un cannone ferroviario usato nell'assedio di Pietroburgo
Un cannone ferroviario usato nell'assedio di Pietroburgo

Il "Dittatore", Pietroburgo (Mathew Brady)
Il "Dittatore", Pietroburgo (Mathew Brady)

Pistole ferroviarie sopravvissute

  • Un cannone ferroviario da 12 pollici si trova al Naval Surface Warfare Center Dahlgren Division, Dahlgren, Virginia (vedi questo link per un'immagine e una breve descrizione).
  • Un cannone ferroviario US Navy calibro 14"/50 della prima guerra mondiale è al Washington Navy Yard, DC.
  • Un cannone tedesco Krupp K5 ("Anzio Annie") è in mostra allo United States Army Ordnance Museum. È stato realizzato utilizzando parti di due cannoni tedeschi che hanno bombardato la testa di ponte di Anzio. Furono parzialmente distrutti dai loro equipaggi prima di essere catturati dagli Alleati. Un secondo K5 può essere visto al museo Battery Todt, vicino a Audinghen nel nord della Francia.
  • I cannoni da 305 mm MK-3-12 dell'era sovietica sono in mostra al forte Krasnaya Gorka vicino a Lomonosov, in Russia, e al Museo della tecnologia ferroviaria, a San Pietroburgo. I cannoni sovietici ТМ-1-180 da 180 mm possono essere visti al forte Krasnaya Gorka, al Museo della Grande Guerra Patriottica di Mosca e alla stazione ferroviaria di Sebastopoli in Ucraina.
  • L'ultimo cannone ferroviario costiero Bethlehem 177 sopravvissuto di fabbricazione americana è in mostra al Museu Militar Conde de Linhares a Rio de Janeiro, Brasile.

·        

Krupp K5, United States Army Ordnance Museum

·        

Krupp K5, Batteria Todt Museum, Francia

·        

MK-3-12, forte Krasnaya Gorka, Russia

·        

TM-1-180, forte di Krasnaya Gorka

·        

MK-3-12, Museo della tecnologia ferroviaria, San Pietroburgo

·        

TM-1-180, Museo della Grande Guerra Patriottica, Mosca

·        

TM-1-180, Sevastapol, Ucraina

·        

Museu Militar Conde de Linhares, Brasile

·        

Canna di Bruno tedesco da 28 cm della prima guerra mondiale, all'Australian War Memorial, Canberra


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3