Impero Britannico

L'Impero britannico era costituito da colonie, protettorati, mandati e altri territori controllati dal Regno Unito.

Iniziò con le colonie d'oltremare e le postazioni commerciali create dall'Inghilterra tra la fine del XVI e l'inizio del XVIII secolo. Al suo culmine, è stato il più grande impero della storia e la superpotenza più potente del mondo per oltre un secolo. Nel 1922, più di 458 milioni di persone vivevano nell'Impero britannico, che a quel tempo era più di un quinto della popolazione mondiale. L'impero era più grande di 33.700.000 km2 (13.012.000 mq), quasi un quarto della superficie terrestre totale. p15 Da quando era così grande, l'Impero britannico ha lasciato un grande patrimonio legale, linguistico e culturale. Come l'Impero spagnolo prima di esso, l'Impero britannico è stato spesso definito "l'impero su cui il sole non tramonta mai" perché era così grande che il sole splendeva sempre da qualche parte nell'impero. L'Impero controllava la terra in ogni continente.

L'Inghilterra, la Francia e i Paesi Bassi cominciarono a creare colonie e reti commerciali proprie nelle Americhe e in Asia. p2 L'Inghilterra combatté e vinse alcune guerre nel XVII e XVIII secolo contro i Paesi Bassi e la Francia. Dopo queste guerre, l'Inghilterra (e poi, dopo l'unione tra Inghilterra e Scozia nel 1707, la Gran Bretagna) divenne la principale potenza coloniale in Nord America e in India.

Nuovo impero

Quando le Tredici colonie divennero indipendenti nella Guerra d'Indipendenza americana, l'Impero britannico perse alcune delle sue colonie più antiche e importanti. La Gran Bretagna iniziò allora a concentrarsi sull'Asia, l'Africa e il Pacifico. Dopo aver sconfitto la Francia napoleonica nel 1815, la Gran Bretagna divenne l'unica superpotenza del mondo per più di un secolo. L'impero divenne ancora più grande.

L'impero continuò ad espandersi durante il XIX secolo. L'impero costringerà i cinesi a cedere loro l'isola di Hong Kong dopo le guerre dell'oppio a metà del XIX secolo. Durante la Scramble for Africa, la Gran Bretagna conquistò gran parte dell'Africa, soprattutto nel sud.

All'inizio del XX secolo, le economie della Germania e degli Stati Uniti avevano iniziato a recuperare il ritardo rispetto alla Gran Bretagna, soprattutto nella loro industrializzazione.

La prima guerra mondiale ha danneggiato tutta l'Europa. Anche se l'Impero britannico era stato l'economia più potente prima della guerra, è stato rapidamente superato dagli Stati Uniti come la più grande potenza industriale del dopoguerra. Nella seconda guerra mondiale, il Giappone conquistò le colonie della Gran Bretagna e di altri paesi europei nel Sud-Est asiatico. Alla fine gli alleati sconfissero il Giappone e si riappropriarono delle loro colonie, ma il prestigio della Gran Bretagna in Asia fu danneggiato. Questo causò un più rapido declino dell'impero.

Il Raj britannico comprendeva tutto il subcontinente indiano. L'indipendenza dei due Stati dell'India e del Pakistan nel 1947 fu il primo e più importante passo della decolonizzazione. Nel decennio successivo, la Gran Bretagna diede l'indipendenza anche alla maggior parte dei territori dell'Impero britannico. Dopo che il Regno Unito ha ritrasferito Hong Kong alla Cina nel 1997, l'Impero Britannico era essenzialmente finito. Tuttavia, la Gran Bretagna controlla ancora alcuni territori d'oltremare. Dopo aver ottenuto l'indipendenza, molti paesi che erano colonie britanniche si sono uniti al Commonwealth of Nations. Quindici paesi del Commonwealth hanno lo stesso capo di stato, la regina Elisabetta II, e sono regni del Commonwealth.


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3