Caduta dell'uomo

La caduta dell'uomo (chiamata anche "La storia della caduta" o "La caduta") è la storia nel libro della Genesi nella Torah (Vecchio Testamento) di quando Adamo ed Eva, agli occhi di Dio, persero la loro innocenza. La Genesi dice che Adamo ed Eva mangiarono dall'albero della conoscenza anche dopo che Dio disse loro che non era permesso. Adamo ed Eva persero la loro innocenza e furono cacciati dal Giardino dell'Eden, dove si trovava l'Alberodella Conoscenza. Nella religione cristiana, tutto l'uomo ha perso la sua innocenza perché Adamo ed Eva disobbedirono a Dio e dovettero essere puniti, così l'uomo ora può distinguere il bene dal male e la vita dalla morte.

La caduta, per molti cristiani, significa che gli esseri umani non possono rendersi abbastanza santi per entrare in paradiso quando muoiono. È possibile entrare in paradiso solo perché Gesù Cristo si è sacrificato.

Un'incisione di Adamo ed Eva di Sebald Beham
Un'incisione di Adamo ed Eva di Sebald Beham

Credenze

L'ebraismo, il cristianesimo e l'islam credono che la storia della caduta sia la verità, ma ognuno la spiega in modo diverso.

Islam

L'Islam dice che la caduta fu solo un evento storico e non cambiò affatto la natura umana. Dice che Adamo e sua moglie furono cacciati dal Giardino dell'Eden e costretti a lavorare e soffrire perché Adamo mangiò dall'Albero della Conoscenza. Ma Dio diede comunque agli altri che gli erano ancora fedeli la possibilità di andare in Paradiso.

Giudaismo

Secondo la tradizione ebraica, Adamo ed Eva ebbero il libero arbitrio di ribellarsi al primo comandamento di Dio. Il primo comandamento di Dio era di non mangiare dai frutti dell'albero della conoscenza nel giardino dell'Eden. Adamo ed Eva mangiarono dai suoi frutti e dovettero pagare un prezzo. Furono cacciati dal Giardino dell'Eden, che è chiamato Paradiso, e dovettero soffrire e lavorare per sopravvivere. Adamo ed Eva divennero anche "come Dio" quando mangiarono il frutto dell'albero. Ottennero i doni della conoscenza, della saggezza e della consapevolezza di sé - cose che separano gli uomini dagli animali. L'ebraismo insegna che mangiare il frutto fu disobbedienza, ma non peccato. A differenza del cristianesimo, il giudaismo insegna che il peccato non può essere ereditato, e che le persone non ereditano il peccato originale. Se si commette un peccato, si può pregare direttamente Dio e chiedere perdono, e se il peccato ha colpito un'altra persona, si può anche chiedere il suo perdono. L'ebraismo dice che ogni persona può andare in paradiso ed essere ancora una volta vicino a Dio. Non è necessario essere ebrei per andare in paradiso.

Il giudaismo insegna queste cose sulla caduta:

  • Dio ama tutte le persone.
  • Le persone sono fondamentalmente buone.
  • Le persone dovrebbero usare bene i doni di Dio. I doni di Dio sono:
    • La vita sulla terra
    • Libero arbitrio
    • Conoscenza
    • Consapevolezza di sé
    • Virtù umane
  • Gli ebrei devono fare molta attenzione ad usare bene questi doni.
  • Gli ebrei devono essere amorevolmente fedeli a Dio. Cioè, devono portare lealmente il peso che deriva dal conoscere il giudaismo, e devono obbedire con gioia a Dio.

Cristianesimo

I cristiani generalmente credono che tutti coloro che sono imparentati con Adamo sono nati con il peccato e non riuscirebbero mai ad andare in Paradiso. Gesù, che era imparentato con Adamo solo attraverso la madre di Gesù, non aveva peccato ed è morto per rimuovere i peccati di coloro che credono in lui. Essi credono che a chiunque abbia creduto in Gesù Cristo è stata data una "seconda possibilità" per tornare in Paradiso, come mostrato nel Vangelo dell'Apostolo Giovanni: "...Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo unico Figlio, perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna." (Giovanni 3:16, ERV) Diversi tipi di cristianesimo hanno modi leggermente diversi di vedere la caduta e la salvezza attraverso Gesù. Potete vedere i diversi punti di vista qui sotto.

Cattolicesimo

Il cattolicesimo crede che le persone nascono peccatrici, ma hanno il libero arbitrio, e quindi possono pulirsi dal loro peccato e possono entrare in Paradiso dopo che la grazia di Dio le ha cambiate in modo che vogliano farlo; senza questa "prima grazia" le persone peccatrici non vogliono "andare in Paradiso".

Calvinismo e puritanesimo

I calvinisti credono che Dio scelga gli umani che andranno in Paradiso e quelli che non ci andranno. Gli umani non hanno una scelta nelle "questioni spirituali".

I puritani hanno fatto un passo avanti. I puritani dicevano che gli esseri umani non potevano fare nulla per poter andare in paradiso. Dicevano che non importava quanto una persona fosse buona, se non era stata scelta da Dio alla nascita, non sarebbe andata in paradiso. Tuttavia, si poteva perdere il diritto di andare in Paradiso essendo cattivi.

I protestanti credono che quando Gesù si è sacrificato, ha reso l'uomo libero dal peccato per sempre. Altri credono che quando Gesù si è sacrificato, l'uomo era libero dal peccato ma non era certo che sarebbe andato comunque in Paradiso.

Cristianesimo liberale

Alcuni cristiani dicono che la storia della caduta in Genesi 3 non è mai accaduta ma è solo un mito o una storia che il popolo israelita ha usato per mostrare che la relazione che l'uomo aveva con Dio è sparita.

Questo punto di vista è abbastanza neutrale nei confronti della storia. Dice che le storie della Bibbia che l'uomo ha fallito nel Giardino dell'Eden e aveva bisogno di essere salvato sono spiegazioni di verità spirituali più profonde. Alcuni dicono anche che Gesù Cristo era Dio che cercava di iniziare una nuova relazione con l'uomo.

Ortodosso orientale

L'Ortodossia orientale crede che un figlio non sia colpevole dei peccati di suo padre (quindi il peccato non si tramanda da Adamo). Credono che gli uomini e le donne sono costretti a peccare a causa del mondo che li circonda e devono cercare di resistere se vogliono andare in paradiso. Ma credono ancora che Adamo abbia causato a tutta l'umanità di dover lavorare per questo. L'enfasi sul libero arbitrio è grande: anche le persone peccatrici possono essere salvate attraverso la sinergia con la grazia di Dio.

Pelagianesimo

Il pelagianesimo dice che gli uomini sono capaci di scegliere liberamente decisioni buone o cattive senza l'aiuto di Dio e che gli uomini non sono nati con il peccato di Adamo.

Mormonismo

Il mormonismo crede che la caduta fosse parte di un piano pensato da Dio affinché i suoi figli potessero andare in paradiso.

I mormoni dicono che quando Adamo mangiò dall'Albero della Conoscenza non era sbagliato, ma era solo una "retrocessione", come passare da un buon lavoro ad un altro, meno buono. Un passo indietro, ma che progredisce in una direzione in avanti. I mormoni si riferiscono alla caduta come una trasgressione. Per i mormoni un peccato è l'atto di fare qualcosa di contrario alla volontà nota di Dio e di farlo volentieri con piena consapevolezza. La trasgressione, invece, è la violazione di una legge o di una regola. Quindi, per i mormoni, tutti i peccati (disobbedienza volontaria) sono trasgressioni, ma non tutte le trasgressioni (violazioni) sono peccati. Poiché Adamo non aveva la conoscenza del bene e del male prima di mangiare il frutto proibito, quindi il suo atto fu una trasgressione della legge, non un peccato contro la legge. Prima di mangiare il frutto, Adamo non poteva mai morire. Poiché non poteva mai morire, non poteva andare in paradiso. Mangiare il frutto fece in modo che Adamo potesse morire, in modo che poi potesse andare in paradiso. Fece anche in modo che Adamo ed Eva potessero avere figli, in modo che tutti avessero la possibilità di vivere, morire e andare in paradiso. I mormoni dicono che se uno segue il Piano di Salvezza, quella persona può andare in paradiso. I mormoni credono che:

  • Gli uomini saranno puniti per i propri peccati e non per la trasgressione di Adamo.
  • Attraverso l'espiazione di Cristo, tutta l'umanità può essere salvata, mediante l'obbedienza alle leggi e alle ordinanze del Vangelo.
  • I primi principi e le ordinanze del Vangelo sono:
    1. Fede nel Signore Gesù Cristo
    2. Pentimento
    3. Battesimo per immersione per la remissione dei peccati
    4. Imposizione delle mani per il dono dello Spirito Santo.

Chiesa dell'Unificazione

La Chiesa dell'Unificazione crede che Adamo ed Eva abbiano avuto rapporti sessuali prima di essere sposati, e che siano stati cacciati dal Giardino dell'Eden. Credono che una cerimonia di benedizione possa "lavare" questo peccato.

Chiesa dell'Unità

La chiesa dell'Unità crede che "La caduta dell'uomo" abbia un significato importante ma che non sia un vero evento storico.

Universalismo Unitario

Gli Universalisti Uniteriani credono che le persone siano intrinsecamente buone, e che sia il loro dono più prezioso, il libero arbitrio, che permette alle persone di agire talvolta in modo sbagliato, piuttosto che la predestinazione o la tentazione esterna. La caduta è una storia, una metafora, un'allegoria, non una storia.

Adamo ed Eva che stanno per mangiare dall'albero della conoscenza, del bene e del male
Adamo ed Eva che stanno per mangiare dall'albero della conoscenza, del bene e del male

La caduta nei libri

Philip Pullman ha scritto una serie chiamata His Dark Materials e nel libro dice che la caduta è stata una buona cosa. È stato quando gli umani sono diventati liberi di imparare. Pullman crede che non vale la pena essere innocenti se il prezzo è non conoscere la verità.

C.S. Lewis scrisse un libro chiamato Perelandra dove Adamo ed Eva erano sul pianeta Venere piuttosto che nel classico Giardino dell'Eden.

Albert Camus ha scritto un libro intitolato La caduta dove un uomo racconta a un altro uomo in un bar di Amsterdam chiamato "Città del Messico" perché non ha voluto salvare un uomo che stava cercando di uccidersi buttandosi da un ponte in un canale.

Nel manga (o fumetto) Neon Genesis Evangelion, si parla spesso della Caduta, e alla fine, viene fatto un tentativo di pulire il peccato di Adamo e viene iniziata una nuova genesi.

Pagine correlate


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3