Bulgaria

La Bulgaria (ufficialmente chiamata Repubblica di Bulgaria) è un paese dell'Europa sud-orientale.

La capitale e la città più grande è Sofia. La loro moneta si chiama lev. Il governo bulgaro è membro dell'Unione europea e della NATO. Rumen Radev è diventato presidente nel 2017. La popolazione della Bulgaria è poco più di 7 milioni di persone.

La Bulgaria ha una propria lingua, chiamata bulgaro. È un tipo di lingua slava. È legata a lingue come il serbo e il russo. La Bulgaria confina con la Romania, la Serbia, la Macedonia del Nord, la Grecia, la Turchia e il Mar Nero. Uno degli eroi nazionali della Bulgaria è Vasil Levski che ha guidato la lotta per l'indipendenza alla fine del 1800. La Bulgaria è un paese antico, alcuni luoghi hanno avuto persone che vivono lì da oltre 6.000 anni.

Storia

In quella che oggi è la Bulgaria, molte persone e culture diverse hanno vissuto nel tempo. Questo include il neolitico, la cultura Hamangia, la cultura Vinča, l'eneolitico, la cultura Varna (5° millennio a.C.) e la cultura Ezero dell'età del bronzo. I Traci vivevano nell'area della Bulgaria moderna. Il re Tere unì il popolo nel regno di Odrysian intorno al 500 a.C. Alessandro il Grande ebbe influenza sul popolo nel IV secolo e più tardi dall'Impero Romano al tempo di Cristo. Avari eurasiatici, slavi del sud e unni si stabilirono in tutto il territorio della Bulgaria moderna durante il 6° secolo.

Il primo impero bulgaro fu stabilito nel 681 d.C. Il secondo impero bulgaro iniziò circa nel 1185 d.C., con Turnovo come capitale. L'impero ottomano subentrò nel 1396 e governò la Bulgaria per circa 500 anni. Gli ottomani avevano regole molto severe e i bulgari soffrirono. I bulgari si ribellarono diverse volte contro i governanti turchi. Dopo la prima guerra dei Balcani (1876), la Bulgaria si staccò dall'influenza dell'Impero Ottomano con l'aiuto dell'Impero Russo che stava già combattendo gli Ottomani. Ma fu solo nel 1908 che l'intero paese della Bulgaria fu unito come Bulgaria moderna.

La Bulgaria si unì alla Germania nella prima guerra mondiale e perse.

Durante il primo anno della seconda guerra mondiale la Bulgaria si disse neutrale e rifiutò di schierarsi con la Germania nazista o l'Unione Sovietica. Ma l'aumento della tensione nella guerra fece sì che i leader firmassero il Patto Tripartito con la Germania nel marzo 1941. Questo permise alle forze tedesche di passare attraverso la Bulgaria per raggiungere la Grecia. Tuttavia, la Bulgaria non seguì i desideri di Hitler. Le truppe bulgare si rifiutarono di partecipare ai colpi di stato militari e si rifiutarono anche di mandare gli ebrei nei campi di concentramento dell'Olocausto. Questo rese Adolf Hitler molto sospettoso, e il re di Bulgaria, lo zar Boris III, morì un giorno dopo aver parlato con Hitler.

Nel 1944, quando divenne chiaro che le potenze alleate avrebbero vinto la guerra, la Bulgaria dovette trovare un'altra soluzione. I loro leader dichiararono di ritirarsi dalle forze dell'Asse e lasciarono entrare i sovietici. Ma l'Unione Sovietica non rispettò il desiderio della Bulgaria di essere neutrale. Hanno sostituito la monarchia reale con il comunismo nel 1947, prima di ritirarsi dalla Bulgaria. Per 40 anni, sotto il loro leader Todor Zhivkov, la Bulgaria fu molto vicina all'Unione Sovietica e seguì le loro istruzioni.

Poco dopo la caduta del muro di Berlino, il 10 novembre 1989, il partito comunista abbandonò il suo dominio e permise al paese di eleggere leader di propria scelta. Ma in pochi anni la Bulgaria ha avuto seri problemi economici sotto il nuovo governo socialista. Da allora la Bulgaria si è ripresa in molti modi, ed è molto più stabile. Ma è ancora uno dei paesi più poveri d'Europa. Problemi nell'amministrazione, un sistema giudiziario debole e il crimine organizzato sono i maggiori problemi della Bulgaria.

Economia e benessere sociale

L'economia della Bulgaria dipendeva dal mercato COMECON. Questo era un gruppo di paesi comunisti (Unione Sovietica, Bulgaria, Cecoslovacchia, Ungheria, Polonia e Romania) che si accordavano per lavorare insieme. Questo gruppo si è sciolto nel 1989 con la caduta del comunismo in Europa. Mentre questo fu un bene per la libertà personale, fu un cambiamento troppo grande per le imprese e i posti di lavoro. Anche la Jugoslavia, il loro vicino, cadde in una guerra civile mentre il loro paese si disgregava, e questo non aiutò la Bulgaria. Gli standard di vita scesero del 40% perché la gente perse il lavoro e i loro risparmi non valevano molto, e persino alcuni neonati furono mandati in orfanotrofio quando i loro genitori non potevano prendersi cura di loro.

Nel 1994 la Bulgaria ha avuto un breve boom economico. Ma questo rallentò nel 1996 a causa di cattivi accordi finanziari e altri problemi bancari. Nel 1997 ci fu un'alta inflazione (il denaro non poteva comprare tanto quanto prima). I pensionati avevano poco reddito (la loro pensione non saliva così velocemente come l'inflazione) e i loro risparmi non valevano molto. Molti pensionati chiedevano l'elemosina per strada per il cibo. Ma da allora l'economia è cresciuta costantemente. La gente di fuori del paese ha iniziato a mettere soldi nelle imprese e nelle case, e i bulgari hanno imparato a fare le loro imprese.

Oggi la Bulgaria ha l'imposta sul reddito e sulle società più bassa d'Europa, il 10% sia per gli individui che per le imprese. Questo rende la Bulgaria un ottimo posto per gli affari. La Bulgaria ha anche lavoratori qualificati e istruiti. Lo stipendio medio mensile in Bulgaria è ancora a buon mercato a 400 euro o 541 dollari USA.

Lo stato non ha più l'assistenza sanitaria gratuita. Questo sistema è stato sostituito da un piano assicurativo che le persone pagano, e i costi dei farmaci sono basati sul reddito. L'assistenza sanitaria privata è incoraggiata al giorno d'oggi. L'aiuto per le persone che perdono il lavoro non è più automatico, ma alcuni aiuti sono disponibili, in base allo stato di famiglia e alla durata della disoccupazione.

L'età pensionabile per gli uomini è di 64 anni e per le donne di 61 anni. Sarà di 63 anni e 9 mesi per le donne e di 65 anni e 3 mesi per gli uomini nel 2032.

Province

Dal 1999, la Bulgaria è stata divisa in 28 province o regioni. Ogni provincia prende il nome dalla sua capitale locale. Le province sono divise in comuni, ce ne sono 264 in totale.

Provincia

Popolazione (Censimento 2001)

Popolazione (Censimento 2011)

Crescita della popolazione (2001/2011)

Superficie del terreno (km²)

Densità di popolazione (/km²)

I comuni

Blagoevgrad

341,173

323,552

-5.2%

6,478

49.95

14

Burgas

423,547

415,817

-1.8%

7,618

54.58

13

Dobrich

215,217

189,677

-11.9%

4,700

40.36

8

Gabrovo

144,125

122,702

-14.9%

2,053

59.77

4

Haskovo

277,478

246,238

-11.3%

4,033

61.06

11

Kardzhali

164,019

152,808

-6.8%

4,032

37.90

7

Kyustendil

162,534

136,686

-15.9%

3,027

45.16

9

Lovech

169,951

141,422

-16.8%

4,134

34.21

8

Montana

182,258

148,098

-18.7%

3,595

41.20

11

Pazardzhik

310,723

275,548

-11.3%

4,393

62.72

11

Pernik

149,832

133,530

-10.9%

2,377

56.18

6

Pleven

311,985

269,752

-13.5%

4,216

63.98

11

Plovdiv

715,816

683,027

-4.6%

5,973

114.35

18

Razgrad

152,417

125,190

-17.9%

2,648

47.28

7

Ruse

266,157

235,252

-11.6%

2,616

89.93

8

Shumen

204,378

180,528

-11.7%

3,365

53.65

10

Silistra

142,000

119,474

-15.9%

2,862

41.74

7

Sliven

218,474

197,473

-9.6%

3,646

54.16

4

Smolyan

140,066

121,752

-13.1%

3,532

34.47

10

Sofia-Capitale

1,170,842

1,291,591

+10.3%

1,349

957.44

1

Sofia (provincia)

273,240

247,489

-9.4%

7,277

34.01

22

Stara Zagora

370,615

333,265

-10.1%

4,959

67.20

11

Targovishte

137,689

120,818

-12.3%

2,735

44.17

5

Varna

462,013

475,074

+2.8%

3,819

124.40

12

Veliko Tarnovo

293,172

258,494

-11.8%

4,684

55.19

10

Vidin

130,074

101,018

-22.3%

3,071

32.89

11

Vratsa

243,036

186,848

-23.1%

4,098

45.59

10

Yambol

156,070

131,447

-15.8%

4,209

31.23

5

Società

·        

·        

·        

·        

Regione di sviluppo

Area (km2)

Popolazione (Censimento 2011)

Centro urbano più popoloso

Severen tsentralen

14,974

848,863

Rousse

Severoiztochen

14,487

952,264

Varna

Severozapaden

19,070

835,587

Pleven

Yugoiztochen

19,798

1,059,359

Burgas

Yugozapaden

20,306

2,199,712

Sofia

Yuzhen tsentralen

22,365

1,455,449

Plovdiv

Bulgaria

111,000

7,351,234

Sofia (1.359.520)

Ci sono 6 regioni di sviluppo bulgare di 27 province più piccole. Vedi Elenco degli insediamenti in Bulgaria per una lista di tutte le grandi località.

In Bulgaria ci sono 5.664.624 cittadini bulgari, 1.200.000 cittadini turchi e 800.000 cittadini rom/zingari.

La Bulgaria è classificata come un paese in via di sviluppo dall'UE.

  • Numero di persone che vivono in Bulgaria: 7.351.234
  • Femmina: 3.770.897 (51%)
  • Maschio: 3,580,337 (49%)
  • Quelli che vivono in città: 5,357,633 (73%)
  • Quelli che vivono nei villaggi: 1,993,601 (27%)
  • Numero di abitazioni (case, appartamenti, case estive/villa, qualsiasi posto dove si può vivere): 3.898.688
  • Numero di famiglie (persone che vivono insieme - famiglie, coinquilini, ecc.): 2.826.740

Pagine correlate


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3