Estinzione

L'estinzione è una delle caratteristiche principali dell'evoluzione. Una specie è estinta quando nessun animale della specie è ancora vivo.

Tutte le specie si estinguono prima o poi. La fine di una specie può avvenire per molte ragioni. Può essere causata dalla perdita di habitat o dalla caccia eccessiva, o da un grande evento estintivo. Un esempio di un animale ormai estinto è il dodo, a causa della caccia eccessiva. Un altro modo abbastanza diverso per la fine di una specie è la scissione delle specie, conosciuta come cladogenesi. Le specie che vivono oggi probabilmente non vivevano nel periodo Cambriano, ma i loro antenati sì.

Le specie in pericolo sono quelle che potrebbero estinguersi. Un rapporto dei Kew Gardens suggerisce che un quinto delle specie di piante potrebbe essere a rischio di estinzione. Le specie fossili a volte ricompaiono milioni di anni dopo che si pensava fossero estinte. Questi casi sono chiamati taxa di Lazzaro.

Questo francobollo dell'ex Repubblica Democratica Tedesca mostra un fossile dello pterosauro Pterodactylus kochi del Museum für Naturkunde di Berlino Est, 1973.
Questo francobollo dell'ex Repubblica Democratica Tedesca mostra un fossile dello pterosauro Pterodactylus kochi del Museum für Naturkunde di Berlino Est, 1973.

Il Dodo: un uccello senza volo delle Mauritius che si estinse nel XVII secolo.
Il Dodo: un uccello senza volo delle Mauritius che si estinse nel XVII secolo.

Durata delle specie

La durata media delle specie varia a seconda dei gruppi studiati. Uno studio sui foraminiferi bentonici (acque profonde) ha mostrato una media di 16 milioni di anni se vivevano sopra i 200 metri, ma 25my se vivevano sotto i 200 metri. D'altra parte, la durata media di sopravvivenza delle specie di mammiferi negli ultimi 20my è stata di 2,33my.

Si stima che il 99,9% di tutte le specie mai vissute sono ora estinte. Più della metà delle piante e degli animali che si sono estinti negli ultimi 200 anni sono stati in Australia. Lì l'arrivo degli europei con specie introdotte (accidentalmente o deliberatamente) ha danneggiato il biota nativo. In particolare, l'introduzione di mammiferi euteri ha causato l'estinzione di molte forme marsupiali.

Durata dei gruppi superiori

Naturalmente, le categorie superiori come i generi, le famiglie, gli ordini, le classi e i phyla durano più a lungo, perché sono composti da più specie. Per quanto ne sappiamo, nessun phylum si è completamente estinto dal Cambriano, ma parecchie classi si sono estinte in uno o l'altro dei "cinque grandi" eventi di estinzione. Esempi di categorie superiori di animali ora estinte sono: pesci placodermi, trilobiti, ammoniti, pelosauri, dinosauri non aviari, pterosauri, ittiosauri e plesiosauri.

Motivi

Darwin pensava che la maggior parte delle estinzioni avvenisse perché alcuni organismi diventavano più efficaci e sostituivano i loro concorrenti meno avanzati. Senza dubbio questo accade, ma l'opinione attuale è che il cambiamento ambientale sia più importante. Gli organismi si adattano agli ambienti in cui vivono. L'ambiente certamente cambia, e a volte abbastanza drammaticamente. Quando succede, alcuni organismi possono adattarsi ai cambiamenti. Altri non possono.

L'ambiente terrestre può rimanere piuttosto stabile per lunghi periodi di tempo. Poi il tasso di estinzione è di solito abbastanza basso. Poi avvengono dei cambiamenti, a volte piuttosto rapidi. In questi periodi il tasso di estinzione può essere molto più alto. Il tasso di estinzione è quindi una cosa utile da misurare.

Pagine correlate

  • Elenco degli eventi di estinzione
  • Lagerstätte
  • Specie in pericolo

AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3