Andalusia

Coordinate: 37°22′0″N 5°58′0″W / 37.36667°N 5.96667°W / 37.36667; -5.96667

L'Andalusia (spagnolo: Andalusia) è la prima per popolazione tra le 17 comunità autonome della Spagna e la seconda, dopo Madrid, nella zona. Il territorio è diviso in otto province: Almería, Cadice, Cordoba, Granada, Huelva, Jaén, Malaga e Siviglia. La sua capitale è la città di Siviglia (in spagnolo: Siviglia).

L'Andalusia si trova a sud della penisola iberica, appena a sud delle comunità autonome di Estremadura e Castiglia-La Mancia; a ovest della comunità autonoma di Murcia e del Mar Mediterraneo; a est del Portogallo e dell'Oceano Atlantico; a nord del Mar Mediterraneo e dello stretto di Gibilterra. Il piccolo territorio britannico d'oltremare di Gibilterra condivide un confine terrestre con la provincia andalusa di Cadice, all'estremità orientale dello stretto di Gibilterra.

Storia

Il nome Andalusia è la versione moderna della lingua araba Al-Andalus (الأندلس), nome usato dai musulmani per tutto il territorio della penisola iberica sotto il loro controllo. In quel periodo, la penisola iberica settentrionale era controllata dai re cristiani e quella meridionale dai musulmani.

Nel 711 d.C. i musulmani invasero la penisola iberica, allora controllata da cristiani di origine visigota. Nel 719 i musulmani conquistarono tutta la penisola, tranne una piccola area nei Pirenei settentrionali. I musulmani usarono il nome Al-Andalus per tutto il territorio della penisola iberica sotto il loro controllo.

I cristiani del nord hanno fatto la guerra per più di sette secoli contro i musulmani, prendendo gradualmente il controllo di un numero sempre maggiore di aree del sud. Questo processo di guerra è chiamato Reconquista (una parola spagnola e portoghese che significa "conquistare di nuovo"). Nell'anno 1492, il re Ferdinando e la regina Isabella di Spagna hanno ripreso l'ultima roccaforte della zona meridionale di Granada. Nello stesso anno i musulmani e gli ebrei furono costretti a lasciare la Spagna.

Simboli

Lo stemma andaluso mostra la figura di Ercole e due leoni tra i due pilastri di Ercole che la tradizione mette su entrambi i lati dello stretto di Gibilterra. Le parole sottostanti recitano Andalucía por sí, para España y la Humanidad ("Andalusia da sola, per la Spagna e l'Umanità"). Sopra le due colonne c'è un arco con i colori della bandiera dell'Andalusia, con le parole latine Dominator Hercules Fundator.

La bandiera ufficiale dell'Andalusia ha tre strisce orizzontali uguali, colorate rispettivamente verde, bianco e verde; lo stemma andaluso è sulla striscia centrale. Fu approvata in un incontro del 1918 dei nazionalistiandalusi a Ronda, una città della provincia di Malaga.

L'inno dell'Andalusia è stato composto da José del Castillo Díaz con testi di Blas Infante. La musica è stata ispirata da Santo Dios, una canzone popolare religiosa cantata dai contadini durante il periodo del raccolto.

La festa nazionale, la Día de Andalucía, si celebra il 28 febbraio.

Geografia

L'Andalusia è una delle 17 comunità autonome spagnole e si trova nella regione sudoccidentale dell'Unione Europea. Ha una superficie di 87.597 chilometri quadrati (33.821 mq), il 17,3 per cento del territorio della Spagna. Per superficie, è la seconda comunità autonoma spagnola.

I limiti naturali dell'Andalusia sono: a sud, l'Oceano Atlantico e il Mar Mediterraneo; a nord, la Sierra Morena, catena montuosa che separa l'Andalusia dalle comunità autonome di Estremadura e Castilla-La Mancha; a ovest il Portogallo; a est la Murcia.

Rilievo

L'Andalusia ha le montagne più alte della penisola iberica e quasi il 15 per cento del suo territorio oltre i 1.000 metri. Il quadro è simile per le aree sotto i 100 metri (con la Depressione Baetica) e per la varietà dei pendii.

La costa atlantica è per lo più spiaggia e coste in graduale pendenza; la costa mediterranea ha molte scogliere. Queste differenze dividono naturalmente la regione in Alta Andalusia (due zone montuose) e Bassa Andalusia (l'ampio bacino del Guadalquivir).

Le tre principali regioni geografiche dell'Andalusia sono:

  1. La Sierra Morena separa l'Andalusia dalle pianure dell'Estremadura e della Castiglia-La Mancia nella Meseta Centrale spagnola. Anche se ci vivono poche persone, non si tratta di una fascia particolarmente alta.
  2. La Cordigliera Baetica è costituita dalle catene montuose parallele della Cordigliera Penibética vicino alla costa mediterranea e della Cordigliera Subbética a nord. La Cordigliera Subbética è abbastanza discontinua e offre molti passaggi che facilitano il trasporto, ma la Penibética forma una forte barriera tra la costa mediterranea e l'interno. La Sierra Nevada, che fa parte della Cordigliera Penibética nella provincia di Granada, ha le cime più alte della penisola iberica: Mulhacén a 3.481 metri e Veleta a 3.324 metri.
  3. La Bassa Andalusia o valle del Guadalquivir si trova tra queste due zone montuose. È un territorio quasi pianeggiante, aperto verso l'Oceano Atlantico a sud-est. Nel corso della storia, questa è stata la parte dell'Andalusia dove ci sono più persone.

Clima

In generale, l'Andalusia ha un clima mediterraneo, tranne che nella Valle di Granada (in spagnolo: Vega de Granada), con occasionali forti piogge e temperature estremamente calde.

Le precipitazioni diminuiscono da ovest a est. Il luogo in Andalusia con le maggiori precipitazioni è nella Sierra de Grazalema (2.138 millimetri (84,2 in) all'anno) e il luogo più secco è Cabo de Gata, il luogo con la minore quantità di pioggia in Europa con solo 117 millimetri (4,6 in) di pioggia all'anno.

La temperatura media in Andalusia durante tutto l'anno supera i 16 °C (61 °F). Le medie nelle città vanno dai 15,1 °C (59,2 °F) di Baeza ai 18,5 °C (65,3 °F) di Malaga. Gran parte della valle del Guadalquivir e della costa mediterranea ha una media di circa 18 °C (64 °F). Il mese più freddo è gennaio, quando a Granada, ai piedi della Sierra Nevada, la temperatura media è di 6,4 °C (43,5 °F). I mesi più caldi sono luglio e agosto, con una temperatura media di 28,5 °C (83,3 °F) per tutta l'Andalusia. Córdoba è il capoluogo di provincia più caldo, seguito da Siviglia.

Le catene montuose sono più fresche delle pianure e hanno una piovosità più elevata con un po' di neve in inverno. La Sierra Nevada, sopra i 3.000 m, è coperta di neve per la maggior parte dell'anno.

Fiumi

L'Andalusia ha fiumi che sfociano sia nell'Atlantico che nel Mediterraneo. I fiumi che sfociano nell'Atlantico sono il Guadiana, l'Odiel-Tinto, il Guadalquivir, il Guadalete e il Barbate. I fiumi che sfociano nel Mediterraneo sono il Guadiaro, Guadalhorce, Guadalmedina, Guadalfeo, Andarax (conosciuto anche come Almería) e Almanzora. Di questi, il Guadalquivir è il più lungo dell'Andalusia e il quinto della penisola iberica, con 657 chilometri (408 miglia).

Ubicazione delle principali caratteristiche del terreno andaluso.
Ubicazione delle principali caratteristiche del terreno andaluso.

Vetta Mulhacén, parete nord
Vetta Mulhacén, parete nord

Alberi di ulivo a Jaén, Andalusia.
Alberi di ulivo a Jaén, Andalusia.

Il Guadalquivir passando per Córdoba.
Il Guadalquivir passando per Córdoba.

Divisioni amministrative

L'Andalusia è composta da otto province. Ciascuna delle province andaluse porta lo stesso nome della sua capitale:

Provincia

Capitale

Popolazione

Superficie (
km2) 

I seguenti comuni

Almería

Almería

702,286

8,774

102

Cadice

Cadice

1,243,344

7,436

44

Córdoba

Córdoba

805,375

13,550

75

Granada

Granada

922,375

12,531

168

Huelva

Huelva

521,220

10,148

79

Jaén

Jaén

669,636

13,489

97

Malaga

Malaga

1,624,145

7,308

101

Siviglia

Siviglia

1,927,109

14,042

105



Province dell'Andalusia
Province dell'Andalusia

Persone

Gli andalusi sono gli abitanti dell'Andalusia della regione meridionale della penisola iberica. Sono generalmente considerati un popolo etnicamente distinto a causa dei due più importanti segni distintivi: la loro lingua e la consapevolezza di una presunta origine comune. Si dice che l'andaluso sia un dialetto distinto dello spagnolo, anche se è discutibile, secondo i nazionalisti. Gli andalusi hanno una ricca cultura che comprende il famoso stile flamenco della musica e della danza, anche se è stato adottato dagli zingari spagnoli che lo hanno cambiato e monopolizzato nella loro cultura.


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3