Yongle Emperor

L'imperatore Yongle (2 maggio 1360 - 12 agosto 1424), conosciuto in Cina come Zhu Di, fu il terzo imperatore della parte Ming della storia della Cina. Fu l'imperatore della Cina dal 1402 al 1424. È importante perché spostò la capitale della Cina a Pechino, costruì la Città Proibita e mandò Zheng He in viaggio in Indonesia, India, Arabia e Africa orientale.

L'imperatore Yongle
L'imperatore Yongle

Nomi

Il vero nome dell'imperatore Yongle era Zhū Dì. Si scrive 朱棣 nella scrittura cinese. Il suo nome di battesimo era Di e la sua famiglia erano gli Zhu, ma i cinesi scrivono prima i loro nomi di famiglia. Il suo nome significa "ciliegio giapponese", ma in cinese quel cespuglio o albero non viene considerato giapponese.

Nella vecchia Cina, gli imperatori cinesi non numeravano gli anni da un punto. Invece, davano nomi alle ere (gruppi di anni) ogni volta che volevano. Alcuni imperatori fecero 10 o più ere mentre guidavano la Cina. Zhu Di iniziò la sua era l'anno dopo aver preso Yingtian (ora Nanjing) da suo nipote l'imperatore Jianwen nel 1402. Disse che questo era il primo anno dell'"Era dell'Eterna Felicità", che suona come Yǒnglè ed è scritto 永樂 nella scrittura tradizionale cinese e 永乐 nella scrittura più semplice ora usata dalla RPC. Aveva solo quest'epoca quando era imperatore, così la gente lo chiamava anche "Imperatore dell'Era Yongle" o Yǒnglèdì (永樂帝 o 永乐帝).

Quando era l'imperatore della Cina, i cinesi lo chiamavano semplicemente "Imperatore". Se lo incontravano, usavano termini molto educati come Bìxià (陛下, "Vostra Altezza") per parlargli. Dopo la sua morte, gli imperatori successivi gli diedero un nuovo nome, lungo e molto educato e lo chiamarono Míng Chéngzǔ (明成祖), il "Membro della famiglia morta di maggior successo" dei Ming. Dopo i cambiamenti Xinhai e comunisti nel governo della Cina, la gente è meno educata quando parla dei vecchi imperatori. Di solito lo chiamano solo con il suo nome quotidiano Zhu Di come una persona comune. In inglese, è più comune parlare di lui come l'imperatore Yongle.

Vita

Zhu Di è nato il 2 maggio 1360, durante la parte Yuan della storia della Cina. Suo padre Zhu Yuanzhang era un leader di successo dei Turbanti Rossi che combatteva l'esercito Yuan per cambiare la Cina. La gente non è d'accordo su chi fosse sua madre. Nelle storie scritte dai successivi governi cinesi, sua madre era l'imperatrice Ma, la moglie più importante di suo padre. Altre persone, specialmente quelle che non amavano Zhu Di, dicono che sua madre era una delle fidanzate conviventi di Zhu Yuanzhang e non era nemmeno cinese. Hanno detto che lui ha cambiato tutti i documenti sulla sua vera madre dopo aver ottenuto più potere.

Zhu Yuanzhang vinse la sua lotta con gli Yuan e divenne l'imperatore Hongwu della Cina nel 1368. Chiamò il suo nuovo governo Ming. I Ming avevano delle regole su chi dovesse essere il nuovo imperatore alla morte del vecchio imperatore. Zhu Biao (朱标) era il figlio maggiore di Zhu Yuanzhang e la gente pensava che sarebbe stato il prossimo imperatore. Zhu Di era solo il quarto figlio, quindi la gente non pensava che sarebbe diventato il prossimo imperatore. Era comunque molto importante. L'imperatore Hongwu lo nominò capo di Beiping (l'odierna Pechino e l'area circostante).

Zhu Biao morì prima dell'imperatore Hongwu. Quando l'imperatore morì, le regole dei Ming dicevano che il figlio di Zhu Biao, Zhu Yunwen (朱允炆) doveva essere il nuovo leader. Egli divenne l'imperatore Jianwen nel 1398 all'età di 22 anni.

I molti zii dell'imperatore Jianwen erano molto potenti, quasi come dei re. Egli cominciò subito a togliere loro il potere. Uno fu mandato via nello Yunnan, uno si uccise, tre furono trasformati in persone comuni. Zhu Di aveva paura e si fingeva pazzo. L'imperatore Jianwen aveva meno paura di lui e lasciò persino che i tre figli di Zhu Di - che teneva a Yingtian (oggi Nanchino) per essere sicuro della buona condotta di Zhu Di - andassero a Beiping (oggi Pechino) a visitare il loro padre "malato" prima della sua morte.

Con i suoi figli liberi, Zhu Di iniziò a combattere l'imperatore Jianwen. All'inizio disse che voleva davvero proteggere suo nipote dai "cattivi aiutanti" che dicevano all'imperatore di combattere la sua stessa famiglia. Dopo aver preso la capitale, però, riscrisse tutte le carte del governo per fingere che l'imperatore Jianwen non fosse mai stato l'imperatore. I quattro anni di controllo di suo nipote furono datati alla fine dell'era dell'imperatore Hongwu. Zhu Di iniziò la sua nuova era al successivo Capodanno cinese e divenne l'imperatore Yongle.

Molte persone nel governo della Cina dissero che l'imperatore Yongle non gli piaceva e che non doveva essere il leader del paese. Fu mostrato un corpo che si diceva fosse dell'imperatore Jianwen, ma era gravemente bruciato e nessuno poteva essere sicuro che fosse davvero lui. Alcuni dissero che l'imperatore Jianwen era ancora vivo e che si stava nascondendo come monaco buddista. Tutto questo rese l'imperatore Yongle molto preoccupato e arrabbiato. Non rimase a Yingtian e non ne fece la sua capitale. Lasciò lì parte del governo, ma ne spostò la maggior parte nella sua casa di Beiping. Poiché la Cina ora aveva una capitale settentrionale più importante e una capitale meridionale secondaria, queste due città vennero conosciute come Pechino e Nanchino. La nuova e più grande casa dell'imperatore Yongle a Pechino divenne la Città Proibita. L'imperatore Yongle uccise molti dei capi di governo arrabbiati a Nanchino. A volte uccise le loro famiglie. A volte uccise le loro famiglie, gli amici e gli studenti.

Molti di questi facinorosi erano le persone che avevano preso il potere grazie ai loro alti punteggi all'esame imperiale. L'imperatore Yongle diede più potere nel suo governo ai suoi eunuchi, uomini che erano stati feriti da bambini per impedire loro di poter avere figli propri. Uno di questi uomini era Zheng He, un leader islamico che condusse grandi navi del tesoro verso sud da Suzhou e Nanchino in 7 grandi viaggi tra il 1405 e il 1433. I primi viaggi potrebbero essere stati alla ricerca dell'imperatore Jianwen, ma divennero anche viaggi che insegnarono alla Cina il Mar Cinese Meridionale e l'Oceano Indiano e aprirono una maggiore compravendita tra i loro paesi e la Cina.

L'imperatore Yongle morì il 12 agosto 1424, e fu seguito come imperatore dal suo figlio maggiore Zhu Gaochi, che divenne l'imperatore Hongxi.


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3