Riforma protestante

La Riforma Protestante fu una serie di eventi che accaddero nel 16° secolo nella Chiesa Cristiana. A causa della corruzione nella Chiesa cattolica, alcune persone videro che il modo in cui funzionava doveva cambiare. Persone come Erasmo, Huldrych Zwingli, Martin Lutero e Giovanni Calvino videro la corruzione e cercarono di fermarla. Questo portò ad uno scisma (religione) diviso nella chiesa, in cattolici e varie chiese protestanti.

Martin Lutero fu la prima persona a tradurre la Bibbia in lingua tedesca. Poteva stampare delle copie perché Johannes Gutenberg aveva inventato un modo per stampare circa 50-100 copie ad un prezzo relativamente basso. La riforma protestante scatenò la controriforma cattolica.

In generale, l'affissione delle novantacinque tesi di Martin Lutero a Wittenberg è vista come l'inizio della Riforma Protestante. Questo avvenne nell'anno 1517. John Knox portò le idee di Lutero in Scozia e fondò la Chiesa Presbiteriana. La Pace di Westfalia del 1648 riconobbe i protestanti ed è generalmente vista come la fine di questo processo.

Le 95 tesi di Lutero
Le 95 tesi di Lutero

Cause della Riforma

All'inizio del XVI secolo, molti eventi portarono alla riforma protestante. Gli abusi del clero fecero sì che la gente iniziasse a criticare la Chiesa cattolica. L'avidità e le vite scandalose del clero avevano creato una spaccatura tra loro e i contadini. Inoltre, il clero non rispondeva ai bisogni della popolazione, spesso perché non parlava la lingua locale o non viveva nella propria diocesi. Il papato perse prestigio.

Tuttavia, la divisione era più sulla dottrina che sulla corruzione. I principali punti di critica erano:

  • La Bibbia veniva stampata solo in latino, e non nella lingua locale. E la stampa era controllata dalla Chiesa con un sistema di censura. Anche la messa cattolica, il principale servizio religioso della Chiesa, era in latino. Questo significava che la gente non poteva controllare se ciò che il prete diceva era effettivamente corretto.
  • La chiesa vendeva biglietti di indulgenze (perdono) dai peccati in cambio di denaro. Questo suggeriva che i ricchi potevano comprare la loro strada verso il Paradiso mentre i poveri non potevano - proprio il contrario di quello che dice la Bibbia. (Vedi Vangelo di Matteo 19:24)
  • Le cariche religiose erano spesso vendute a chiunque fosse disposto a pagare più soldi per esse, vedi Simonia. Questo significava che molti sacerdoti non conoscevano abbastanza il cristianesimo. Così dicevano alla gente molte cose diverse. Alcune di queste cose avevano poco a che fare con ciò che era scritto nella Bibbia.

Nel 1515, il Papa iniziò una nuova campagna di indulgenze per raccogliere fondi per la ricostruzione della Basilica di San Pietro, una chiesa di Roma. I predicatori vennero in Germania per vendere le indulgenze, promettendo che il denaro avrebbe potuto liberare le anime dal purgatorio. Martin Lutero, un monaco cattolico tedesco, pensava che questo andasse troppo oltre. Il 31 ottobre 1517, inviò le sue 95 tesi all'arcivescovo locale per protestare. Si dice che ne inchiodò una copia alla porta di una chiesa di Wittenberg. Queste tesi, scritte in latino, erano punti che Lutero voleva discutere. La maggior parte di essi riguardava i problemi causati dalla vendita delle indulgenze. Lutero disse che l'idea che il denaro potesse comprare il perdono impediva alle persone di allontanarsi dai peccati. Disse anche che faceva sì che la gente desse meno soldi ai poveri. Lutero non attaccò il Papa. Egli dava la colpa degli abusi ad altri. Tuttavia, le sue idee implicavano che anche il Papa fosse corrotto. Senza il permesso di Lutero, le 95 tesi furono tradotte in tedesco e inviate in molti luoghi. Molte persone erano d'accordo con Lutero. La Chiesa cattolica cercò di fermare queste nuove idee, ma senza grandi risultati. Lutero era considerato un nemico del Papa, e quando si rifiutò di cambiare le sue idee fu scomunicato (messo fuori dalla chiesa). All'inizio, Lutero non aveva pianificato di separarsi dalla Chiesa Cattolica o di creare una nuova religione; voleva riformare la Chiesa Cattolica.

La recente invenzione della stampa ha aiutato a diffondere la consapevolezza degli abusi della Chiesa. Si cominciò a tradurre la Bibbia in varie lingue locali. Per esempio, John Wycliffe e William Tyndale lavorarono alla traduzione in lingua inglese. Gran parte della traduzione di Tyndale fu usata nella versione di Re Giacomo della Bibbia. Lutero tradusse la Bibbia in tedesco.

Conseguenze

In molti paesi, i cristiani misero in pratica le riforme necessarie elencate da Lutero. La gente cominciò a leggere la Bibbia nella propria lingua, e molti potevano vedere da soli come la Chiesa cattolica aveva lasciato che la fede cristiana si corrompesse. Molti che rimasero nella Chiesa cattolica adottarono alcune delle idee di Lutero. Il Papa ristabilì l'Inquisizione per combattere l'eresia. La Chiesa cattolica rispose alla riforma protestante con la controriforma. Tra il 1545 e il 1563 il Concilio di Trento si riunì per decidere cosa fare. Alcuni dei peggiori abusi furono eliminati, ma molti dei vecchi insegnamenti furono mantenuti. L'Inquisizione cercò di costringere la gente a mantenere quelle idee. Trovando la forza non molto efficace, il Papa creò nuovi ordini religiosi come i Gesuiti. A questi nuovi ordini religiosi fu detto di combattere il protestantesimo educando la popolazione al cattolicesimo. Il Papa creò l'Index Librorum Prohibitorum, una lista di libri proibiti. Essa ebbe una grande influenza nei primi secoli e non fu terminata fino agli anni '60. La Chiesa cattolica usò l'arte barocca per toccare il sentimento religioso dei fedeli e portarli alla religione cattolica.

Oltre al conflitto nelle chiese, ci furono conseguenze politiche. La gente comune fu resa più aperta a mettere in discussione i propri leader. Nel 1524-1525, milioni di contadini si ribellarono contro i nobili in nome dell'uguaglianza dell'umanità di fronte a Dio. Molti paesi in Europa scelsero il protestantesimo come religione di stato e così l'Europa fu divisa dalla religione. Questo portò guerre di religione come le guerre di religione francesi. Per un breve periodo, protestanti e cattolici erano riusciti a vivere l'uno con l'altro e con la Pace di Augusta nel 1555. Questa pace riconobbe la divisione confessionale degli stati tedeschi e diede il diritto ai protestanti di praticare la loro religione.

Impatto

Paesi cattolici come la Spagna e l'Italia per molto tempo non hanno permesso ai protestanti di viverci, e i paesi protestanti hanno tenuto fuori i cattolici. Con la Rivoluzione Americana l'idea della libertà di religione cominciò ad espandersi. I protestanti sono influenti negli Stati Uniti e nel Canada inglese. Il Quebec era una provincia cattolica del Canada. Dopo la Guerra dei Sette Anni gli inglesi imposero il Quebec Act che garantiva la libertà di religione in Quebec, sperando che diventasse più protestante. I coloni protestanti videro questo come uno degli Atti Intollerabili. Nei secoli successivi, molte chiese protestanti furono stabilite nella provincia del Quebec nonostante il fallimento della Gran Bretagna. Alla fine la maggior parte dei paesi cristiani permise una certa libertà religiosa.

Le chiese basate sulle idee della Riforma si sono moltiplicate in diverse forme, specialmente nei paesi storicamente protestanti. Anche in gran parte dell'America Latina, che è storicamente cattolica, le chiese evangeliche, che seguono molte delle idee protestanti, si sono notevolmente espanse. Nel 20° secolo, alcuni paesi avevano ancora chiese di stato, ma permettevano anche la piena libertà di religione. In questi paesi, il conflitto tra cristiani protestanti e cattolici è diventato meno importante. Essi devono lavorare insieme per affrontare una società più secolare.

Pagine correlate

  • Protestantesimo

AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3