Vulcano

Un vulcano è una montagna che ha la lava (roccia calda e liquida) che esce da una camera magmatica sotto terra, o che ha avuto in passato. I vulcani sono formati dal movimento delle placche tettoniche.

La crosta terrestre è spezzata in 17 grandi e rigide placche tettoniche. Queste galleggiano su uno strato più caldo e morbido del suo mantello. I vulcani si trovano spesso dove le placche tettoniche si allontanano o si fondono. I vulcani possono formarsi anche dove c'è uno stiramento e un assottigliamento delle placche della crosta, ad esempio, nella spaccatura dell'Africa orientale. I vulcani di solito non si trovano dove due placche tettoniche scivolano l'una accanto all'altra.

Il vulcanismo lontano dai confini delle placche è causato da pennacchi di mantello. Questi cosiddetti "punti caldi", per esempio le Hawaii, si pensa che derivino dal magma di upwelling dal confine del nucleo-mantello, 3.000 km di profondità nella Terra.

La maggior parte dei vulcani ha un cratere vulcanico in cima. Quando un vulcano è attivo, i materiali ne escono. I materiali includono lava, vapore, composti gassosi di zolfo, cenere e pezzi di roccia rotti.

Quando c'è abbastanza pressione, il vulcano erutta. Alcune eruzioni vulcaniche fanno saltare la cima del vulcano. A volte il magma esce velocemente e a volte lentamente. Alcune eruzioni escono da un lato invece che dalla cima.

I vulcani si trovano su pianeti diversi dalla Terra. Un esempio è Olympus Mons su Marte.

I vulcanologi sono scienziati che studiano i vulcani utilizzando i metodi della geologia, della chimica, della geografia, della mineralogia, della fisica e della sociologia.

Il più grande vulcano del mondo si chiama Mauna Loa alle Hawaii. Mauna Loa fa parte dei cinque vulcani della "Big Island" delle Hawaii. L'eruzione più recente di questo vulcano risale al 1984. Ha eruttato 33 volte negli ultimi 170 anni. Come tutti gli altri vulcani hawaiani, Mauna Loa è stato creato dal movimento della placca tettonica del Pacifico che si è spostata sopra il punto caldo delle Hawaii nel mantello terrestre. Mauna Loa è alta 4.196 metri. È un vulcano a scudo. La più grande eruzione recente da Mauna Loa ha lasciato una scia di lava lunga 51 chilometri.

Il Monte Sant'Elena erutta il 18 maggio 1980
Il Monte Sant'Elena erutta il 18 maggio 1980

Spettacolare e bellissimo vulcano Koryaksky sulla penisola di Kamchatka, Russia orientale
Spettacolare e bellissimo vulcano Koryaksky sulla penisola di Kamchatka, Russia orientale

Tipi di vulcani

La lava e il materiale piroclastico (nuvole di cenere, frammenti di lava e vapore) che fuoriescono dai vulcani possono creare molti tipi diversi di forme di terra. Esistono due tipi fondamentali di vulcani.

Vulcani a scudo

Questi vulcani sono formati da lava mafica fluida a bassa silice.

I vulcani a scudo sono costruiti con strati di lava provenienti da continue eruzioni (senza esplosioni). Poiché la lava è così fluida, si diffonde, spesso su una vasta area. I vulcani a scudo non crescono ad una grande altezza, e gli strati di lava si diffondono per dare al vulcano lati leggermente inclinati. I vulcani a scudo possono produrre enormi aree di basalto, che è di solito ciò che la lava è quando raffreddato.

La base del vulcano aumenta di dimensioni nel corso di eruzioni successive in cui la lava solidificata si diffonde e si accumula. Alcuni dei vulcani più grandi del mondo sono vulcani a scudo.

Anche se i loro fianchi non sono molto ripidi, i vulcani a scudo possono essere enormi. Mauna Kea alle Hawaii è la montagna più grande della Terra se la si misura dalla sua base sul fondo del mare.

Stratovulcani

Uno stratovulcano, noto anche come vulcano composito, è un vulcano alto e conico. È costituito da molti strati di lava indurita, tefra, pomice e cenere vulcanica.

A differenza dei vulcani a scudo, gli stratovulcani hanno un profilo ripido ed eruzioni periodiche. La lava che scorre dagli stratovulcani si raffredda e si indurisce prima di diffondersi lontano. È appiccicosa, cioè ha una viscosità elevata. Il magma che forma questa lava è spesso felsico, con livelli di silice da alti a medi, e meno magma mafico. Le grandi colate di lava felsica sono rare, ma hanno viaggiato fino a 15 km (9,3 mi).

Due famosi stratovulcani sono il monte Fuji in Giappone e il Vesuvio. Entrambi hanno grandi basi e fianchi ripidi che diventano sempre più ripidi man mano che si avvicina alla cima. Il Vesuvio è famoso per la distruzione delle città di Pompei ed Ercolano nel 79 d.C., uccidendo migliaia di persone.

Caldera

Una caldera è una caratteristica simile a una conca formata dal collasso del terreno dopo un'eruzione vulcanica. Questo accade dopo che un enorme stratovulcano fa saltare la sua cima. La base del cratere poi affonda, lasciando una caldera dove prima c'era la cima del vulcano. Il Krakatoa, meglio conosciuto per la sua catastrofica eruzione del 1883, è ora molto più piccolo.

Il monte Fuji, uno stratovulcano attivo in Giappone, eruttato per l'ultima volta nel 1707-08
Il monte Fuji, uno stratovulcano attivo in Giappone, eruttato per l'ultima volta nel 1707-08

Tavurvur, uno stratovulcano attivo vicino a Rabaul in Papua Nuova Guinea
Tavurvur, uno stratovulcano attivo vicino a Rabaul in Papua Nuova Guinea

Come si formano i vulcani

Ci sono due processi principali.

I vulcani si formano quando due placche tettoniche si uniscono. Quando queste due placche si incontrano, una di esse (di solito la placca oceanica) va sotto la placca continentale. Questo è il processo di subduzione. In seguito, si scioglie e produce il magma (all'interno della camera magmatica), e la pressione si accumula fino a quando il magma non esplode attraverso la crosta terrestre.

Il secondo modo è quando una placca tettonica si muove su un punto caldo della crosta terrestre. Il punto caldo si fa strada attraverso la crosta fino a sfondare. La caldera del parco di Yellowstone si è formata in questo modo, così come le isole Hawaii.

Parti di un vulcano: 1. Grande camera di magma2 . Pietra da letto3 . Condotto (tubo) 4. Base5 . Davanzale6 . Tubo di diramazione7 . Strati di cenere emessi dal vulcano8 . Fianco9. Strati di lava emessi dal vulcano10 . Gola11 . Cono parassitario12 . Colata di lava13 . Sfiato14 . Cratere15 . Nuvola di cenere
Parti di un vulcano: 1. Grande camera di magma2 . Pietra da letto3 . Condotto (tubo) 4. Base5 . Davanzale6 . Tubo di diramazione7 . Strati di cenere emessi dal vulcano8 . Fianco9. Strati di lava emessi dal vulcano10 . Gola11 . Cono parassitario12 . Colata di lava13 . Sfiato14 . Cratere15 . Nuvola di cenere

Classificazione

Un modo tradizionale per classificare o identificare i vulcani è il suo modello di eruzione. Quei vulcani che possono eruttare di nuovo in qualsiasi momento sono chiamati attivi. Quelli che ora sono silenziosi sono chiamati dormienti (inattivi). I vulcani che non hanno eruttato in tempi storici sono chiamati estinti.

Attivo

Un vulcano attivo sta eruttando, o è eruttato negli ultimi 10.000 anni. Un esempio di vulcano attivo è il monte St. Helens negli Stati Uniti (USA).

Dormiente(inattivo)

Un vulcano dormiente è "dormiente", ma potrebbe risvegliarsi in futuro. Il Monte Rainier negli Stati Uniti è considerato dormiente.

in francese dormiente significa en sommeil

Estinto (vulcano morto)

Un vulcano spento non ha eruttato negli ultimi 10.000 anni. Il Castello di Edimburgo in Scozia si trova sulla cima di un vulcano spento.

Castello di Edimburgo sul luogo di un vulcano spento, 1581 ca.
Castello di Edimburgo sul luogo di un vulcano spento, 1581 ca.

Alcuni vulcani

Il più grande vulcano della Terra

Il più grande vulcano della Terra è stato scoperto. Si trova a 2 km sotto il mare, su un altopiano sottomarino conosciuto come "Shatsky Rise". Si trova a circa 1.600 km a est del Giappone. Il precedente detentore del record, Mauna Loa alle Hawaii, è ancora il più grande vulcano sulla terraferma.

Il vulcano di 310.000 km2 (119.000 mq), il massiccio di Tamu, è paragonabile per dimensioni al vasto vulcano Olympus Mons di Marte, che è il più grande del sistema solare. Si è formato circa 145 milioni di anni fa, quando enormi colate di lava sono eruttate dal centro del vulcano formando un ampio schermo. Questo suggerisce che il vulcano ha prodotto un'eruzione alluvionale di basalto.

Il massiccio del Tamu si estende per circa 30 km nella crosta terrestre. I ricercatori hanno dubitato che il picco del vulcano sommerso non sia mai salito sopra il livello del mare durante la sua vita e dicono che è improbabile che erutterà di nuovo.

"Il punto è che pensiamo che il Massiccio di Tamu sia stato costruito in un tempo breve (geologicamente parlando) da uno a diversi milioni di anni e da allora si è estinto", ha dichiarato il coautore William Sager, dell'Università di Houston, all'agenzia di stampa dell'AFP.

"Ci furono molti altipiani oceanici (che) eruttò durante il Cretaceo (145-65 milioni di anni fa) ma da allora non li vediamo più. Gli scienziati vorrebbero sapere perché... L'altopiano oceanico più grande è l'altopiano di Giava di Ontong, vicino all'equatore nel Pacifico, a est delle Isole Salomone. È molto più grande di Tamu - è grande come la Francia".

Pagine correlate

  • Elenco dei vulcani
AlegsaOnline.com - 2020 - Licencia CC3