Bahrein

Il Bahrein (ufficialmente chiamato Regno del Bahrein) è un paese insulare nel Golfo Persico. L'Arabia Saudita è a ovest ed è collegata al Bahrein dalla King Fahd Causeway, e il Qatar è a sud attraverso il Golfo Persico. Il ponte dell'amicizia Qatar-Bahrain, non ancora costruito, collegherà il Bahrein al Qatar come il ponte fisso più lungo del mondo.La bandiera del Qatar e del Bahrein ha lo stesso disegno ma non gli stessi colori perché il Qatar è bianco e marrone e il Bahrein è bianco e rosso.

Pagine correlate

  • Bahrain alle Olimpiadi
  • Nazionale di calcio del Bahrain

Cultura

Manama, la capitale del Bahrain, è moderna come le altre città del mondo. Ma la vita nei numerosi villaggi dell'isola (e in alcune parti della stessa Manama) rimane tradizionale. Dove c'è tradizione nell'area del Golfo Persico, c'è conservatorismo islamico: le donne si coprono dalla testa ai piedi e le viaggiatrici devono indossare gonne lunghe e costumi da bagno interi. La popolazione del Bahrein è per l'85% musulmana e l'Islam è la religione di stato. L'arabo è la lingua ufficiale, ma molte persone parlano inglese.

L'arte popolare tradizionale continua in diversi luoghi del Bahrein: si costruiscono dhow (barche da pesca) vicino a Manama e Muharraq, si fanno tessuti a Bani Jamrah e si fanno ceramiche ad A'ali. Alcuni orafi lavorano ancora nel souk di Manama, anche se gran parte del lavoro è ora fatto in altri paesi. Una delle parti importanti della cultura bahreinita è il consumo del tradizionale caffè arabo. Si trova anche il tradizionale cibo di strada arabo come lo shawarma (agnello o pollo tagliato da un grande spiedo e servito nel pane pita) e dolci come il baklava.

Formula Uno

Il Bahrain è la patria delle corse di Formula Uno in Medio Oriente, ospitando il Gran Premio del Bahrain.

Vacanze

Data

Nome inglese

Nome locale

Osservazioni

1 gennaio

Capodanno

-

-

16 dicembre

Festa nazionale

-

-

17 dicembre

Giorno dell'adesione

-

-

nessuna data stabilita

Festa del Sacrificio o Grande Festa

Eid ul-Adha

Commemora la volontà di Abramo di sacrificare suo figlio, avviene alla fine del mese di hajj

nessuna data stabilita

la Piccola Festa

Eid ul-Fitr

Commemora la fine del Ramadan

nessuna data stabilita

Capodanno Hijri

Muharram

Capodanno islamico

nessuna data stabilita

Al-Isra' ul-Miraj

-

Commemora il viaggio di Maometto in paradiso

nessuna data stabilita

Il compleanno del profeta Maometto

Mawlid al-Nabi

-

nessuna data stabilita

Ashoura

morte dell'imam Husain Al Shaheed (AS)

-

Sulle persone

La religione ufficiale del Bahrein è l'Islam; la maggior parte della gente è musulmana sciita e sunnita, ma ci sono anche piccole minoranze ebree e cristiane. La maggior parte dei bahreiniti sono arabi, anche se alcune tribù provengono dalla Persia. Oggi, molte delle persone in Bahrein sono lavoratoriospiti che vengono dall'Iran, dall'Asia meridionale e dal sud-est asiatico. Un articolo del Financial Times del 31 maggio 1983 ha rilevato che "il Bahrein è uno stato poliglotta (che parla molte lingue), sia religiosamente che razzialmente. Lasciando da parte gli immigrati temporanei degli ultimi 10 anni, ci sono almeno otto o nove comunità (gruppi di persone) sull'isola".

Le comunità attuali possono essere classificate come Al-Khalifa, tribù arabe alleate ad Al-Khalifa, i Baharnah (arabi sciiti), gli Howilla (arabi sunniti della Persia), arabi sunniti (della terraferma), Ajam (sciiti persiani), indiani che commerciavano con il Bahrain e si sono stabiliti prima dell'era del petrolio (si chiamavano Banyan), una piccola comunità ebraica e un gruppo che contiene tutti gli altri.

Geografia

Il Bahrain è un arcipelago piatto e secco, con una bassa pianura desertica che sale dolcemente verso una bassa collina centrale, nel Golfo Arabico, a est dell'Arabia Saudita. Il punto più alto è il Jabal ad Dukhan ("Montagna di fumo") di 122 metri.

Il Bahrein ha una superficie totale di 620 km², che è pochi chilometri quadrati più grande dell'Isola di Man. Essendo un arcipelago di 33 isole, il Bahrein non condivide un confine terrestre con nessun altro paese, ma ha una linea costiera di 161 km e rivendica altri 12 nm di mare territoriale e una zona contigua di 24 nm. Il Bahrein gode di inverni miti ed ha estati molto calde e umide.

Le risorse naturali del Bahrein includono grandi quantità di petrolio, gas naturale e pesce. Solo l'1% del paese comprende terra dove possono essere coltivate le colture. Il 92% del Bahrein è deserto e la siccità e le tempeste di polvere sono i principali pericoli naturali.

I problemi ambientali in Bahrein includono la desertificazione, che sta facendo diminuire la terra dove possono essere coltivate le colture, e i danni alle linee di costa, alle barriere coralline e alla vegetazione marina causati da fuoriuscite di petrolio da grandi petroliere e raffinerie di petrolio.

Economia

In Bahrein, la produzione e la lavorazione del petrolio (prodotto petrolifero) rappresentano circa il 60% dei soldi dell'esportazione, il 60% dei soldi del governo e il 30% del prodotto interno lordo. L'economia è cambiata come sono cambiate le vendite di petrolio dal 1985, per esempio, durante e dopo la guerra del Golfo Persico del 1990 - 1991. Il Bahrein ha comunicazioni e trasporti di alta qualità, e quindi il paese è sede di molte aziende internazionali con affari nel Golfo Persico. Gran parte del reddito del paese proviene dai prodotti petroliferi ricavati dal petrolio greggio importato. Ci sono diversi grandi progetti industriali in costruzione. La disoccupazione, soprattutto tra i giovani, e la diminuzione delle risorse petrolifere e idriche sono i principali problemi economici.

Governatorati

Il Bahrein è diviso in cinque governatorati. Fino al 3 luglio 2003, era diviso in dodici comuni.

  1. Capitale
  2. Centrale
  3. Muharraq
  4. Nord
  5. Sud

Per ulteriori informazioni, vedere: Decreto legge che istituisce i governatorati dal sito ufficiale del Bahrein.

Città

Le città più grandi del Bahrain sono:

  1. Manama - 154.700
  2. Riffa - 111.000
  3. Muharraq - 98.800
  4. Città di Hamad - 57.000
  5. A'ali - 51.400
  6. Isa Town- 39.800
  7. Sitra - 37.100
  8. Budaiya - 33.200
  9. Jidhafs - 32.600
  10. Al-Malikiyah - 14.800
  11. Adliya

Altre città includono: Awali, Diraz, Hidd, Sar, Bani Jamrah.

Manama, capitale del Bahrain
Manama, capitale del Bahrain

Storia moderna

La storia moderna del Bahrain inizia con la Gran Bretagna che esplora la zona, cercando di impedire all'Iran di prendere più terra. Gli inglesi diedero supporto alla famiglia Al-Khalifa, che creò una base di potere nell'isola e si alleò con gli inglesi per mantenere l'isola dall'Iran. I britannici ottennero un passaggio libero verso il Golfo Persico grazie a questo accordo. Nel novembre del 1957, il parlamento iraniano dichiarò che il Bahrain era la quattordicesima provincia dell'Iran. Più tardi i britannici sarebbero stati coinvolti nella politica del Bahrein scegliendo un emiro dell'isola. L'Iran e la Gran Bretagna in seguito concordarono che il Segretario Generale delle Nazioni Unite avrebbe giudicato la situazione politica del Bahrein. In un plebiscito per decidere il futuro del paese, la maggioranza del popolo del Bahrein scelse di rifiutare le pretese dell'Iran, e di definire il loro paese e la loro cultura come arabi, e non persiani.

Il petrolio fu trovato all'inizio del XX secolo e portò miglioramenti moderni al paese. Anche le relazioni con il Regno Unito divennero più strette e gli inglesi portarono più basi militari nella nazione. L'influenza britannica crebbe, fino a quando Charles Belgrave divenne un consigliere; Belgrave portò l'educazione moderna nel Bahrein.

Dopo la seconda guerra mondiale, il sentimento anti-britannico si diffuse nel mondo arabo e portò a rivolte in Bahrein. I britannici lasciarono il Bahrein nel 1971, rendendolo un paese indipendente. La vendita di più petrolio negli anni '80 portò denaro al Bahrein, ma anche quando le vendite di petrolio diminuirono negli anni successivi, non causò tanti problemi in Bahrein come in altri paesi petroliferi, perché l'economia del Bahrein era cresciuta in altre aree.

Nel 1973 fu fatta l'elezione del primo parlamento, ma il governo si fermò e dissociò il parlamento nel 1975, il che portò a forti proteste da parte dell'opposizione bahreinita (opposizione islamica moderata e non islamista).

Nel 1994, molte persone altamente istruite del Bahrein hanno firmato una lettera al principe del Bahrein di allora Isa bin Salman Al Khalifa

per ristabilire la vita del parlamento, che è fortemente rifiutato e il leader dell'opposizione a quel tempo, lo sceicco Abdulamir Aljamri, è stato imprigionato, poi un'enorme protesta e conflitti si verificano tra la nazione bahreinita e le forze armate.

Nel 1999, lo sceicco Hamad bin Isa Al Khalifa seguì suo padre come capo di stato e indisse le elezioni per il parlamento per risolvere la congestione verificatasi in quell'ultimo periodo. Alle donne fu dato il diritto di voto e il nuovo sovrano liberò tutti i prigionieri politici nel 2001.

Nel 2002 il re ha rilasciato una nuova costituzione senza alcun voto da parte della nazione e ha cancellato la costituzione del 1973 che ha causato un forte rifiuto da parte della maggior parte dei partiti nazionali e dell'opposizione. La situazione è peggiorata in seguito e alcuni attivisti politici sono stati imprigionati come Abdulhadi Al-Khuwajah, Hasan Mushaima.

Molti siti web politici che rifiutavano questi cambiamenti sono stati bloccati come il Bahrain online forum (il sito web più popolare in Bahrain): www.bahrainonline.org Fino al 2009 ci sono stati molti disordini e conflitti soprattutto da parte del gruppo sciita che affronta un'enorme discriminazione organizzata secondo Human Rights Watch & US Congress.

Politica

Il Bahrein è una monarchia costituzionale governata dal re, Shaikh Hamad bin Isa Al Khalifa; il capo del governo è il primo ministro, Shaikh Khalifa bin Salman Al Khalifa. Ha un gabinetto di 15 membri. Il Bahrein ha una legislatura bicamerale con una camera bassa, la Camera dei Deputati, eletta da tutto il popolo e una camera alta, il Consiglio della Shura, nominata dal re. Entrambe le camere hanno quaranta membri. Le prime elezioni si sono tenute nel 2002, e i membri del Parlamento hanno un mandato di quattro anni.

Alle donne è stato dato il diritto di voto e di presentarsi alle elezioni nazionali per la prima volta nelle elezioni del 2002, ma nessuna donna è stata eletta a una carica quell'anno, e gli islamisti sciiti e sunniti hanno vinto la maggioranza dei seggi. Poiché nessuna donna è stata eletta, sei sono state nominate nel Consiglio della Shura, che comprende anche membri del popolo ebraico e cristiano del Regno.

Il re ha recentemente creato il Consiglio giudiziario supremo per organizzare i tribunali del paese e gli uffici governativi.

Storia

La gente ha vissuto nel Bahrein prima che ci fosse la scrittura. È stata governata e influenzata dagli Assiri, dai Babilonesi, dai Greci, dai Persiani e dagli Arabi, che hanno reso l'isola musulmana. Bahrain era anticamente conosciuta come Dilmun, Tylos, Awal e Mishmahig.

Le isole del Bahrain, situate al centro sud del Golfo Persico, hanno attirato molti invasori nella storia. La parola Bahrain, "Due mari", significa che le isole contengono due tipi di acqua, le sorgenti di acqua dolce e l'acqua salata nel mare.

Una posizione tra Oriente e Occidente, terre fertili, acqua dolce e perle hanno reso il Bahrain importante nella storia. Circa 2300 a.C., il Bahrain iniziò a commerciare con la Mesopotamia (ora Iraq) e la Valle dell'Indo (ora vicino all'India). Si chiamava allora Delmon, ed era legato alla civiltà sumera intorno al 2000 a.C. Il Bahrain divenne anche parte dell'impero babilonese intorno al 600 a.C. I documenti storici chiamavano il Bahrain la "Vita dell'Eternità", il "Paradiso", la "Perla del Golfo Persico" e altri nomi.

Fino al 1521, il Bahrein governava anche Al-Hasa e Qatif (entrambi sono ora la provincia orientale dell'Arabia Saudita) e Awal (ora le isole Bahrein). Il paese aveva tutta la terra da quello che ora è il Kuwait all'Oman. Questo era chiamato Iqlim Al-Bahrain (Provincia del Bahrein). Nel 1521, i portoghesi presero Awal (ora Bahrain) dal resto e da allora il nome di Bahrain significa solo il Bahrain di oggi.


AlegsaOnline.com - 2020 / 2021 - License CC3