New York

New York (abbreviata in NY), spesso chiamata New York City (abbreviata in NYC), è la più grande città degli Stati Uniti, situata nello stato di New York. La popolazione di New York è simile a quella di Londra nel Regno Unito, con oltre 8 milioni di persone che attualmente vi abitano, e oltre 22 milioni di persone vivono nella più grande area metropolitana di New York. Si trova nella parte sud dello stato di New York, che si trova nel nord-est degli Stati Uniti. È la capitale finanziaria degli Stati Uniti perché ospita il mercato azionario della nazione, Wall Street, e il One World Trade Center. Una città leader a livello mondiale; New York esercita la cultura, i media e la capitale a livello internazionale, oltre ad attrarre un gran numero di viaggiatori internazionali. È anche la sede del quartier generale delle Nazioni Unite.

Situata in uno dei più grandi porti naturali del mondo, New York City è composta da cinque distretti, ognuno dei quali è una contea dello Stato di New York. I cinque distretti - Brooklyn, Queens, Manhattan, Bronx e Staten Island - sono stati riuniti in un'unica città nel 1898. La città e la sua area metropolitana sono un luogo importante per l'immigrazione legale negli Stati Uniti. A New York si parlano ben 800 lingue, il che la rende la città linguisticamente più diversificata del mondo. New York ha più di 3,2 milioni di persone nate al di fuori degli Stati Uniti, la più grande popolazione nata all'estero di qualsiasi altra città del mondo al 2016.

New York City iniziò come una postazione commerciale creata dai coloni della Repubblica Olandese nel 1624 a Lower Manhattan; la postazione fu chiamata New Amsterdam nel 1626. Nel 1664 gli inglesi controllarono la città e le zone circostanti e furono ribattezzati New York dopo che il re Carlo II d'Inghilterra diede le terre al fratello, il duca di York. New York è stata la capitale degli Stati Uniti dal 1785 al 1790, ed è stata la più grande città degli Stati Uniti dal 1790. La Statua della Libertà ha accolto milioni di immigrati che sono arrivati negli Stati Uniti in nave alla fine del XIX e all'inizio del XX secolo, ed è un simbolo degli Stati Uniti e dei loro ideali di libertà e di pace. Nel 21° secolo, New York è cresciuta fino a diventare un centro globale di creatività e imprenditorialità e sostenibilità ambientale, e come simbolo di libertà e diversità culturale. Nel 2019, New York è stata votata la migliore città del mondo in un sondaggio di oltre 30.000 persone provenienti da 48 città di tutto il mondo, grazie alla sua diversità culturale.

Molti quartieri e punti di riferimento di New York sono ben noti, tra cui tre dei dieci luoghi turistici più visitati al mondo nel 2013. Un record di 62,8 milioni di turisti è arrivato a New York nel 2017. Times Square è l'area colorata del Broadway Theater District, uno degli incroci pedonali più frequentati al mondo e una zona famosa per l'industria dell'intrattenimento. Molti dei punti di riferimento della città, i grattacieli e i parchi sono conosciuti in tutto il mondo. Il mercato immobiliare di Manhattan è uno dei più costosi al mondo. New York ha più abitanti di etnia cinese al di fuori dell'Asia che in qualsiasi altra parte del mondo, con molte Chinatown in tutta la città. La metropolitana di New York è il più grande sistema di transito rapido con un solo operatore al mondo, con 472 stazioni ferroviarie. La città ha oltre 120 college e università, tra cui la Columbia University, la New York University, la Rockefeller University e la City University of New York, che è il più grande sistema universitario pubblico urbano degli Stati Uniti. Le due più grandi borse valori del mondo, la Borsa di New York, situata a Wall Street nel Financial District di Lower Manhattan, e il NASDAQ, con sede a Midtown Manhattan, sono entrambe a Manhattan.

Storia

Nome

Nel 1664 la città prese il nome dal duca di York, che sarebbe diventato re Giacomo II d'Inghilterra. Il fratello maggiore di Giacomo, il re Carlo II, aveva scelto il duca proprietario dell'ex territorio del New Netherland, compresa la città di New Amsterdam, che l'Inghilterra aveva recentemente sottratto agli olandesi.

Storia antica

La parte più antica della città, l'isola di Manhattan, ha ancora il suo nome originale Le-nape Native American. Anche se i nativi come i Le-nape e le Canarie vi hanno vissuto per molte migliaia di anni, New York è stata esplorata per la prima volta dagli europei nel 1500. L'esploratore fiorentino Giovanni da Verrazzano trovò l'ingresso al porto di New York nell'anno 1524 e diede a questo sito il nome di New Angoulême in onore di Francois I. Nel 1609 l'esploratore inglese Henry Hudson riscoprì il porto di New York mentre cercava il Passaggio a Nord-Ovest verso l'Oriente per la Compagnia olandese delle Indie Orientali. Il primo compagno di Hudson descrisse il porto come "un porto molto buono per tutti i venti" e il fiume come "largo un miglio" e "pieno di pesci".

Il primo non-nativo americano a vivere in quella che sarebbe diventata New York City fu Juan Rodriguez (traslitterato in olandese come Jan Rodrigues). Era un mercante di Santo Domingo. Nacque a Santo Domingo di origine portoghese e africana, e venne a Manhattan nell'inverno del 1613-14. Fu catturato per le pelli e commerciò con la popolazione locale come rappresentante degli olandesi. Broadway, dalla 159a strada alla 218a strada nell'Upper Manhattan, si chiama Juan Rodriguez Way in suo onore.

Controllo olandese

New York City fu fondata dagli europei provenienti dai Paesi Bassi nel 1624. Gli olandesi chiamarono l'intera area di New York Netherland (Nuova Olanda) e diedero il nome a un forte e a una città all'estremità meridionale di Brooklyn.

Nel 1626, il direttore generale coloniale olandese Peter Minuit, che operava per la Dutch West India Company, acquistò l'isola di Manhattan dalle Canarsie, una piccola banda di Lenape. Pagò "il valore di 60 fiorini" (circa 900 dollari nel 2018). Una storia falsa dice che Manhattan è stata comprata per 24 dollari di perline di vetro.

Dopo l'acquisto, New Amsterdam è cresciuta lentamente. Nel 1647, Peter Stuyvesant iniziò il suo lavoro come ultimo direttore generale della Nuova Olanda. Durante questo periodo, il numero di persone della Nuova Olanda è passato da 2.000 a 8.000.

Isola di New Amsterdam (New Amsterdam), dopo la capitale dei Paesi Bassi, che sarebbe diventata l'attuale New York. Gli inglesi conquistarono la colonia nel 1664 durante la seconda guerra anglo-olandese. Cambiarono il nome in New York, per onorare il Duca di York, che più tardi divenne re Giacomo II d'Inghilterra e Giacomo VII di Scozia. Gli olandesi cedettero Nieuw Amsterdam senza combattere.

Controllo inglese

Quando gli inglesi presero New York, c'erano molte altre città olandesi in quella che sarebbe diventata New York City, tra cui Breukelen (Brooklyn), Vlissingen (Flushing) e Nieuw Haarlem (Harlem). C'erano già alcune città inglesi nella zona, come Gravesend a Brooklyn e Newtown nel Queens. Olandesi, inglesi e altre persone vivevano insieme a New York da molto tempo.

New York divenne più importante come porto commerciale mentre era sotto il dominio britannico all'inizio del 1700. Divenne anche un centro di schiavitù. Nel 1730 il 42% delle famiglie possedeva schiavi, la percentuale più alta al di fuori di Charleston, South Carolina.

Il processo e l'assoluzione a Manhattan del 1735 di John Peter Zenger, accusato di diffamazione sediziosa dopo aver criticato il governatore coloniale William Cosby, contribuirono a creare la libertà di stampa in Nord America. Nel 1754, la Columbia University fu creata sotto statuto dal re Giorgio II; si chiamava King's College, e si trovava a Lower Manhattan.

La rivoluzione americana

New York è cresciuta rapidamente fino a diventare una grande e importante città portuale. Il Congresso del Stamp Act si riunì a New York nell'ottobre del 1765, come i Figli della Libertà. Si organizzò in città, e nei dieci anni successivi si scontrarono con le truppe britanniche di stanza lì. L'importante battaglia di Long Island della Rivoluzione Americana fu combattuta a Brooklyn nel 1776; fu la più grande battaglia della guerra. Gli americani persero la battaglia. Gli inglesi usarono l'area come quartier generale per la guerra in Nord America.

New York è stata la capitale degli Stati Uniti in base agli articoli della Confederazione dal 1785 al 1788. Quando fu fatta la Costituzione degli Stati Uniti, rimase capitale dal 1789 al 1790. Nel 1789 fu inaugurato il primo Presidente degli Stati Uniti, George Washington; il primo Congresso degli Stati Uniti e la Corte Supremadegli Stati Uniti si riunirono per la prima volta, e fu scritta la Carta dei diritti degli Stati Uniti, tutti presso la Federal Hall di Wall Street. Nel 1790 New York divenne più grande di Philadelphia e divenne la più grande città degli Stati Uniti. Alla fine del 1790, a causa del Residence Act, Philadelphia divenne la nuova capitale.

Ottocento

Nel corso del XIX secolo, la popolazione di New York City è cresciuta da ~60.000 a ~3,43 milioni di abitanti. Il numero di persone di colore a New York City ha raggiunto più di 16.000 nel 1840.

La Grande Carestia Irlandese portò molti immigrati irlandesi; più di 200.000 persone vivevano a New York nel 1860, più di un quarto della popolazione della città. C'erano anche molte persone provenienti dalle province tedesche, e i tedeschi costituivano un altro 25% della popolazione di New York nel 1860.

Storia moderna

Nel 1898, le città di New York e Brooklyn si sono unite al Bronx, a Staten Island e alle città occidentali della contea di Queens per creare la Greater New York. Questa è l'area totale della città di New York oggi. In questo periodo, molti nuovi immigrati sono arrivati a New York. Arrivarono a Ellis Island, un'isola nel porto di New York vicino alla Statua della Libertà. Molti di loro si trasferirono poi nel quartiere del Lower East Side a Manhattan, che contava più di un milione di persone che vivevano in pochi chilometri quadrati.

All'inizio del ventesimo secolo, con trasporti migliori, un maggior numero di persone si trasferì nelle zone più esterne della grande città, e molti si trasferirono a Manhattan. Molti grattacieli e altri grandi edifici furono costruiti per fornire posti di lavoro.

Negli anni '70, molti posti di lavoro sono andati perduti a causa della ristrutturazione industriale. Ciò causò a New York City problemi economici e alti tassi di criminalità. Sebbene l'industria finanziaria sia cresciuta, il che ha aiutato molto l'economia della città negli anni '80, il tasso di criminalità di New York ha continuato ad aumentare durante quel decennio e fino all'inizio degli anni '90. A metà degli anni '90, il tasso di criminalità ha iniziato a diminuire molto a causa di diverse strategie di polizia, migliori opportunità economiche, gentrificazione e nuovi residenti, sia americani che nuovi immigrati provenienti dall'Asia e dall'America Latina. Nell'economia della città sono iniziati nuovi importanti settori, come Silicon Alley. La popolazione di New York ha raggiunto i massimi storici nel censimento del 2000 e poi di nuovo nel censimento del 2010.

New York ha subito la maggior parte dei danni economici e la maggior perdita di vite umane a seguito degli attentati dell'11 settembre 2001. Due dei quattro aerei presi in carico quel giorno sono stati lanciati contro le torri gemelle del World Trade Center, distruggendole e uccidendo 2.192 civili, 343 vigili del fuoco e 71 agenti di polizia. La Torre Nord è diventata l'edificio più alto che sia mai stato distrutto.

La sera del 29 ottobre 2012 l'uragano Sandy ha portato una tempesta distruttiva a New York City, inondando numerose strade, tunnel e linee della metropolitana a Lower Manhattan e in altre zone della città e tagliando l'elettricità in molte parti della città e dei suoi sobborghi.

A Peter Minuit si deve l'acquisto dell'isola di Manhattan nel 1626.
A Peter Minuit si deve l'acquisto dell'isola di Manhattan nel 1626.

New Amsterdam, centrata a Lower Manhattan, nel 1664, l'anno in cui l'Inghilterra prese il controllo e la ribattezzò "New York".
New Amsterdam, centrata a Lower Manhattan, nel 1664, l'anno in cui l'Inghilterra prese il controllo e la ribattezzò "New York".

La battaglia di Long Island, la più grande battaglia della Rivoluzione Americana, si svolse a Brooklyn nel 1776.
La battaglia di Long Island, la più grande battaglia della Rivoluzione Americana, si svolse a Brooklyn nel 1776.

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite Dag Hammarskjöld di fronte all'edificio del quartier generale delle Nazioni Unite, costruito nel 1952
Il Segretario Generale delle Nazioni Unite Dag Hammarskjöld di fronte all'edificio del quartier generale delle Nazioni Unite, costruito nel 1952

Il volo 175 della United Airlines colpisce la Torre Sud del World Trade Center originale l'11 settembre 2001.
Il volo 175 della United Airlines colpisce la Torre Sud del World Trade Center originale l'11 settembre 2001.

Persone

New York ha attualmente oltre 9 milioni di abitanti. Oltre 20 milioni di persone vivono nell'area metropolitana di New York, compresa la città. La maggior parte della popolazione di New York appartiene a gruppi etnici che sono minoranze negli Stati Uniti. New York ha avuto un gran numero di immigrati per secoli. All'inizio del XIX secolo, essi provenivano dall'Irlanda e dalla Germania. Più tardi, nel XIX secolo, sono venuti dall'Italia, dalla Russia e dall'Europa dell'Est. Oggi, molti provengono da Portorico, Haiti, Repubblica Dominicana e Colombia.

Economia

Le migliori società quotate in borsa a
New York

(in classifica entro il 2015)
con i ranghi della città e degli Stati Uniti

NYC

società per azioni

US

1

Comunicazioni Verizon

13

2

JPMorgan Chase

23

3

Citigroup

29

4

MetLife

40

5

Gruppo internazionale americano

49

6

Pfizer (prodotti farmaceutici)

55

7

Vita a New York

61

8

Goldman Sachs

74

9

Morgan Stanley

78

10

TIAA (Insegnanti Ins. e rendita)

82

11

INTL FCStone

83

12

American Express

85

Il fatturato di ogni azienda ha superato i 30 miliardi di dollari

Imprese di servizi finanziari in verde

Tavolo completo all'Economy di New York City

Fonte: Fortune 500

New York City è un centro globale di affari e commercio, come centro per le banche e la finanza, il commercio al dettaglio, il commercio mondiale, i trasporti, il turismo, il settore immobiliare, i nuovi media, i media tradizionali, la pubblicità, i servizi legali, la contabilità, le assicurazioni, il teatro, la moda e le arti negli Stati Uniti. Anche il Porto di New York e il New Jersey sono una parte importante dell'economia. Nel 2017 ha ricevuto un volume di carico record, oltre 6,7 milioni di TEU. Il tasso di disoccupazione di New York City è sceso al minimo storico del 4,0% nel settembre 2018.

Molte aziende Fortune 500 hanno sede a New York City, così come molte multinazionali. Un posto di lavoro nel settore privato su dieci in città è presso una società straniera. New York City è stata classificata al primo posto tra le città di tutto il mondo per capitale, affari e turismo. Il ruolo di New York City come primo centro globale per l'industria pubblicitaria può essere visto con "Madison Avenue". L'industria della moda della città ha circa 180.000 dipendenti con uno stipendio annuale di 11 miliardi di dollari.

Il cioccolato è la più grande esportazione di specialità alimentari di New York City, con un valore di esportazioni fino a 234 milioni di dollari all'anno. Gli imprenditori hanno creato un "Chocolate District" a Brooklyn a partire dal 2014 [aggiornamento], mentre Godiva, uno dei più grandi cioccolatieri del mondo, continua ad avere sede a Manhattan.

Wall Street

La parte economica più importante di New York City è l'industria finanziaria statunitense, nota anche come Wall Street. L'industria mobiliare della città, che conta 163.400 posti di lavoro nell'agosto 2013, continua ad essere la parte più grande del settore finanziario della città e un'importante parte economica. Nel 2012, Walls Street ha guadagnato il 5,0% dei posti di lavoro del settore privato della città, l'8,5% (3,8 miliardi di dollari) del gettito fiscale e il 22% del salario totale della città, compreso uno stipendio medio di 360.700 dollari.

A Lower Manhattan c'è la Borsa di New York, a Wall Street, e il NASDAQ, al 165 di Broadway, che rappresentano rispettivamente la più grande e la seconda borsa valori del mondo. Le commissioni bancarie d'investimento a Wall Street sono ammontate a circa 40 miliardi di dollari nel 2012, mentre nel 2013 i dirigenti delle banche di New York che gestiscono le funzioni di rischio e di conformità hanno guadagnato fino a 324.000 dollari all'anno. Nell'anno fiscale 2013-14, l'industria dei titoli di Wall Street ha guadagnato il 19% delle entrate fiscali dello Stato di New York.

Molti dei più grandi conglomerati mediatici del mondo si trovano anche in città. Nel 2018 Manhattan aveva più di 500 milioni di metri quadrati (46,5 milioni di m2) di uffici, il che la rende il più grande mercato di uffici degli Stati Uniti. Midtown Manhattan, con 400 milioni di piedi quadrati (37,2 milioni di m2) nel 2018, è la più grande area commerciale centrale del mondo.

Media e intrattenimento

New York è un luogo importante per l'industria dell'intrattenimento americana, con molti film, serie televisive, libri e altri media che vi sono ambientati. Dal 2012 [aggiornamento], New York è il secondo centro di produzione cinematografica e televisiva degli Stati Uniti, con circa 200 lungometraggi all'anno e circa 130.000 posti di lavoro. L'industria dell'intrattenimento filmico è cresciuta a New York, fornendo quasi 9 miliardi di dollari all'economia di New York City a partire dal 2015. Per quantità, New York è il leader mondiale nella produzione di film indipendenti, un terzo di tutti i film indipendenti americani che vi sono stati creati. Anche l'Associazione dei produttori commerciali indipendenti ha sede a New York.

New York City è anche un luogo importante per la pubblicità, la musica, i giornali, i media digitali e l'editoria, ed è il più grande mercato dei media del Nord America. Tra i conglomerati e le aziende del settore dei media della città vi sono Time Warner, Thomson Reuters Corporation, Associated Press, Bloomberg L.P., News Corporation, The New York Times Company, NBCUniversal, Hearst Corporation, AOL e Viacom. Sette delle otto principali reti di agenzie pubblicitarie mondiali hanno la loro sede centrale a New York. Due delle tre principali case discografiche hanno sede a New York: Sony Music Entertainment e Warner Music Group. Anche Universal Music Group ha uffici a New York.

Più di 200 giornali e 350 riviste hanno un ufficio in città e l'industria editoriale ha circa 25.000 posti di lavoro. Due dei tre quotidiani nazionali con le maggiori diffusioni negli Stati Uniti sono pubblicati a New York: Il Wall Street Journal e il New York Times, che ha vinto il maggior numero di premi Pulitzer per il giornalismo. Tra i grandi tabloid della città ci sono il New York Daily News, creato nel 1919 da Joseph Medill Patterson, e il New York Post, creato nel 1801 da Alexander Hamilton. La città ha anche molte testate etniche, con 270 giornali e riviste pubblicati in più di 40 lingue. El Diario La Prensa è il più grande quotidiano di New York in lingua spagnola, ed è il più antico degli Stati Uniti. Il New York Amsterdam News, pubblicato ad Harlem, è un grande giornale afroamericano. Il Village Voice, storicamente il più grande giornale alternativo degli Stati Uniti, ha annunciato nel 2017 la fine della pubblicazione della sua versione cartacea e pubblicherà solo online.

New York è anche un luogo importante per i media educativi non commerciali. Il più antico canale televisivo di pubblico accesso degli Stati Uniti è il Manhattan Neighborhood Network, creato nel 1971.




Educazione

Il sistema delle scuole pubbliche di New York, gestito dal Dipartimento dell'Istruzione di New York, è il più grande sistema scolastico pubblico degli Stati Uniti. Serve circa 1,1 milioni di studenti in più di 1.700 diverse scuole primarie e secondarie.

Il New York City Charter School Center aiuta la creazione di nuove scuole charter. Ci sono circa 900 altre scuole private laiche e religiose in città.

Collegio e università

Più di 600.000 studenti sono iscritti negli oltre 120 college e università di New York, che è la più grande città degli Stati Uniti e più di altre grandi città del mondo come Londra e Tokyo. Più di mezzo milione sono solo nel sistema della City University of New York (CUNY) a partire dal 2020 [aggiornamento], inclusi i programmi di laurea e professionali. Anche i college e le università di New York hanno avuto una media di punteggi più alta di quelle due città nel 2019, secondo la Academic Ranking of World Universities. New York City ha università private famose come il Barnard College, la Columbia University, la Cooper Union, la Fordham University, la New York University, il New York Institute of Technology, la Rockefeller University e la Yeshiva University; molte di queste università sono classificate come alcune delle migliori università del mondo.

Governo

Il sindaco di New York è Bill de Blasio, un democratico. La città ha anche un Consiglio comunale che fa alcune leggi locali. La maggior parte delle leggi di New York sono stabilite dal governo dello stato di Albany.

Statua della Libertà
Statua della Libertà

Il palazzo delle Nazioni Unite a Manhattan
Il palazzo delle Nazioni Unite a Manhattan

Trasporti

Il trasporto in metropolitana è fornito dal sistema della metropolitana di New York City, uno dei più grandi al mondo. La Pennsylvania Station, la stazione ferroviaria più trafficata degli Stati Uniti, è qui.

L'aeroporto internazionale John F. Kennedy, che si trova nel Queens borough di New York, è uno degli aeroporti più trafficati degli Stati Uniti.

Luoghi famosi

Vista

Dove

Statua della Libertà

Porto

Empire State Building

Midtown

Centro Rockefeller

Midtown

Ponte George Washington

Uptown

Sede centrale delle Nazioni Unite

Midtown

Central Park

Manhattan

Cattedrale di San Patrizio

Midtown

Tomba di Grant

Uptown

Times Square

Midtown

Sito del World Trade Center

Centro città

Edificio Flatiron

Midtown

Ponte di Brooklyn

Centro città

Toro di carica

Centro città


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3