Antico Egitto

L'antico Egitto, o il Regno di Kemet, era una società che iniziò intorno al 3150 a.C. e durò fino al 20 a.C. quando fu invaso dall'Impero Romano.

L'Egitto crebbe lungo il fiume Nilo e fu al suo massimo splendore nel secondo millennio a.C. Il suo territorio andava dal delta del Nilo alla Nubia, un regno che oggi si trova per lo più in Sudan.

Per la maggior parte della sua storia, l'Egitto è stato prospero, poiché l'acqua del Nilo assicurava agli egiziani dei buoni raccolti. I raccolti venivano coltivati dopo che l'acqua del Nilo scendeva.

Gli egiziani crearono un modo di scrivere usando i geroglifici, costruirono enormi templi e tombe, commerciavano con altre zone e avevano un potente esercito. La loro religione aveva molti dei e i suoi sacerdoti erano potenti e ricchi. I loro governanti, chiamati faraoni, erano ritenuti vicini agli dei.



La Grande Sfinge di Giza e la piramide di KhafreZoom
La Grande Sfinge di Giza e la piramide di Khafre

Punti di riferimento dell'antico EgittoZoom
Punti di riferimento dell'antico Egitto

Una tipica giara Naqada II decorata con gazzelle. (Periodo predinastico)Zoom
Una tipica giara Naqada II decorata con gazzelle. (Periodo predinastico)

Zoom


Storia

Gli archeologi, che studiano gli oggetti lasciati dai popoli antichi, hanno scoperto che la gente ha vissuto lungo il Nilo per molto tempo. Le fertili pianure alluvionali del Nilo hanno permesso alle persone di iniziare l'agricoltura. Nel decimo millennio a.C., la gente in Egitto aveva iniziato a coltivare cereali come il grano e l'orzo. Poiché si dedicavano all'agricoltura, rimanevano in un posto, e poiché erano stanziali, la loro società divenne più complessa. Questo fu un passo importante nella storia della civiltà umana.

Questo periodo della storia egizia è chiamato predinastico, poiché avvenne prima che si formassero i grandi regni dinastici. Intorno al 5500 a.C., le piccole tribù che vivevano nella valle del Nilo si erano sviluppate in una serie di culture. Ciascuna aveva iniziato a coltivare colture e animali. Ognuna aveva i propri tipi di ceramica e oggetti personali, come pettini, bracciali e perline. Nell'Alto Egitto, la parte meridionale del paese, il Badariano era una delle prime culture. È conosciuta per le sue ceramiche di alta qualità, gli strumenti di pietra e l'uso del rame. Furono seguite dalle culture Amratian e Gerzian.

I diversi periodi della storia dell'antico Egitto sono:

  • Periodo predinastico (5500 - 3000 a.C.)
  • Primo periodo dinastico (1a e 2a dinastia, 3000 - 2700 a.C.)
  • Antico Regno (dalla 3a alla 6a dinastia, 2700 - 2180 a.C.)
  • Primo periodo intermedio (7°-11° dinastia, 2180 - 2050 a.C.)
  • Medio Regno (11°-14° dinastia, 2080 - 1640 a.C.)
  • Secondo periodo intermedio (15°-17° dinastia, 1640 - 1560 a.C.; gli Hyksos)
  • Nuovo Regno (18°-20° dinastia, 1560 - 1070 a.C.)
  • Terzo periodo intermedio (21°-25° dinastia, 1070 - 664 a.C.)
  • Periodo tardo (26° - 31° dinastia, 664 - 323 a.C.; i Persiani)
  • Egitto greco-romano (323 - 30 a.C.; da tolemaico a romano)

I periodi intermedi comprendevano momenti in cui il sistema tradizionale si ruppe, il paese fu diviso o invaso da governanti stranieri. La cultura e il clima dell'Egitto erano relativamente stabili, rispetto ad altre parti del Medio Oriente. Ciononostante, ci furono alcuni periodi in cui il loro governo fu sfidato e talvolta rovesciato.



Governo

L'antico Egitto era diviso in molti distretti diversi chiamati sepat. Le prime divisioni furono create durante il periodo predinastico, ma allora erano piccole città-stato che si governavano da sole. Quando il primo faraone salì al potere, i sepat rimasero ed erano molto simili alle contee di molti paesi oggi. Rimasero sostanzialmente gli stessi per molto tempo: ce n'erano 42 e ognuno era governato da un governatore scelto dal faraone. Negli anni successivi i distretti furono chiamati nomi e il governatore fu chiamato nomarca.

L'antico Egitto aveva un sacco di tasse diverse, ma non c'era denaro vero e proprio, così le persone si pagavano a vicenda con beni o lavoro. La persona che controllava la riscossione delle tasse era uno scriba, e ogni esattore delle tasse in Egitto doveva dirgli ogni giorno quante tasse aveva raccolto. Ogni persona pagava diverse tasse in base al lavoro che svolgeva: gli artigiani pagavano con beni, i cacciatori e i pescatori pagavano con cibo, e ogni singola famiglia del paese doveva pagare una tassa sul lavoro ogni anno aiutando con lavori per il paese come le miniere o i canali. Molti ricchi egiziani pagavano gente più povera per fare questo per loro.



La paletta di Narmer registra l'unificazione dell'Alto e Basso Egitto, ~3200 a.C. Originale nel Museo Egizio, Cairo.Zoom
La paletta di Narmer registra l'unificazione dell'Alto e Basso Egitto, ~3200 a.C. Originale nel Museo Egizio, Cairo.

Lingua e scrittura

Lingua

La lingua può essere divisa in sei periodi di tempo:

  1. Egiziano arcaico (prima del 3000 a.C.). Questa lingua è stata trovata su incisioni su ceramiche.
  2. Antico egiziano (dal 3000 a.C. al 2000 a.C.). Questa lingua fu usata durante l'Antico Regno e il Primo Periodo Intermedio. È stata trovata nelle piramidi, o tombe egiziane, ed è stata la prima versione della lingua che aveva il tempo plurale, il che dimostra che si parlava di più di un oggetto.
  3. Medio egiziano (dal 2000 a.C. al 1300 a.C.). Questa lingua è chiamata egiziano classico. Si trova su tutti gli oggetti e le tombe in Egitto, comprese le bare egizie. In questo periodo sono stati scritti libri sulla scienza e sulla società e molte delle cose che sappiamo sulla religione dell'epoca sono scritte in egiziano classico. Anche dopo che la gente smise di parlare questo tipo di egiziano, gli scrittori lo usavano ancora quando scrivevano libri.
  4. Tardo egiziano (dal 1300 a.C. al 700 a.C.). Questa è la lingua del Nuovo Regno, che fu il periodo migliore nella storia dell'Egitto. C'era molta conoscenza condivisa durante questo periodo, quindi abbiamo molti libri molto antichi che sono stati scritti in tardo egiziano. Molte persone credono che questa versione della lingua fosse molto simile a quella che parlavano gli egiziani.
  5. Demotico egiziano (700 a.C. - 400 d.C.)
  6. Egiziano copto (dal 300 d.C. al 1700 d.C.)

Scrivere

Geroglifici

L'Egitto aveva una scrittura chiamata geroglifica, che è una delle due più antiche lingue scritte (l'altra è la cuneiforme sumera). La scrittura geroglifica risale a circa 3200 a.C. ed è composta da circa 500 simboli. Un geroglifico può rappresentare una parola, un suono, o un determinativo silenzioso (che rende chiaro il significato del segno). Lo stesso simbolo può servire a scopi diversi in contesti diversi. I geroglifici erano per scopi pubblici, usati sui monumenti di pietra e nelle tombe. Erano arte, e spesso erano propaganda politica.

Scrittura ieratica

La scrittura usata dai sacerdoti per la scrittura quotidiana su "papiro", legno o tela. Nella scrittura quotidiana, gli scribi usavano una forma di scrittura corsiva, chiamata ieratica, che era più veloce e più facile. Mentre i geroglifici formali possono essere letti in righe o colonne in entrambe le direzioni (anche se tipicamente scritti da destra a sinistra), lo ieratico era sempre scritto da destra a sinistra, di solito in righe orizzontali.

Scrittura demotica

La scrittura usata dalla gente comune. Una nuova forma di scrittura, il demotico, divenne lo stile di scrittura principale. È questa forma di scrittura - e i geroglifici formali - che accompagna il testo greco sulla Stele di Rosetta.

Scrittura copta

La scrittura copta è un alfabeto greco modificato. La lingua copta è l'ultimo stadio della lingua egiziana (gli egiziani moderni parlano un dialetto dell'arabo).

Letteratura

Alcune letterature egiziane antiche sono sopravvissute fino ai giorni nostri. Ci sono testi di insegnamento, come le Massime di Ptahhotep, le Istruzioni di Amenemope, e il papiro Ebers. Il papiro Ebers è uno dei primi testi medici mai trovati. Ci sono anche poesie e storie.

  • La storia di Sinuhe

Un antico giallo egiziano scritto intorno al 1800 a.C.

  • Papiro Ipuwer

Un poema sulla rovina della società egiziana - alcuni pensano che si riferisca alla storia dell'Esodo, un libro della Bibbia ebraico-cristiana.

  • Papiro Westcar

Una serie di storie sul faraone Khufu raccontate dai suoi figli.

  • Papiro Harris I

Il papiro più lungo mai trovato in Egitto.

  • Storia di Wenamun

Un'antica storia d'avventura su un prete che va a raccogliere doni da un re.



La pietra di Rosetta (circa 196 a.C.) ha permesso ai linguisti di iniziare il processo di decifrazione dei geroglifici. Museo BritannicoZoom
La pietra di Rosetta (circa 196 a.C.) ha permesso ai linguisti di iniziare il processo di decifrazione dei geroglifici. Museo Britannico

Scrittura sul muro di una tombaZoom
Scrittura sul muro di una tomba

GeroglificiZoom
Geroglifici

Il più antico esempio di scrittura ieratica usato per un documento chirurgico, datato circa 1600 a.C.Zoom
Il più antico esempio di scrittura ieratica usato per un documento chirurgico, datato circa 1600 a.C.

Scrittura demotica sulla Stele di RosettaZoom
Scrittura demotica sulla Stele di Rosetta

Iscrizione coptaZoom
Iscrizione copta

Religione

La religione era molto importante per gli antichi egizi. Per gli egizi, gli animali erano sacri e venivano venerati. Per questo motivo, gli egiziani addomesticarono molto presto gli animali, o ne fecero degli animali domestici, e si presero molta cura di loro. Il centro di ogni città egizia era il tempio, e questo edificio veniva usato per tutto, dal municipio all'università, oltre che per le funzioni religiose.

Essendo così religiosi, gli egiziani hanno creato molta arte dei loro dei. Quest'arte mostra tutti i diversi tipi di creature divine, o sante, compreso il faraone, che era considerato un dio.

Anche l'aldilà era molto importante per gli egiziani e sono noti per la mummificazione dei loro morti. Queste mummie sono importanti per gli scienziati di oggi perché raccontano come vivevano gli egiziani.

Tutti gli dei erano importanti, ma alcuni erano più importanti di altri. Un esempio di dea è Iside che è la dea del cielo. Un altro esempio di un dio importante è Ra che era il dio del sole. Il dio meno conosciuto del Nilo e dei coccodrilli si chiamava Sobek, che è un nome piuttosto insolito. Bastet era la dea dei gatti, quindi gli antichi egizi mummificavano i gatti in suo onore, era anche la dea della protezione, della gioia e delle famiglie.



Le piramidi di GizaZoom
Le piramidi di Giza

Agricoltura

Il ricco terreno fertile proveniva dalle inondazioni annuali del fiume Nilo. Gli antichi egizi erano quindi in grado di produrre cibo in abbondanza, permettendo alla popolazione di dedicare più tempo e risorse alle attività culturali, tecnologiche e artistiche. Nell'antico Egitto le tasse erano calcolate in base alla quantità di terra che una persona possedeva.

L'agricoltura in Egitto dipendeva dal ciclo del fiume Nilo. Gli egiziani riconoscevano tre stagioni: Akhet (inondazione), Peret (semina) e Shemu (raccolta). La stagione delle inondazioni durava da giugno a settembre, depositando sulle rive del fiume uno strato di limo ricco di minerali ideale per la coltivazione. Dopo che le acque si erano ritirate, la stagione della crescita durava da ottobre a febbraio. I contadini aravano e piantavano i semi nei campi, che venivano irrigati con fossati e canali. L'Egitto riceveva poche piogge, così i contadini si affidavano al Nilo per irrigare i loro raccolti. p514 Da marzo a maggio, i contadini usavano le falci per raccogliere i loro raccolti, che venivano poi trebbiati con un flagello per separare la paglia dal grano. La falciatura rimuoveva la pula dal grano, e il grano veniva poi macinato in farina, preparato per fare la birra o conservato per un uso successivo. p506

Le piante di lino venivano coltivate per le fibre dei loro steli. Queste fibre venivano divise per la loro lunghezza e filate in filo, che veniva usato per tessere fogli di lino e per fare vestiti. Il papiro che cresceva sulle rive del fiume Nilo era usato per fare la carta. Ortaggi e frutta venivano coltivati in orti, vicino alle abitazioni e su terreni più alti, e dovevano essere annaffiati a mano. Le verdure includevano porri, aglio, meloni, zucche, legumi, lattuga e altre colture, oltre all'uva che veniva trasformata in vino. p577; 630

La maggior parte degli animali erano tenuti come cibo. Alcuni animali erano tenuti come animali domestici. Tutti i tipi di animali erano importanti per l'Egitto. Gli antichi egizi capivano gli animali. Gli animali che tenevano erano capre, maiali, anatre, mucche e oche.



Un rilievo tombale mostra lavoratori che arano i campi, raccolgono i raccolti e trebbiano il grano sotto la direzione di un supervisore.Zoom
Un rilievo tombale mostra lavoratori che arano i campi, raccolgono i raccolti e trebbiano il grano sotto la direzione di un supervisore.

Sennedjem ara i suoi campi con una coppia di buoi, usati come bestie da soma e fonte di cibo.Zoom
Sennedjem ara i suoi campi con una coppia di buoi, usati come bestie da soma e fonte di cibo.

Medicina

Gli antichi egizi avevano delle conoscenze mediche avanzate per il loro tempo. Eseguivano interventi chirurgici, sistemavano le ossa rotte e conoscevano anche le medicine. Alcune medicine che gli antichi egizi usavano sono il miele e il latte materno o il latte di gazzella. Non solo avevano valori medicinali, ma si crede anche che fossero usati per allontanare gli spiriti maligni e i demoni. Il modo più semplice per vedere quanto fossero bravi in medicina è guardare i papiri medici che sono sopravvissuti fino ai giorni nostri. Il papiro Edwin Smith è il più antico documento chirurgico sopravvissuto al mondo, risalente a circa il 1600 a.C. Il testo descrive in dettaglio l'anatomia, l'esame, la diagnosi, il trattamento e la prognosi di 48 tipi di problemi medici.



Piramidi

Le antiche piramidi egiziane sono strutture in muratura di pietra sagomata. Sono le strutture piramidali più conosciute, e sono alcune delle più grandi costruzioni di sempre. Più di 130 piramidi sono state scoperte in Egitto. La maggior parte è stata costruita sul lato occidentale del fiume Nilo in zone desertiche. Le piramidi egiziane contengono spesso camere e passaggi. Le piramidi furono costruite come luoghi di sepoltura dei re egiziani prima dell'inizio del vecchio regno fino alla fine del medio regno. Poiché gli egiziani tenevano registrazioni scritte, sappiamo della costruzione di alcune piramidi.

La Grande Piramide di Giza è la piramide più grande e famosa. Fu costruita per il faraone Khufu. È alta più di 140 metri e ci sono voluti 20 anni per costruirla. È elencata come una delle sette meraviglie del mondo. La piramide a gradoni di Saqqara è la più antica piramide che è ancora in piedi oggi. Fu costruita nel 2630 a.C. Era un luogo di sepoltura del faraone Djoser. L'architetto della piramide a gradoni era Imhotep.



Altri risultati

L'ingegneria era un'attività importante in Egitto. Gli ingegneri erano in grado di misurare e rilevare la distanza tra due punti. Progettarono e realizzarono le piramidi, che sono geometricamente quasi perfette. Sapevano fare il cemento e svilupparono grandi reti di irrigazione.

Anche la scienza era importante. La matematica era usata in Egitto, e il rapporto aureo fu usato nella costruzione delle piramidi.

Un'altra abilità degli egiziani era la fabbricazione del vetro. Gli archeologi hanno trovato molti pezzi di perline, vasi, figure e ornamenti nelle tombe di tutta la nazione. Nel 2005 sono stati trovati i resti di un'antica fabbrica di vetro.



Timeline

Predinastico

  • 3500 a.C.: viene inventato il Senet, un gioco da tavolo
  • 3500 a.C.: viene creata la Faience, il vasellame più antico del mondo

Dinastico

  • 3300 a.C.: le prime opere in bronzo vengono create
  • 3200 a.C.: si sviluppano i geroglifici
  • 3100 a.C.: sistema decimale in uso
  • 3100 a.C.: L'estrazione mineraria avviene sul Monte Sinai
  • 3100 a.C.: Le navi vengono costruite ad Abydos, una città egiziana
  • 3000 a.C.: si svolge il commercio tra l'Egitto e la Palestina
  • 3000 a.C.: l'impianto idraulico di rame in uso
  • 3000 a.C.: il papiro, o carta antica, viene usato per la prima volta
  • 3000 a.C.: primo uso documentato della medicina
  • 2900 a.C.: forse il primo uso dell'acciaio nel mondo antico
  • 2700 a.C.: Prima chirurgia eseguita
  • 2700 a.C.: Misurazione utilizzata dagli ingegneri
  • 2700 a.C.: i geroglifici non mostrano più solo piccole immagini di parole, ma diventano basati sui suoni
  • 2600 a.C.: creazione delle Grandi Piramidi di Giza
  • 2600 a.C.: spedizioni marittime
  • 2600 a.C.: primo uso di chiatte
  • 2600 a.C.: creazione della piramide di Djoser
  • 2600 a.C.: creazione della Piramide di Menkaure e della Piramide Rossa
  • 2200 a.C.: il governo in Egitto crollò, il che significa che molte persone diverse cercarono di diventare re
  • 1900 a.C.: Possibile creazione di un canale dal Nilo al Mar Rosso
  • 1650 a.C.: viene scritto il Papiro Matematico di Rhind, che mostra la conoscenza della geometria, dell'aritmetica e dell'algebra
  • 1600 a.C.: viene scritto il Papiro Edwin Smith, che mostra la conoscenza di tecniche mediche avanzate
  • 1550 a.C.: viene scritto il papiro medico Ebers, il primo documento sul tema dei tumori
  • 1500 a.C.: fabbricazione del vetro
  • 1258 A.C: Primo trattato di pace conosciuto (Ramesse II)
  • 1160 a.C.: viene scritto il Papiro di Torino, la prima mappa geologica e topografica



Pagine correlate




AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3