Adolf Hitler

Adolf Hitler (20 aprile 1889 - 30 aprile 1945) fu un politico tedesco e leader della Germania nazista. Divenne Cancelliere della Germania nel 1933, dopo un'elezione democratica nel 1932. Divenne Führer (leader) della Germania nazista nel 1934.

Hitler guidò il partito nazista NSDAP dal 1921. Quando era al potere i nazisti crearono una dittatura chiamata Terzo Reich. Nel 1933 bloccarono tutti gli altri partiti politici. Questo diede a Hitler il potere assoluto.

Hitler ordinò l'invasione della Polonia nel 1939, e questo diede inizio alla seconda guerra mondiale. A causa di Hitler, almeno 50 milioni di persone morirono. Durante la Seconda Guerra Mondiale, Hitler fu il Comandante in capo delle forze armate tedesche e prese tutte le decisioni importanti. Questo faceva parte del cosiddetto Führerprinzip. Si sparò nel 1945, quando l'esercito sovietico arrivò a Berlino, perché non voleva essere catturato vivo dall'Unione Sovietica.

Hitler e il regime nazista furono responsabili dell'uccisione di circa 19,3 milioni di civili e prigionieri di guerra. Inoltre, 28,7 milioni di soldati e civili sono morti a seguito di un'azione militare in Europa.

Le forze naziste hanno commesso molti crimini di guerra durante la guerra. Facevano quello che Hitler diceva loro di fare. Uccidevano i loro nemici o li mettevano nei campi di concentramento e nei campi di sterminio. Hitler e i suoi uomini perseguitavano e uccidevano gli ebrei e altre minoranze etniche, religiose e politiche. In quello che viene chiamato l'Olocausto, i nazisti uccisero sei milioni di ebrei, rom, omosessuali, slavi e molti altri gruppi di persone.

Famiglia

La famiglia di Hitler è nata a Waldviertel, in Bassa Austria. All'epoca, il nome Hitler cambiò più volte in questa regione tra Hüttler, Hiedler, Hittler e Hitler. Il nome era comune nell'area di lingua tedesca dell'Europa nel 19° secolo. La letteratura dice che questo nome deriva dal nome ceco Hidlar o Hidlarcek.

Infanzia e prima età adulta

Adolf Hitler nacque il 20 aprile 1889, quarto figlio di sei anni, a Braunau am Inn. Si tratta di una piccola città vicino a Linz, nella provincia dell'Alta Austria. È vicina al confine tedesco, in quella che allora era l'Austria-Ungheria. I suoi genitori erano Klara Pölzl e Alois Hitler. A causa del lavoro del padre, Hitler si trasferì da Braunau a Passau, poi a Lambach e infine a Leonding. Frequentò diverse Volksschule.

La madre di Hitler, Klara Pölzl, era la terza moglie di suo padre e anche sua cugina. Il padre di Hitler morì nel 1903.

Hitler non ha superato due volte gli esami del liceo a Linz. Nel 1905 lasciò la scuola. Si interessò agli insegnamenti antisemitici (anti-ebraici), pan-tedeschi, del professor Leopold Poetsch. Nel settembre 1907 si recò a Vienna e sostenne un esame di ammissione. Il 1° e il 2 ottobre, non superò il secondo esame. Hitler tornò a Linz alla fine di ottobre. Nel dicembre 1907, la madre di Hitler morì e, a causa di ciò, egli era depresso. La madre di Hitler era cattolica, ma Hitler odiava il cristianesimo. Odiava anche gli ebrei.

Nel 1909 Hitler si recò di nuovo a Vienna per studiare arte. Cercò di diventare uno studente dell'Accademia delle Arti, ma non riuscì a superare il primo esame di ammissione. Hitler disse di essere diventato un antisemita a Vienna. Questa città aveva una grande comunità ebraica.

Nel 1913, Hitler aveva 24 anni. A quel tempo, tutti i giovani austriaci dovevano arruolarsi nell'esercito. A Hitler non piaceva l'esercito austriaco, così lasciò l'Austria per la Germania. Visse nella città tedesca di Monaco.

Hitler c. 1889-90
Hitler c. 1889-90

Prima guerra mondiale

Il 16 agosto 1914 Hitler si arruolò nell'esercito bavarese. Ha combattuto per la Germania nella Prima Guerra Mondiale. Hitler ha servito in Belgio e in Francia nel 16° Reggimento della Riserva Bavarese. Passò quasi tutto il tempo sul fronte occidentale. Era un corridore, uno dei lavori più pericolosi del Fronte. Questo significa che correva da una posizione all'altra per portare messaggi. Il 1° novembre 1914 Hitler divenne un Gefreiter (che era come essere un soldato di prima classe dell'esercito degli Stati Uniti, o un caporale dell'esercito britannico). Il 2 dicembre 1914 il governo gli assegnò la Croce di ferro di seconda classe.

Il 5 ottobre 1916, Hitler fu ferito da un proiettile. Tra il 9 ottobre e il 1° dicembre, si trova nell'ospedale militare Belitz. Nel marzo 1917, tornò al fronte. Lì, combatté in una battaglia e fu premiato con la terza classe Militärverdienstkreuz con le spade.

Nel marzo 1918, Hitler partecipò all'offensiva di primavera. Il 4 agosto 1918, Hitler fu premiato con la Croce di Ferro di Prima Classe dall'ebreo Hugo Gutmann. Dopo la resa della Germania, Hitler rimase scioccato, perché nel novembre 1918 l'esercito tedesco era ancora in zona nemica.

Hitler con altri soldati tedeschi nella Prima Guerra Mondiale
Hitler con altri soldati tedeschi nella Prima Guerra Mondiale

Entrata in politica

Dopo la prima guerra mondiale, Hitler rimase nell'esercito e tornò a Monaco. Lì partecipò alla marcia funebre del primo ministro bavarese Kurt Eisner, che era stato ucciso. Nel 1919 partecipò ad un programma di formazione per gli oratori di propaganda dal 5 al 12 giugno e dal 26 giugno al 5 luglio.

Più tardi, nello stesso anno, Hitler entrò a far parte di un piccolo partito politico chiamato Partito dei lavoratori tedeschi. Divenne membro numero 555. Ben presto ottenne il sostegno dei membri del partito. Due anni dopo divenne il leader del partito. Ribattezzò il partito in Partito Nazionalsocialista Tedesco dei Lavoratori. Divenne noto come Partito nazista.

La tessera di adesione di Hitler al Partito Nazionalsocialista Tedesco dei Lavoratori (NSDAP)
La tessera di adesione di Hitler al Partito Nazionalsocialista Tedesco dei Lavoratori (NSDAP)

Durante la Repubblica di Weimar

Nel 1923, Hitler riunì diverse centinaia di altri membri del partito nazista e cercò di prendere il governo della Repubblica di Weimar (1918-34) nel Beer Hall Putsch. Il colpo di stato fallì. Il governo uccise 13 dei suoi uomini (i 13 morti furono poi dichiarati santi nell'ideologia nazista). Hanno anche messo Hitler nella prigione di Landsberg. Dissero che sarebbe rimasto in prigione per cinque anni, ma lo lasciarono uscire dopo nove mesi.

Mein Kampf

Mentre Hitler era in prigione, scrisse un libro con l'aiuto del suo caro amico Rudolf Hess. All'inizio, Hitler voleva chiamare il libro "Quattro anni e mezzo di lotta contro la menzogna, la stupidità e la vigliaccheria". Alla fine, chiamò il libro "Mein Kampf" ("La mia lotta").

Mein Kampf ha riunito alcune delle diverse idee di Hitler e spiega da dove sono venute:

  • La sua idea di vita come battaglia: l'idea gli è venuta dal darwinismo sociale, influenzato dal biologo evoluzionista inglese Charles Darwin.
  • La sua idea che la "razza ariana" fosse migliore di tutti gli altri: questo è venuto dal libro di Arthur de Gobineau intitolato La disuguaglianza delle razze umane.
  • I suoi progetti per un Impero in Oriente: Questi piani provenivano dal modo in cui la Germania aveva conquistato i terreni agricoli durante la prima guerra mondiale.
  • L'idea che ebraismo e comunismo fossero collegati: L'idea gli è venuta dallo scrittore nazista Alfred Rosenberg.

Hitler potrebbe anche essere stato influenzato da On the Jews and their Lies di Martin Lutero. In Mein Kampf, Hitler dice che Martin Lutero era "un grande guerriero, un vero statista e un grande riformatore".

Inizio della dittatura

Nel 1933 Hitler fu eletto nel governo tedesco. Mise fine alla libertà di parola e mise i suoi nemici in prigione o li uccise. Non permise a nessun altro partito politico se non al partito nazista. Hitler e il suo ministro della propaganda, Joseph Goebbels, diffusero un nazionalismo estremo in Germania. Tutti i media dovevano lodare i nazisti. Inoltre, nacquero più persone perché Hitler voleva più persone della "razza padrona" (quelli che lui chiamava "ariani"). Egli fece della Germania uno Stato nazista totalitario.

La seconda guerra mondiale e l'Olocausto

Nonostante la Polonia sia stata scavata nel territorio dell'ex Germania, a Hitler viene attribuito il merito di aver iniziato la seconda guerra mondiale ordinando all'esercito tedesco di invadere la Polonia. Il suo esercito conquistò la Polonia e gran parte dell'Europa, compresa la Francia e gran parte dell'Unione Sovietica.

Durante la guerra, Hitler ordinò ai nazisti di uccidere molte persone, tra cui donne e bambini. I nazisti uccisero circa sei milioni di ebrei nell'Olocausto. Altre persone che i nazisti uccisero erano rom (zingari), omosessuali, slavi come russi e polacchi, e i suoi avversari politici.

Infine, alcuni degli altri paesi del mondo hanno lavorato insieme per sconfiggere la Germania. Hitler perse tutte le terre che aveva preso. Milioni di tedeschi furono uccisi in guerra. Alla fine della seconda guerra mondiale, Hitler diede a tutte le persone del Führerbunker il permesso di lasciarla. Molte persone lo fecero e si trasferirono nella regione di Berchtesgaden. Usarono aerei e convogli di camion.

Hitler, la famiglia Göbbels, Martin Bormann, Eva Braun e alcuni altri collaboratori sono rimasti nel bunker. Hitler si sposò con Eva Braun il 29 aprile 1945.

La svastica era la bandiera della Germania dal 1935 al 1945 usata da Hitler
La svastica era la bandiera della Germania dal 1935 al 1945 usata da Hitler

Morte

[icon]

Questa sezione ha bisogno di maggiori informazioni.

Quaranta ore dopo che Hitler ed Eva Braun si sono sposati a Berlino, entrambi hanno usato il veleno per uccidersi, poi Hitler si è sparato in testa con la sua pistola. Prima di questo, Hitler ordinò che i loro corpi venissero bruciati. Questo gli impedì di essere catturato vivo dai soldati dell'Armata Rossa, che si stavano avvicinando a lui.

La copertina del quotidiano americano The Stars and Stripes, il 2 maggio 1945
La copertina del quotidiano americano The Stars and Stripes, il 2 maggio 1945

Pagine correlate


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3