Violino

Il violino è uno strumento a corda che ha quattro corde e viene suonato con l'arco. Le corde sono di solito accordate alle note Sol, Re, La e Mi. Si tiene tra la clavicola sinistra (vicino alla spalla) e il mento. Le diverse note sono fatte diteggiando (premendo sulle corde) con la mano sinistra mentre si inchina con la destra. A differenza della chitarra, non ha tasti o altri marcatori sulla tastiera.

Il violino è lo strumento a corda più piccolo e più alto, tipicamente usato nella musica occidentale. Una persona che suona il violino si chiama violinista. Una persona che costruisce o ripara violini si chiama liutaio.

Il violino è importante nella musica europea e araba. Nessun altro strumento ha avuto un ruolo così importante in Europa. Il violino moderno ha circa 400 anni. Strumenti a corda simili esistono da quasi 1000 anni. Quando le orchestre moderne cominciarono a formarsi nel XVII secolo, il violino era quasi completamente sviluppato. È diventato lo strumento orchestrale più importante - infatti, quasi la metà degli strumenti dell'orchestra è costituita da violini, che sono divisi in due parti: "primi violini" e "secondi violini". Quasi tutti i compositori hanno scritto per il violino, sia come strumento solista che come strumento da camera, nella musica da camera, nella musica orchestrale, nella musica folk e persino nel jazz.

Il violino è talvolta chiamato "violino". Chi lo suona è un "violino". C'è anche un verbo, "violino", che significa "suonare il violino". Questa parola può essere usata come soprannome per il violino. È usata correttamente quando si parla di musica popolare.

Un violino e un archetto nella sua custodia
Un violino e un archetto nella sua custodia

Storia

La parola "violino" è collegata alla parola "viola". Il violino non è stato costruito direttamente dagli strumenti chiamati viole. La parola violino deriva dal latino medio vitula. Significa strumento a corda. Si ritiene che questa parola sia anche la fonte del "violino" germanico. Il violino moderno europeo è cambiato nel tempo da molti diversi strumenti ad arco. Sono stati portati dal Medio Oriente e dall'Impero Bizantino. Molto probabilmente, i primi costruttori di violini hanno preso spunto da tre tipi di strumenti attuali. Sono il rebec, in uso dal X secolo, il violino rinascimentale e la lira da braccio. Questi strumenti erano tenuti sotto il mento e piegati.

Nel XVII secolo esistevano diverse famiglie di liutai che erano molto bravi a costruire strumenti. I liutai più famosi erano Stradivari, Amati e Guarneri. Alcuni degli strumenti che questi liutai costruivano sono ancora oggi qui. Sono conservati nei musei di tutto il mondo. Sono alcuni dei migliori strumenti esistenti. Possono avere prezzi superiori al milione di dollari.

Un violino di Stradivari
Un violino di Stradivari

Costruzione

La parte più grande del violino è il corpo in legno. Questo funge da cassa di risonanza. Fa suonare più forte le corde che vibrano. Molte delle parti del violino prendono il nome da parti del corpo. La parte anteriore è chiamata "pancia". La parte posteriore è chiamata "schiena". I lati sono le "costole". Le corde vanno dalla parte superiore del "manico" lungo la "tastiera" fino alla "coda". Le corde vanno attraverso il ponte a metà strada tra l'estremità della tastiera e la cordiera. Il ponte non è fissato al violino. È tenuto in posizione dalle corde. Le corde lo tengono in posizione perché sono così strette. Se le corde sono completamente allentate, il ponte non rimane in posizione. Il ponte aiuta a trasmettere le vibrazioni delle corde al corpo dello strumento. All'interno del corpo c'è un "palo del suono". Questo è un piccolo pezzo di legno. Sembra un ditino. Va dalla pancia alla schiena. Anche il palo è tenuto in posizione dalle corde. Al centro della pancia ci sono due lunghi fori ricurvi. Si chiamano "fori f". Ciò è dovuto alla loro forma. La parte superiore delle corde è avvolta intorno ai pioli. Il violino può essere accordato ruotando i pioli. La parte superiore del collo è chiamata "scroll". I violini oggi hanno anche il mento. Questo aiuta a tenere il violino contro la spalla del suonatore. Un supporto per le spalle può anche essere utilizzato. Questi sono ora fatti di schiuma. Hanno gambe speciali per tenerli sul violino. Molti principianti preferiscono usare una spugna e un elastico.

Per rendere più facile l'accordatura del violino, molte persone trovano utile avere "regolatori" per l'"accordatura fine" quando la corda è solo leggermente stonata. Questi regolatori passano attraverso i fori nella cordiera. Essi impediscono alle corde di scivolare quando vengono accordate.

Le corde erano fatte di budello. Ora sono per lo più in acciaio o in nylon. I regolatori possono essere usati solo con alcune corde. La parte anteriore del corpo del violino è in abete rosso. Il retro e i lati del corpo sono in acero. L'archetto può essere fatto di diversi tipi di legno. Un esempio è il pernambuco. Alcuni suonatori oggi usano archi in fibra di carbonio. L'arco è infilato con crine di cavallo (il crine è un pelo che proviene dalla parte posteriore della testa del cavallo conosciuto anche come criniera o dalla coda del cavallo).

Giocare

Ci vogliono anni di pratica per diventare un buon violinista. Un principiante inizierà con pezzi e/o esercizi che non richiedono una tecnica precisa o complicata nella mano destra o sinistra. Alcuni esempi di pezzi che non richiedono una grande tecnica sono Twinkle Twinkle Little Star di Mozart, Children's Song (Una canzone popolare tedesca) e Over the Rainbow. Durante queste "semplici" canzoni, il violinista svilupperà le abilità fondamentali necessarie per tutte le altre tecniche, come l'archetto e la tenuta del violino. Man mano che il musicista sviluppa sempre più fiducia e abilità sia nella mano sinistra che nella mano destra, i pezzi e gli esercizi diventeranno progressivamente più difficili. Quando necessario, imparerà anche tecniche e abilità che miglioreranno il suo modo di suonare. Vibrato, cambiamenti di arco liscio nella mano destra e spostamento.

Il violinista deve imparare a mettere le dita esattamente al posto giusto in modo che la musica sia "in sintonia". Questo si chiama intonazione. Il musicista imparerà anche il vibrato. Questo cambia leggermente l'intonazione di ogni nota rendendola un po' più acuta (più alta), poi un po' più piatta (più bassa), producendo una sorta di oscillazione. Questo è importante in molti stili musicali per creare l'atmosfera.

Oltre alla spiumatura (pizzicato), ci sono molti effetti speciali. Alcuni sono il glissando, il portamento e gli armonici. C'è anche il doppio stop, gli accordi e l'accordatura in scordatura.

Il violino può essere suonato sia in piedi che seduto. Quando si suona la musica da solista il violinista sta normalmente in piedi. Quando suona in musica da camera o in orchestra il violinista si siede, ma non sempre è stato così. Quando è seduto, il violinista può dover girare la gamba destra in modo da non intralciare l'archetto.

Musica

Nel XVII e XVIII secolo i compositori hanno scritto molta musica per violino solo. Molti di questi compositori erano italiani. Erano essi stessi violinisti. Alcuni di questi violinisti sono Corelli, Vitali, Vivaldi, Veracini, Geminiani, Locatelli e Tartini. In Germania, Schmelzer e Biber hanno scritto musica per violino molto virtuosa. Più tardi, all'inizio del XVIII secolo, Bach e Handel scrissero molti capolavori per violino.

Nel periodo della musica classica, i grandi compositori Haydn, Mozart e Beethoven hanno tutti scritto opere solistiche per violino. Scrissero anche una grande quantità di musica da camera, specialmente quartetti d'archi.

Nel periodo romantico furono scritte molte opere virtuosistiche per violino. Tra queste vi sono concerti di Mendelssohn, Saint-Saëns, Brahms, Bruch, Wieniawski, Tchaikovsky e Dvořák. Nel XX secolo sono state scritte molte opere virtuosistiche. Tra queste, Elgar, Sibelius, Szymanowski, Bartók, Stravinsky, Berg, Prokofiev, Shostakovich, Hindemith e Penderecki. Nel XIX secolo, Niccolò Paganini era il violinista più famoso. Compose e suonò una musica per violino che era più difficile di qualsiasi cosa fosse stata scritta prima. La gente lo paragonava al diavolo perché sapeva suonare così bene e perché aveva un aspetto magro e si muoveva in modo strano.

Negli ultimi anni il violino è stato utilizzato anche nel jazz. Stéphane Grappelli era particolarmente famoso per questo.

Il famoso violinista Itzhak Perlman che suona alla Casa Bianca.
Il famoso violinista Itzhak Perlman che suona alla Casa Bianca.

Violinisti famosi

Alcuni dei più famosi violinisti del secolo scorso sono Fritz Kreisler, Jascha Heifetz, David Oistrakh, Yehudi Menuhin, Ida Haendel e Isaac Stern. Oggi alcuni dei più grandi musicisti sono Itzhak Perlman, Maxim Vengerov, Vadim Repin, Nigel Kennedy, Hilary Hahn, Joshua Bell e la violinista Sara Watkins.

Pagine correlate

AlegsaOnline.com - 2020 - Licencia CC3