Gerusalemme

Gerusalemme (/dʒəˈruːsələm/; ebraico:יְרוּשָׁלִםַיالقُدس Yerushaláyim; arabo: القُدس al-Quds o Bayt al-Maqdis, anche scritto Baitul Muqaddas) è una delle città più antiche del mondo in cui la gente ha vissuto in continuazione. È importante per molte grandi religioni. Gli ebrei considerano Gerusalemme una città santa perché era il loro centro religioso e politico ai tempi della Bibbia ed era il luogo dove sorgeva il Tempio di Dio. I cristiani considerano Gerusalemme santa perché vi si sono svolti molti eventi della vita di Gesù. I musulmani credono che Maometto sia salito al cielo da Gerusalemme e la Moschea di Al-Aqsa è la prima Qibla dei musulmani dopo la Mecca.

Gerusalemme è la capitale sia di Israele che della Palestina, secondo le loro leggi. La maggior parte degli altri paesi non è d'accordo. La maggior parte dei paesi hanno le loro ambasciate con Israele a Tel Aviv.

Gerusalemme si trova a circa 40 miglia (64 chilometri) ad est del Mar Mediterraneo. È una città collinare con molte valli intorno.

Significato religioso

Gerusalemme è una città molto antica. Ha grande importanza per tre religioni: Ebraismo, Cristianesimo e Islam. La Bibbia dice che il re Davide, il secondo re di Israele, prese questa città dai pagani e vi stabilì il suo palazzo. Il re Salomone, figlio di Davide e il successivo re, costruì il Tempio di Salomone a Gerusalemme. Più tardi, come capitale di Giuda, Gerusalemme fu distrutta da Nabucodonosor II, il re di Babilonia. Il Palazzo del re Davide e il Tempio di Salomone furono bruciati e i Giudei furono catturati e portati a Babilonia. Settant'anni dopo, il re persiano Ciro permise loro di tornare a Gerusalemme e di ricostruire il Tempio.

In seguito l'area fu occupata dai Romani. Re Erode il Grande, che governava per l'imperatore romano, fece ingrandire il Tempio per cercare di conquistare il favore degli ebrei. Il Tempio era famoso per la sua grandezza e bellezza.

Gesù morì a Gerusalemme intorno al 33 d.C. Nel 70 d.C. i Giudei si ribellarono ai Romani, ma i Romani distrussero la città e il Tempio. Gli ebrei che vivevano a Gerusalemme furono catturati e divennero schiavi. I Romani ribattezzarono Gerusalemme con un nome latino. Da allora il Tempio non è stato più ricostruito e fino ad oggi ne è rimasta solo una parte delle mura.

Dopo che l'Impero Romano fu diviso in due, l'Impero Bizantino governò Gerusalemme. Più tardi, i musulmani si impadronirono della città. I musulmani credevano che Maometto fosse andato in cielo da Gerusalemme.

Più tardi, il Papa a Roma inviò i crociati dall'Europa occidentale per cercare di riprendersi Gerusalemme. Ci riuscirono per un po' di tempo, ma alla fine la città cadde di nuovo in mano ai saraceni. Fino al XX secolo, Gerusalemme faceva parte dell'Impero Ottomano. Ci sono sempre stati alcuni ebrei a Gerusalemme, anche se erano governati da altre persone.

La "Città Nuova" di Gerusalemme è la parte al di fuori delle vecchie mura di pietra. La gente ha iniziato a costruire la nuova città nel 1800. Mishkenot Sha'annanim, Mea Shearim e il quartiere Bukharan sono alcuni dei primi quartieri della nuova città.

Dopo la prima guerra mondiale, l'Impero Ottomano era stato sconfitto. Nel giugno 1922, la Società delle Nazioni approvò il mandato britannico della Palestina. Questo diede il controllo dell'area al Regno Unito. La terra ad ovest del fiume Giordano era conosciuta come Palestina. Fu sotto il diretto controllo britannico fino al 1948. La terra ad est del fiume Giordano era conosciuta come Transgiordania, ed era governata dalla famiglia hashemita. La Transgiordania ha ottenuto l'indipendenza nel 1946.

Il mandato in Palestina si è concluso a mezzanotte del 14 maggio 1948. Il giorno dopo iniziò la guerra arabo-israeliana del 1948. Israele dichiarò l'indipendenza, la Cisgiordania fu annessa dalla Giordania e l'Egitto prese il controllo della Striscia di Gaza.

Nel 1949, alla fine della prima guerra arabo-israeliana, Gerusalemme fu divisa tra Israele e la Giordania. Israele controllava la parte occidentale della città. La Giordania controllava la parte orientale, compresa la Città Vecchia, una sezione murata di Gerusalemme risalente all'epoca biblica. Israele prese il controllo dell'intera città durante la Guerra dei Sei Giorni nel 1967.

Gerusalemme oggi è rivendicata dallo Stato di Israele come capitale. Le Nazioni Unite non sono d'accordo che Israele dica che Gerusalemme è la capitale di Israele.


[{
[50031-40031]}]


Gerusalemme è stata sacra al giudaismo per circa 3000 anni, al cristianesimo per circa 2000 anni e all'Islam per circa 1400 anni. L'Annuario Statistico di Gerusalemme del 2000 elenca 1204 sinagoghe, 158 chiese e 73 moschee all'interno della città. Nonostante gli sforzi per mantenere una convivenza religiosa pacifica, alcuni siti, come il Monte del Tempio, sono stati fonte di continui attriti e controversie.

Ebraico

Secondo la tradizione ebraica, Gerusalemme è il luogo in cui Dio disse al patriarca Abramo di sacrificare a Lui suo figlio Isacco. Gli ebrei costruirono il Tempio, il centro del culto ebraico nell'antichità, sul luogo del sacrificio di Abramo sul Monte del Tempio nella Città Vecchia. Due edifici, uno dopo l'altro, il Primo Tempio e il Secondo Tempio, si trovavano sul luogo. Il Primo Tempio ospitava l'Arca dell'Alleanza, una scatola sacra che conteneva le tavole con le iscrizioni dei Dieci Comandamenti.

Il Muro occidentale fa parte del Secondo Tempio e del santuario più sacro dell'ebraismo. È un muro di pietra che ha rafforzato il lato occidentale del Monte del Tempio nell'antichità. Il muro è a volte chiamato il Muro del Pianto a causa delle tristi preghiere che gli ebrei dicevano lì per piangere il Tempio distrutto.

Altri luoghi della città che sono sacri per gli ebrei sono la tomba del re Davide sul Monte Sion, e il Cimitero ebraico e le Tombe dei Profeti sul Monte degli Ulivi, una collina a est della Città Vecchia. Molti siti associati a figure bibliche sono sacri anche per i cristiani.

Christian

Molti monasteri, conventi, santuari e seminari religiosi a Gerusalemme segnano gli eventi della vita di Gesù e della formazione della Chiesa cristiana. Secondo la Bibbia, Gesù ha insegnato a Gerusalemme e vi ha compiuto numerosi miracoli. Si suppone che l'Ultima Cena abbia avuto luogo in una stanza conosciuta come il Cenacolo (chiamato anche Coenacolo) sul Monte Sion. Si dice che la Chiesa del Santo Sepolcro nella Città Vecchia sia il luogo della Crocifissione di Gesù (chiamata Calvario o Golgota), così come la sua sepoltura e resurrezione. Diverse sette cristiane sono proprietarie della chiesa, che fu originariamente costruita da Costantino il Grande, poi ricostruita e dedicata dai crociati nel 1149 d.C.. L'edificio si trova alla fine della Via Dolorosa, che si credeva fosse la via su cui Gesù portava la sua croce al Calvario. Gesù fu visto per l'ultima volta dai suoi seguaci sul Monte degli Ulivi prima di salire in cielo. Tutti questi luoghi attirano ogni anno molti pellegrini religiosi.

Islamico

Gerusalemme è la terza città più sacra dell'Islam, dopo La Mecca e Medina in Arabia Saudita. Secondo la tradizione musulmana, Maometto originariamente scelse Gerusalemme come qibla: la direzione che i musulmani dovrebbero prendere durante la preghiera. Tuttavia, più tardi disse ai suoi seguaci di affrontare la Mecca invece di Gerusalemme durante la preghiera. Si dice che Maometto sia salito in cielo da una pietra ora coperta da un santuario a cupola d'oro chiamato la Cupola della Roccia. La Cupola della Roccia e l'antica Moschea di Al-Aqsa sono tra i luoghi più sacri dell'Islam. Sono gli edifici principali del Monte del Tempio, che i musulmani chiamano Haram al-Sharif (Nobile Santuario).

Il Muro occidentale, noto come Kotel
Il Muro occidentale, noto come Kotel

La moschea di al-Aqsa, un luogo sacro per i musulmani
La moschea di al-Aqsa, un luogo sacro per i musulmani

Architettura

L'architettura di Gerusalemme è un misto di vecchio e nuovo. La Città Vecchia contiene esempi architettonici di ogni periodo importante della storia della città. Molti antichi siti storici e luoghi di culto si trovano vicino a moderni centri commerciali e zone industriali. L'architettura di fine '800 e inizio '900 mostra influenze europee. L'utilità più che lo stile caratterizza i nuovi condomini costruiti dal governo come abitazioni per gli immigrati. Molti edifici, vecchi e nuovi, hanno esterni coordinati perché tutte le costruzioni devono essere affrontate con una pietra calcarea color crema chiamata pietra di Gerusalemme, prodotta dalle vicine cave.

La religione a Gerusalemme

Belz Beis HaMedrash HaGadol è la più grande sinagoga di Gerusalemme.

Città gemellate e città gemellate

Città partner


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3