Architettura gotica

L'architettura gotica è un modo di pianificare e progettare gli edifici che si sono sviluppati in Europa occidentale nel tardo Medioevo. L'architettura gotica è nata dall'architettura romanica, in Francia nel XII secolo. L'architettura gotica si diffuse in tutta Europa e durò fino al XVI secolo, quando l'architettura rinascimentale divenne popolare.

L'unica caratteristica importante dell'architettura gotica è l'arco a sesto acuto, che rappresenta la principale differenza rispetto all'architettura romanica che aveva archi a tutto sesto. Altre caratteristiche importanti sono la volta a costoloni, il contrafforte volante e le finestre con motivi di pizzi di pietra chiamati tracery.

Molte delle grandi cattedrali, abbazie e chiese d'Europa sono architettura gotica. È anche l'architettura di molti castelli, palazzi, municipi, università e anche alcune case.

Di questo periodo rimangono ancora molti edifici ecclesiastici. Anche le chiese gotiche più piccole sono spesso molto belle, mentre molte delle chiese e cattedrali gotiche più grandi sono considerate opere d'arte di inestimabile valore. Molte di esse sono state dichiarate patrimonio dell'umanità dall'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO).

Nel XIX secolo, lo stile gotico tornò ad essere popolare, in particolare per la costruzione di chiese e università. Questo stile si chiama architettura Gothic Revival.

All'interno della Cattedrale di Colonia. Il Duomo di Colonia è una delle più grandi cattedrali costruite in stile gotico del mondo. Fu terminato solo nell'Ottocento.
All'interno della Cattedrale di Colonia. Il Duomo di Colonia è una delle più grandi cattedrali costruite in stile gotico del mondo. Fu terminato solo nell'Ottocento.

A proposito della parola "gotico"

L'architettura gotica fu inizialmente chiamata "stile francese" (Opus Francigenum). La parola "gotico" è stata usata più tardi, durante il Rinascimento, come insulto, in relazione agli antichi Goti incivili.

Uno scrittore italiano di nome Giorgio Vasari usava la parola "Gotico" negli anni Trenta del 1530, perché pensava che gli edifici del Medioevo non fossero accuratamente progettati e misurati come gli edifici rinascimentali o gli edifici dell'antica Roma. Diceva che, come i barbari Goti avevano distrutto il mondo classico, così questa "arte moderna" aveva distrutto l'architettura del XII secolo. Dopo il Vasari, molti altri usarono la parola "gotico" per descrivere l'architettura con archi a sesto acuto.

Background

Città, stati e paesi

Alla fine del XII secolo, l'Europa occidentale era divisa in diversi stati che cominciavano a diventare i paesi che oggi sono conosciuti.

Il Sacro Romano Impero ha governato gran parte dell'Europa, compresi i paesi moderni della Germania, dei Paesi Bassi, del Belgio, del Lussemburgo, della Svizzera, dell'Austria, della Francia orientale e di gran parte dell'Italia settentrionale, oltre a Venezia. Gli storici credono che l'imperatore Carlo Magno abbia dato inizio al Sacro Romano Impero nell'800 d.C.

I paesi di Francia e Spagna furono divisi in regni. L'Inghilterra era governata da un re la cui famiglia aveva anche molte terre in Francia. La Norvegia era influenzata dall'Inghilterra, mentre gli altri paesi scandinavi e la Polonia erano influenzati dalla Germania.

A quel tempo, c'erano molti scambi commerciali tra città e stati. Questo ha fatto sì che le città si ingrandissero. La Germania, l'Olanda e il Belgio avevano molte grandi città che crescevano pacificamente, spesso commerciando tra loro. A causa della pace e della ricchezza di queste città, mostrarono il loro orgoglio costruendo enormi municipi, spesso con torri molto alte.

In Inghilterra e in Francia, la maggior parte delle persone non viveva in città. Vivevano nelle fattorie, che spesso erano di proprietà di un ricco nobile (o signore). La casa del signore era solitamente chiamata casa padronale. L'Italia era per lo più divisa in piccole città-stato che spesso si combattevano tra loro. Le città avevano spesso alte mura e molte delle case costruite in quel periodo erano alte, alte torri.

La Chiesa

In Europa occidentale, nel Medioevo, quasi tutti appartenevano alla Chiesa cattolica romana. La Chiesa cattolica romana ha una sola testa: il Papa. Durante il Medioevo, una lingua era usata nelle chiese di tutta Europa: il latino ecclesiastico, a volte chiamato latino della Chiesa, che si era sviluppato dal latino antico. Le chiese di ogni zona avevano un vescovo locale che dipendeva dal Papa. . Ogni vescovo aveva un trono dove poteva sedersi quando i sacerdoti e la gente andavano da lui. Una chiesa che ha un trono episcopale si chiama "cattedrale". Le cattedrali erano di solito le chiese più grandi e più belle.

Nell'Alto Medioevo, molti monasteri furono costruiti in tutta Europa. Un gruppo di uomini santi viveva e lavorava e pregava lì. I monaci appartenevano a diversi "ordini" che avevano regole diverse. Il maggior numero di monasteri era costituito da case di monaci dell'ordine benedettino. I loro monasteri erano generalmente in città e spesso costruivano chiese molto grandi chiamate "Abbazie" per i monaci e i cittadini per il culto. Altri ordini di monaci, come i cistercensi, non vivevano vicino alle città. Oggi le loro abbazie sono viste come bellissime rovine nella campagna inglese.

In Francia c'erano anche benedettini, oltre agli ordini cluniacensi. Il grande monastero di Cluny, costruito in stile romanico, era il più grande d'Europa. L'abbazia e gli altri edifici erano molto ben progettati, così per centinaia di anni altri monasteri furono influenzati da quel progetto.

Nel XIII secolo San Francesco d'Assisi diede inizio ai Francescani, che spesso venivano chiamati "Frati Grigi" a causa delle loro vesti grigio-marroni. I domenicani furono fondati da San Domenico a Tolosa e Bologna. I Domenicani costruirono molte delle chiese gotiche italiane.

·        

Nel nord della Francia ci sono molte cattedrali famose come la Cattedrale di Chartres.

·        

Parte della chiesa dell'abbazia di Cluny, in rovina. Molte abbazie romaniche e gotiche sono state progettate come Cluny.

·        

Quasi tutti i monasteri avevano un "chiostro" protetto, come questo nella Cattedrale di Toledo in Spagna.

·        

L'estremità orientale dell'abbazia di Saint-Denis è famosa per essere il primo edificio veramente gotico.

L'abate Suger e il primo edificio gotico

L'abate Suger era il capo di un grande monastero a nord di Parigi, in Francia. Il monastero aveva una grande chiesa, l'Abbazia di Saint-Denis, e anche un palazzo reale dove a volte soggiornavano i re di Francia. L'abate Suger era amico intimo di due re, Luigi VI e Luigi VII.

Nel 1127 Suger ebbe l'idea di ricostruire la grande chiesa abbaziale di Saint-Denis. Iniziò cambiando il "Fronte occidentale" o facciata, che aveva circa 200 anni e una sola piccola porta. Il grande progetto di Suger aveva tre grandi porte, come gli archi dell'Arco di Costantino a Roma, che dovevano far entrare tutte le folle nei giorni festivi speciali. La facciata aveva anche una grande finestra rotonda al centro, chiamata rosone, che era la prima in Francia.

L'abate Suger non ha poi ricostruito la parte della chiesa all'interno della porta ovest, la "navata" dove si trovava la maggior parte della gente comune. La parte successiva che ricostruì fu l'estremità orientale.

L'abate Suger ha voluto che questa parte facesse pensare al Paradiso. Voleva che fosse molto leggero e luminoso, con grandi vetrate di vetro colorato. Per fare questo, ha guardato a tutti i progetti più moderni, e a tutte le cose intelligenti che altri architetti avevano fatto. Ha messo insieme tutte le nuove idee in un unico edificio. Era il primo edificio del nuovo stile "gotico". (Ma naturalmente non si chiamava gotico a quel tempo. Era chiamato "lo stile francese").

Il nuovo East End fu dedicato o "dato a Dio" l'11 giugno 1144. Altri architetti copiarono presto il progetto di altre grandi chiese e cattedrali nel nord della Francia. Dopo la morte dell'abate Suger, anche il resto della chiesa fu ricostruito nel nuovo stile, con due rosoni molto più grandi e decorati, uno su entrambi i lati.

Lo stile si diffuse presto in Inghilterra e attraverso la Francia, i Paesi Bassi, la Germania, la Spagna e il nord Italia e la Sicilia.

Caratteristiche architettoniche delle chiese gotiche

Nota:- Le parole del vocabolario architettonico sono scritte in grassetto e sono spiegate e/o mostrate sulla pianta e sulla sezione trasversale.

Architettura romanica

Il "romanico" era lo stile dell'architettura in Europa prima dello stile "gotico". L'architettura gotica è nata dall'architettura romanica. Non c'è stata una rottura netta tra i due stili. Molte delle caratteristiche dell'architettura gotica non hanno avuto inizio nel periodo gotico. Erano già presenti nell'architettura romanica, e lentamente si trasformarono in gotico. I cambiamenti principali sono stati l'arco a sesto acuto e il contrafforte volante. Questi due sviluppi hanno permesso molti altri cambiamenti.

Gli edifici romanici avevano muri spessi, piccole finestre, archi a tutto sesto e contrafforti piatti. Gli edifici gotici avevano pareti più sottili, finestre più grandi, archi a sesto acuto e grandi contrafforti.

Tutti i tipi di edifici, e la forma generale degli edifici erano già presenti nel periodo romanico. I tipi di edifici erano: - la chiesa cattedrale, la chiesa parrocchiale, il monastero, il castello, il castello, il palazzo, la grande sala e il portone.

Prima del XX secolo, l'edificio simbolo di quasi tutte le città era una chiesa, una cattedrale, un'abbazia o un municipio con la sua alta torre o guglia che si innalzava sopra tutte le case. Molti di questi edifici risalgono al Medioevo e sono in stile romanico o gotico.

Piani

La pianta della maggior parte delle chiese gotiche ha la forma di una croce. La lunga navata centrale fa il corpo della chiesa e, attraversandola, i bracci sono chiamati transetto. Dall'altra parte del transetto si trova il presbiterio che spesso viene chiamato coro, perché è lì che il prete e il coro cantano le funzioni.

La navata centrale ha di solito un passaggio o una corsia su entrambi i lati. A volte ci sono due corsie su ogni lato. La navata centrale è di solito molto più alta delle navate laterali e ha finestre alte che illuminano lo spazio centrale. La parte superiore dell'edificio, dove si trovano queste finestre, è chiamata clerestory (o piano chiaro). (Si pronuncia "clair-rest-tree")

Alcune chiese gotiche in Germania e in Austria e anche il Duomo di Milano (che è stato costruito in stile tedesco) hanno spesso tre navate di quasi la stessa altezza e sono chiamate "hallenkirke" (chiesa a sala). Il Duomo di Santo Stefano di Vienna ne è un esempio.

In alcune chiese a doppia navata, come Notre Dame, Parigi, il transetto non sporge oltre le navate laterali. Nelle cattedrali inglesi i transetti sporgono sempre molto e a volte ci sono due transetti, come nella cattedrale di Salisbury.

È all'estremità orientale che le chiese gotiche sono le più diverse tra loro.

In Inghilterra l'estremità orientale è di solito lunga e spesso ha due parti. Di solito è quadrata o ha una "Lady Chapel", un posto per pregare la Vergine Maria.

In Francia l'estremità orientale è spesso poligonale e ha un passaggio per camminare chiamato deambulatorio. Spesso le chiese francesi hanno un anello di cappelle chiamato chevette. Le chiese tedesche sono spesso come quelle francesi all'estremità orientale.

In Italia non c'è un lungo presbiterio che sporga oltre il transetto. Di solito c'è solo una cappella semicircolare come nel Duomo di Firenze.

·        

La pianta della cattedrale di Amiens in Francia mostra un transetto che non sporge molto, e un anello di cappelle ad est.

·        

La pianta della cattedrale di Wells in Inghilterra mostra un secondo transetto vicino all'estremità orientale, una "Lady Chapel" orientale e una sala capitolare ottagonale per le riunioni.

·        

Questa immagine con parti tagliate mostra le colonne, le costole di pietra del tetto e i contrafforti di una chiesa gotica.

·        

La cattedrale di Lisieux mostra la navata centrale e le navate laterali, le finestre del clero superiore e la volta a costoloni.

Caratteristiche dello stile gotico

  • Archi a punta
  • Torri e guglie e tetti molto alti
  • Colonne a grappolo: colonne alte che sembravano un gruppo di colonne sottili raggruppate insieme
  • Volte a costoloni: soffitti ad arco in pietra. In stile gotico erano sostenute da costoloni di pietra.
  • Uno scheletro di pietra con grandi vetrate in mezzo.
  • Tracery: pizzi di pietra scolpiti nelle finestre e sulle pareti
  • Vetrate: vetri riccamente colorati alle finestre, spesso con immagini che raccontano storie
  • Buttresses: stretti muri di pietra che sporgono dall'edificio per aiutare a tenerlo su
  • Contrafforti volanti: contrafforti che aiutano a tenere alta la volta. Sono realizzati con un arco che salta sopra una parte inferiore dell'edificio per raggiungere il muro esterno.
  • Statue: di Santi, Profeti e Re alle porte
  • Molte sculture, a volte di animali e creature leggendarie. I doccioni sputano acqua dal tetto.

·        

Il fronte occidentale o facciata di Reims, che mostra due torri, tre portali con figure scolpite e un rosone.

·        

L'East End della cattedrale di Le Mans mostra un anello di cappelle o chevette, le finestre del clero e i contrafforti volanti. Il transetto ha delle torri.

·        

L'interno (all'interno) di York Minster mostra colonne a grappolo, tetto a volta, finestra tracciata, antiche vetrate e un paravento in pietra.

·        

All'interno della cattedrale di Colonia si trovano tre fasi: il portico al livello più basso, la galleria al centro e le finestre del clero.

Grande facciata

La "facciata" o fronte ovest di una grande chiesa o cattedrale è progettata per fare una grande impressione sui fedeli. Una delle più note è Notre Dame de Paris.

Al centro della facciata si trova la porta principale o il portale, spesso con due porte laterali. Nell'arco della porta centrale si trova spesso un importante pezzo di scultura, di solito "Cristo in Maestà". A volte c'è un palo di pietra al centro della porta dove c'è una statua della "Madonna con il Bambino". Ci sono molte altre figure scolpite in nicchie disposte intorno ai portali. A volte ci sono centinaia di figure di pietra scolpite in tutta la facciata dell'edificio.

Sopra la porta di mezzo c'è una grande finestra, che di solito è un rosone come quello della cattedrale di Reims, ma non in Inghilterra, Scozia, Belgio o Scandinavia dove ci sarà quasi sempre una grande finestra a punta per far entrare molta luce.

In Italia, la facciata è spesso decorata con marmi colorati e mosaici di tessere colorate, e non così tante statue, come nel Duomo di Orvieto

La facciata di una cattedrale francese e di molte cattedrali inglesi, spagnole e tedesche ha di solito due torri.

·        

Cattedrale di Notre-Dame, Parigi in Francia.

·        

Cattedrale di Wells in Inghilterra.

·        

Cattedrale di Sainte Gudule in Belgio.

·        

Duomo di Siena in Italia.

Altezza

Le grandi chiese e le cattedrali gotiche sono spesso molto alte. All'interno, la navata centrale è di solito alta almeno il doppio di quella larga, il che conferisce alla chiesa un aspetto molto alto e stretto. Alcune delle chiese in Francia e in Germania hanno navate che sono tre volte più alte che larghe. Il Duomo di Colonia ne è un esempio. La navata più alta è quella del Duomo di Beauvais, che è alta 157,5 piedi e mezzo. L'abbazia di Westminster è alta 102 piedi.

All'esterno la maggior parte delle chiese gotiche, grandi e piccole, hanno almeno una torre. In Italia ci sono delle cupole sulle chiese, e la torre si trova su un lato. Ma nella maggior parte degli altri paesi le cattedrali hanno generalmente due torri e spesso ne hanno tre. Alcune ne hanno anche di più. La Cattedrale di Laon era stata progettata per averne sette, ma non tutte sono state costruite.

A volte c'è solo una torre con un'enorme guglia come a Salisbury. La Cattedrale di Lincoln aveva la guglia più alta del Medioevo a 527 piedi (160 metri).

Perché un arco a punta punta punta verso l'alto, fa sì che la gente guardi verso l'alto. Nell'architettura gotica, l'intero edificio è progettato per far guardare in alto. Ci sono colonne lunghe e strette, finestre lunghe e strette e alti tetti a punta. All'interno gli archi del tetto si innalzano come rami. All'esterno, ci sono spesso molti pezzi di fantasia lungo il bordo del tetto e sulle sommità dei contrafforti e sopra le finestre. Questi sono chiamati pinnacoli. Il Duomo di Milano ne ha centinaia.

·        

La Cattedrale di Salisbury, in Inghilterra, ha la guglia più alta del 1300.

·        

Cattedrale di Uppsala, Svezia. Solo poche chiese hanno ancora tre guglie come questa.

·        

Pinnacoli sul Duomo di Milano.

·        

La Cattedrale di Beauvais ha la volta gotica più alta del mondo.

Luce

L'architettura gotica di solito ha molte finestre. Sainte Chapelle è un esempio famoso. Nella cattedrale di Gloucester in Inghilterra, la finestra Est è grande come un campo da tennis. Anche il Duomo di Milano ha finestre più o meno delle stesse dimensioni.

I contrafforti volanti che si inarcano sul tetto della navata sono stati utilizzati per sostenere il tetto sopra le finestre, quindi le pareti non dovevano essere così spesse.

Le colonne dell'interno, le nervature della volta (o del tetto) e i contrafforti volanti, costituivano un forte scheletro di pietra. Tra queste parti, le pareti e il riempimento delle volte potevano essere di materiale più leggero e sottile. Tra gli stretti contrafforti, le pareti potevano essere aperte in grandi finestre.

Durante il periodo gotico, grazie all'arco a sesto acuto, le finestre gotiche sono state in grado di passare da semplici aperture a disegni molto ricchi. Le finestre erano molto spesso riempite di vetrate colorate che facevano luce colorata nell'edificio, e venivano utilizzate per i quadri di narrazione.

·        

Le finestre e i contrafforti della Cattedrale di Saint-Omer dall'esterno.

·        

Le finestre del clero a Reims dall'interno. I contrafforti volanti significano che non c'è bisogno di muri spessi per tenere in piedi la volta.

·        

Le finestre della cattedrale di Chartres sono famose per le loro antiche vetrate.

·        

Sainte Chapelle è una cappella costruita per un re francese.

L'arco a sesto acuto

Gli archi a sesto acuto sono stati utilizzati nell'architettura persiana e dal 641 d.C. in poi sono stati una caratteristica dell'architettura islamica. La conoscenza dell'arco a sesto acuto si diffuse in Europa attraverso i crociati che si recarono in Medio Oriente dal 1096 in poi. Inoltre, le forze islamiche si erano impadronite di alcune parti della Spagna, dove costruirono città e moschee con archi a sesto acuto.

Gli storici dell'architettura pensano che l'arco a sesto acuto sia stato usato anche da alcuni architetti europei perché era un modo molto forte di fare un arco.

Nell'architettura gotica, l'arco a sesto acuto è utilizzato in tutti i luoghi in cui è necessario un arco, sia per la resistenza che per la decorazione. Le aperture gotiche come porte, finestre, portici e gallerie hanno archi a sesto acuto. Una fila di archi è chiamata arcata. Una fila di archi che si trova in alto su un edificio è una galleria.

Per decorare le pareti venivano utilizzate file di archi a sesto acuto. Questo è noto come arco cieco. Spesso le pareti venivano realizzate con alte e strette aperture ad arco che potevano essere utilizzate per ospitare le statue. Un'apertura come questa è chiamata nicchia che si pronuncia "neesh".

Tetti a volta con archi a sesto acuto

Un tetto ad arco costruito in mattoni o pietra si chiama volta. Nel periodo romanico prima del gotico, alcune chiese avevano tetti a volta. Si basavano sempre su forme perfettamente semicircolari. Nel periodo romanico c'erano due modi principali per realizzare una volta a navata centrale. Una volta può essere lunga come un tunnel. Le chiese con questo tipo di volta erano sempre piuttosto buie. Oppure poteva essere quadrata, come due tunnel che si incrociano. Questo significava che le colonne che portavano la volta dovevano sempre essere poste su una pianta perfettamente quadrata, cosa non sempre possibile.

Una delle cose buone degli archi a sesto acuto era che potevano essere stretti e alti, o appiattiti e larghi. Con gli archi a sesto acuto, gli architetti potevano realizzare volte di forme molto diverse. Non dovevano nemmeno essere rettangolari. Un architetto gotico poteva realizzare una volta con un lato stretto, due lati larghi e l'ultimo lato ancora più largo. Potevano fare una volta a tre o cinque lati abbastanza facilmente, utilizzando archi a sesto acuto.

Le volte erano fatte di costole che si incontravano nella parte più alta della volta. Tra le costole c'erano superfici inclinate di pietra o mattoni che potevano essere molto più sottili e leggere delle costole. All'inizio il motivo delle costole era abbastanza semplice, come le volte romaniche, ma gli architetti, soprattutto in Inghilterra, cominciarono presto ad aggiungere piccole costole tra le principali e a realizzare diversi motivi. Alcune volte come questa si possono vedere anche in Spagna e in Germania, ma di solito non in Francia o in Italia.

·        

Un semplice arco a costoloni decorato ad affresco in Italia.

·        

La volta della cattedrale di Exeter ha molte costole. È la volta gotica più lunga del mondo.

·        

Questa volta in Spagna ha molte piccole costole curve tra quelle di supporto, per creare un ricco disegno.

·        

Un "volteggio a ventaglio" come questo, alla King's College Chapel, si trova solo in Inghilterra.

Diverse forme di archi gotici

Nel periodo gotico cambiarono la forma e lo stile degli archi a sesto acuto. Ma i cambiamenti non erano gli stessi in tutti i paesi.

Con gli archi a sesto acuto, le finestre potrebbero essere rese molto grandi. Gli architetti hanno realizzato molti progetti di archi a sesto acuto che si incrociano in modi diversi. Questi disegni sono stati spesso utilizzati nelle finestre, che sembrano riempite di bellissimi merletti di pietra. Questo si chiama "tracery". La tracciatura di pietra è stata usata per tenere il vetro in posizione. Uno storico dell'architettura può spesso dire quanto è vecchia una parte di un edificio guardando il disegno della tracciatura delle finestre.

Arco a sesto acuto

L'arco gotico più semplice è una lunga apertura con un arco a sesto acuto conosciuto in Inghilterra come la lancetta. Una "lancetta" è un coltello affilato, quindi queste finestre sono a forma di coltello. Molto spesso le finestre a lancetta sono messe insieme in un gruppo di tre o cinque.

La Cattedrale di Salisbury è famosa per la bellezza della sua architettura gotica lancetta. In Inghilterra lo stile è chiamato "Early English Gothic". La Cattedrale di York in Inghilterra ha un gruppo di cinque finestre a lancetta alte 50 piedi e ancora piene di vetri antichi. Sono chiamate le Cinque Sorelle.

Queste semplici finestre si trovano anche nella Cattedrale di Chartres e nella Cattedrale di Laon in Francia. Sono il tipo più consueto di finestre gotiche in Italia.

Arco equilatero

Molte aperture gotiche hanno piani che si basano su un triangolo equilatero. L'Arco Equilatero ha un aspetto molto gradevole e dà un'ampia apertura utile per porte, portici e grandi finestre.

Questi archi sono spesso riempiti di tracciatura in disegni circolari. In Inghilterra questo stile è chiamato Geometric Decorated Gothic. Si può vedere in molte cattedrali inglesi e francesi, per esempio la cattedrale di Lincoln in Inghilterra e Notre Dame a Parigi.

Arco fiammeggiante

Alcune finestre gotiche hanno disegni nel traforo, o anche nella parte superiore della finestra stessa, che si erge come una fiamma. Questo si chiama Gotico fiammeggiante. Un tracciante come questo crea un effetto molto ricco e vivace.

Alcune delle più belle e famose finestre d'Europa hanno questo tipo di tracciatura. Si possono vedere a Santo Stefano a Vienna, alla Sainte Chapelle a Parigi, alle Cattedrali di Limoges e di Rouen in Francia e al Duomo di Milano in Italia. In Inghilterra le finestre più famose come questa sono la West Window of YorkMinster con il suo disegno basato sul Sacro Cuore, la East Window della Cattedrale di Carlisle e la East Window dell'Abbazia di Selby. Gli storici dell'architettura a volte discutono su quale di queste sia la più bella.

Gli archi a forma di fiamma non sono così forti come i normali archi a punta. Non vengono mai utilizzati per la realizzazione di un tetto a volta. Se questa forma è usata per fare una porta, c'è generalmente un altro arco più forte intorno ad essa. Un altro modo è quello di realizzare una porta quadrata con una decorazione fiammeggiante sulla parte superiore. In Francia ci sono molte porte, sia nelle chiese che nelle case, che sono come questa. Sono rari in Inghilterra, ma ce n'è uno nella cattedrale di Rochester.

In Inghilterra lo stile Flamboyant è stato utilizzato per arcate e nicchie a muro. Gli esempi più famosi sono la Lady Chapel a Ely, lo schermo a Lincoln e la facciata della cattedrale di Exeter. Nell'architettura gotica tedesca e spagnola lo stile Flamboyant è spesso usato per i paraventi in pietra opnwork. Il famoso "pulpito" del Duomo di Vienna è realizzato in questo modo.

Arco depresso

L'arco depresso è largo e sembra che sia stato spinto quasi in piano. Quando archi come questo vengono usati per fare grandi finestre, devono essere sostenuti da molti alti e sottili alberi verticali e traverse orizzontali, in modo che la finestra sembri divisa in una griglia (molti rettangoli). Questo tipo di decorazione si usa anche sulle pareti. In Inghilterra lo stile è chiamato stile gotico perpendicolare.

Nella cattedrale di Gloucester si dice che la finestra perpendicolare orientale sia grande quanto un campo da tennis. Ci sono tre grandi cappelle molto famose in questo stile: la King's College Chapel, Cambridge; la St. George's Chapel al Castello di Windsor; la Henry VII's Chapel all'Abbazia di Westminster. L'altro famoso esempio è l'Abbazia di Bath.

·        

La facciata del transetto sud di York Minster ha finestre a "lancetta".

·        

Le finestre della Chapter House di York Minster hanno archi "equilateriali" pieni di tracciatura "geometrica".

·        

Le finestre della cattedrale di Limoges in Francia hanno una trama "fiammeggiante".

·        

La volta della King's College Chapel, in Inghilterra, ha archi "depressi" e "volteggi a ventaglio".

Decorazione

Una cattedrale gotica è stata progettata per essere un modello dell'universo. Tutto nell'edificio è stato progettato per raccontare un messaggio su Dio.

Le statue, le decorazioni, le vetrate e i dipinti murali raccontavano storie bibliche, come Dio ha creato il mondo e come governa tutto ciò che è nell'universo, le stagioni dell'anno e le stelle nel cielo.

Le incisioni vicino alla porta mostrano spesso i segni dello Zodiaco perché i disegni delle stelle nel cielo erano molto importanti per gli agricoltori che non avevano calendari che dicessero loro quando piantare e quando raccogliere.

Sopra la porta principale c'è spesso una scultura di Gesù su un trono, che giudica il popolo della Terra. Molte immagini e sculture sono lì per ricordare alle persone di vivere una buona vita, perché non sanno mai cosa accadrà dopo.

Molte chiese erano riccamente decorate, sia all'interno che all'esterno. Le statue erano spesso dipinte con colori vivaci, ma oggi nella cattedrale di Chartres e in altri luoghi rimangono solo piccole parti. I soffitti in legno erano di solito colorati in modo vivace. A volte anche le colonne di pietra erano dipinte.

·        

"Il Portale Reale" della Cattedrale di Chartres.

·        

"Nostra Signora di Amiens" nella cattedrale di Amiens.

·        

"Il diavolo che tenta le vergini folli" nella cattedrale di Strasburgo.

·        

Il famoso pulpito di Stephansdom, Vienna.

Pianta della cattedrale che mostra parti dell'edificio
Pianta della cattedrale che mostra parti dell'edificio

Sezione della cattedrale con i nomi delle parti
Sezione della cattedrale con i nomi delle parti

Differenze regionali

Anche se alcune cose dell'architettura gotica rimangono invariate, altre sembrano diverse in paesi diversi.

Materiali da costruzione

In diverse parti d'Europa sono stati trovati diversi materiali da costruzione. Questa è una delle differenze nell'architettura tra i diversi luoghi. In Francia c'era la pietra calcarea. Era buona per costruire perché era morbida da tagliare, ma diventava molto più dura quando l'aria e la pioggia ci arrivavano sopra. Di solito era di un colore grigio chiaro. La Francia aveva anche una bella pietra calcarea bianca di Caen, che era perfetta per fare sculture molto fini.

L'Inghilterra aveva calcare grezzo, arenaria rossa e marmo verde scuro di Purbeck, spesso utilizzato per decorazioni architettoniche come sottili colonne.

Nella Germania settentrionale, nei Paesi Bassi, in Danimarca, nei paesi baltici e nella Polonia settentrionale non c'era una buona pietra da costruzione, ma c'era l'argilla per fare mattoni e tegole. Molti di questi paesi hanno chiese gotiche in mattoni e persino castelli gotici in mattoni.

In Italia, la pietra calcarea era utilizzata per le mura delle città e dei castelli, ma il mattone era utilizzato per altri edifici. Poiché l'Italia aveva molti bei marmi di diversi colori, molti edifici hanno facciate o "facciate" decorate in marmo colorato. Alcune chiese hanno facciate in mattoni molto ruvidi perché il marmo non è mai stato messo. Il Duomo di Firenze, per esempio, ha avuto la sua facciata in marmo solo nell'Ottocento.

In alcune parti d'Europa, c'erano molti alberi alti e dritti che andavano bene per fare tetti molto grandi. Ma in Inghilterra, nel 1400, i lunghi alberi dritti si stavano esaurendo. Molti di questi alberi venivano utilizzati per costruire navi. Gli architetti dovettero pensare a un nuovo modo per realizzare un tetto largo con pezzi di legno corti. È così che hanno inventato i tetti a travi a martello, che sono una delle belle caratteristiche che si vedono in molte vecchie chiese inglesi.

Francia

Le cattedrali francesi, e quelle in Germania e in Belgio sono spesso molto alte, sia all'interno che all'esterno. I transetti non sporgono molto. Le facciate in Francia hanno quasi sempre tre porte, un rosone e due torri. Spesso ci sono facciate con porte sia sul transetto che sulla facciata.

Inghilterra

La cosa che rende le cattedrali inglesi diverse dalle altre è che sono lunghe, e sembrano orizzontali, come grandi transatlantici. Quasi tutte le cattedrali inglesi hanno impiegato centinaia di anni per essere costruite, e ogni parte è in uno stile diverso da quello della parte successiva. (Solo la Cattedrale di Salisbury non è stata costruita in molti stili.) Il finestrone ovest è molto grande e non è mai un rosone. Il fronte ovest può avere due torri come una cattedrale francese, o nessuna. C'è quasi sempre una torre al centro dell'edificio, che può avere una grande guglia.

La Germania e il Sacro Romano Impero

In Germania le torri e le guglie sono spesso di dimensioni enormi. A volte sono così grandi che è stato impossibile finirle fino ai tempi moderni. Le guglie sono molto diverse dalle guglie inglesi perché sono fatte di pizzo "traforato". Ci sono anche molte hallenkirke (o chiese a corridoio) che non hanno finestre di clerestorey. La navata centrale e le navate laterali sono più o meno della stessa altezza.

Spagna e Portogallo

Come una cattedrale inglese, una cattedrale gotica spagnola o portoghese è spesso costruita in molti stili diversi. Spesso sono ampie. Le cattedrali spagnole hanno spesso cappelle tutto intorno. Il tetto spesso ha molti tipi diversi di torri e guglie. Spesso le torri centrali sono poligonali.

Italia

Le cattedrali gotiche italiane utilizzano molti colori, sia all'esterno che all'interno. All'esterno, la facciata è spesso decorata con il marmo. All'interno, le pareti sono spesso intonacate. Le colonne e gli archi sono spesso decorati con colori vivaci. Ci sono anche mosaici con sfondi dorati e pavimenti splendidamente piastrellati sono motivi geometrici. Le facciate hanno spesso un portico aperto con una finestra a ruota sopra di esso. Spesso c'è una cupola al centro dell'edificio. Il campanile non è quasi mai attaccato all'edificio, perché in Italia ci sono parecchi terremoti. Le finestre non sono grandi come quelle del nord Europa e, anche se spesso si trovano vetrate, il modo preferito per decorare le chiese è l'affresco (pittura murale).

·        

La Cattedrale di Coutances in Francia ha un aspetto "verticale".

·        

La Cattedrale di Wells in Inghilterra ha un aspetto "orizzontale".

·        

La Cattedrale di Ratisbona in Germania sembra che ci sia molto spazio all'interno.

·        

·        

La Cattedrale di Barcellona in Spagna è molto ampia.

·        

Il Duomo di Firenze in Italia è colorato con colonne in pietra marrone e pareti in gesso dipinte di rosa-arancione.

·        

Il Duomo di Orvieto in Italia ha colonne a fasce tonde e un tetto in legno aperto.

·        

Bad Doberan Minster in Germania è in mattoni colorati.

Pagine correlate


AlegsaOnline.com - 2020 / 2022 - License CC3